Territorio, filiera corta, prodotti italiani. Sono i requisiti che si sono affermati negli ultimi mesi nella ristorazione italiana e che sono diventati anche l’oggetto dell’inchiesta di Bernardo Iovene Sotto le stelle che ha inaugurato la nuova stagione di Report.

I protagonisti di questa ri-evoluzione sono loro, produttori, agricoltori, aziende agricole chiamati a fornire energia vitale a questo processo che sembra inarrestabile e coinvolge tutte le attività di ristorazione contemporanea.

E proprio oggi Confagricoltura, cioè l’associazione delle aziende dell’agroalimentare che sono uno dei soggetti in grado di rifornire gli artigiani della tavola, ha nominato Massimiliano Giansanti presidente e ha rinnovato le cariche di vertice.

Giansanti, imprenditore agricolo, è presidente di Agricola Giansanti srl e amministratore del Gruppo Aziende Agricole Di Muzio con imprese agricole nelle province di Roma, Viterbo e Parma. Le aziende hanno indirizzo agroindustriale e sono specializzate nella produzione di cereali, latte e prodotti della zootecnia, ed agroenergetico con la produzione di energia elettrica da fotovoltaico. Tra l’altro a Parma produce Parmigiano Reggiano ed a Roma fornisce latte bovino di alta qualità per la Centrale del Latte

Giansanti è stato componente del Consiglio di Amministrazione di Azienda Romana Mercati, l’azienda speciale della Camera di Commercio di Roma, in qualità di consigliere delegato ai mercati agricoli e progetti per la zootecnia. In tale veste ha realizzato lo studio per la creazione di una borsa telematica delle commodities agricole presso la Borsa Merci di Roma ed è stato responsabile del progetto per la valorizzazione e la promozione delle produzioni tipiche della provincia di Roma. Quindi membro del Comitato Promotore che ha dato vita a ‘Campagna Romana’ – il consorzio costituito dalla C.C.I.A.A. di Roma per la valorizzazione delle produzioni agroindustriali romane – di cui poi è stato consigliere di amministrazione. Tra i vari incarichi ricoperti quelli di vicepresidente di ANBI Lazio, l’associazione regionale che raggruppa i consorzi di bonifica.

“Negli ultimi anni gli imprenditori italiani si sono confrontati sempre più con un mercato governato dalla globalizzazione e dalle dure leggi dell’economia – ha detto il nuovo presidente – . E, pur in mezzo a tante difficoltà, hanno mostrato grandi capacità. Il nostro stile, le nostre tradizioni, le nostre storie caratterizzano i nostri straordinari prodotti: il ‘made in Italy’, un’eccellenza che tutto il mondo ci invidia, che deve diventare un vero valore aggiunto per le nostre imprese”.

La nuova Giunta di Confagricoltura

Nella foto sono ritratti il neo presidente di Confagricoltura, Massimiliano Giansanti, e la Giunta esecutiva (da sinistra Emo Capodilista, Lasagna, Brondelli, Parmigiani, Giansanti, Falchi, Pallini, Cilento, Gambuzza, Rago) che sarà in carica per il prossimo triennio.

LUCA BRONDELLI DI BRONDELLO
Cinquantadue anni, sposato, due figli, conduce un’azienda ad indirizzo cerealicolo, viticolo e agrituristico a Serralunga di Crea nel Monferrato, in provincia di Alessandria. E’ presidente di Confagricoltura Alessandria e di Enapra, l’ente di formazione di Confagricoltura.

NICOLA CILENTO
Cinquantaquattro anni, laureato in Giurisprudenza, sposato, tre figli, è titolare di un’azienda frutticola a Corigliano Calabro (Cosenza), dove produce clementine, arance e pesche. E’ stato presidente di Confagricoltura Cosenza e di Confagricoltura Calabria e componente della Giunta nazionale uscente. E’ presidente della Organizzazione produttori COAB che opera nel settore ortofrutticole nella Piana di Sibari. E’ presidente del CAF di Confagricoltura.

GIORDANO EMO CAPODILISTA
Cinquantaquattro anni, laureato in Scienze Politiche, conduce un’azienda agricola ad indirizzo prevalentemente vitivinicolo in provincia di Padova. E’ presidente di Confagricoltura Padova, vicepresidente di Confagricoltura Veneto e consigliere del consorzio di bonifica Bacchiglione – Brenta.

ELISABETTA FALCHI
Cinquantatre anni, laureata in Agraria, conduce ad Oristano un’azienda agricola ad indirizzo risicolo, specializzata nella selezione del seme. E’ stata presidente di Anga Sardegna, di Confagricoltura Sardegna ed ha ricoperto l’incarico di assessore all’Agricoltura della Regione Sardegna.

SANDRO GAMBUZZA
Cinquantaquattro anni, sposato, un figlio, conduce un’azienda agricola ad indirizzo orticolo ed olivicolo in provincia di Ragusa. Presidente della Federazione nazionale di prodotto Orticoltura, è stato presidente di Confagricoltura Ragusa e presidente della Camera di Commercio di Ragusa. Attualmente è consigliere della Camera di Commercio del Sud Est della Sicilia ed è nel consiglio di amministrazione della società di gestione dell’aeroporto di Comiso.

MATTEO LASAGNA
Quarantatre anni, sposato, conduce un’azienda agricola ad indirizzo zootecnico a Begognaga, in provincia di Mantova, con allevamento di vacche da latte per la produzione di Parmigiano Reggiano. Presidente di Confagricoltura Mantova e di Confagricoltura Lombardia. E’ anche consigliere di Confidi Systema, il consorzio fidi della Regione Lombardia, creato dalla sinergia tra Confagricoltura, Confindustria e Confartigianato.

DIANA THEODOLI PALLINI
Sessantaquattro anni, laureata in filosofia, coniugata, due figli, conduce, assieme alla famiglia, tre aziende agricole nel grossetano e una nel comune di Roma ad indirizzo cerealicolo, zootecnico (carne e latte, con caseificio e punto di vendita) e agrituristico. E’ stata presidente di Confagricoltura Grosseto, vicepresidente di Confagricoltura Toscana e componente di giunta nella passata legislatura. E’ Cavaliere del Lavoro.

GIOVANNA PARMIGIANI
Quarantanove anni, laureata in Economia e Commercio, conduce un’azienda agricola a Piacenza ad indirizzo zootecnico, cerealicolo, arboreo (pioppeto). Con allevamento di suini e trasformazione della carne. E’ vicepresidente di Confagricoltura Piacenza, presidente della Federazione Nazionale di Prodotto di Allevamenti Suini. E’ consigliere del Consorzio dei Salumi tipici piacentini

ROSARIO RAGO
Cinquant’anni, sposato, due figli, conduce a Battipaglia (Salerno) un’azienda agricola ad indirizzo ortofrutticolo, specializzata in insalate pronte, commercializzate con il proprio marchio. E’ presidente di Confagricoltura Salerno e di Confagricoltura Campania ed è nella Giunta della camera di Commercio di Salerno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui