Palio di Siena. La guida completa per cenare in contrada a Ferragosto

Presto, ché è tardi: si approssima il Palio dell’Assunta e voi il 16 Agosto volete essere lì a Siena.

Ma lo sapete, vero, che a contare non sono soltanto i pochi attimi della corsa: è tutto quello che succede prima, dopo e intorno.

E i momenti conviviali sono di cruciale importanza. È anche lì, è allora, che si percepisce quale sentimento aggrega generazioni intere. Vi suggeriamo come fare se volete cenare in contrada – all’aperto. La sera prima del palio.

Cioè la sera di Ferragosto.

Ecco come fare e le cose da sapere per vivere al meglio il Palio di Siena a tavola.

1. Il prezzo

La Cena della Prova generale alla vigilia del Palio è l’unica che ammette ospiti esterni. Il prezzo tipicamente si aggira sui 50 € a persona ed è, per la contrada, anche un modo per raccogliere fondi per finanziare le attività e le spese di tutto l’anno.

Invece le cene delle sere precedenti, i cenini, sono rigorosamente riservate ai contradaioli, al punto che parenti stretti nati in contrade diverse cenano separati.

2. Le 10 contrade del Palio dell’Assunta 2017

Sapere quali sono le 10 contrade (su 17) che corrono il palio ovviamente è indispensabile. il prossimo 16 agosto saranno, in ordine di estrazione e, quindi, di ingresso in Piazza:

  1. Chiocciola
  2. Selva
  3. Oca
  4. Valdimontone
  5. Torre
  6. Istrice
  7. Onda
  8. Lupa
  9. Aquila
  10. Bruco

3. La contrada perfetta per cenare

Scegliete dove cenare anche in base a dove alloggiate. Guardate la mappa della città per orientarvi. Quale che sia la contrada, l’atmosfera è carica, eccitata. Le strade o piazze dove si apparecchia vengono chiuse al traffico. Compaiono, dai magazzini, tavoli e sedie – decine di tavoli, centinaia di sedie. Meteo permettendo, tovaglie e stoviglie sono pronte sui tavoli ore prima.

4. Cosa si mangia

La sera prima del Palio si mangia soprattutto il Palio.

Fervono i preparativi nelle cucine. Mani robuste, pentole giganti, frizzi e lazzi senza peli sulla lingua (spegnere audio). L’organizzazione della catena di comando dalla cucina alle tavole, è impressionante.

Ogni contrada sa gestire cene con centinaia di partecipanti. E non è tanto il menu che conta (quello che vedete è, ad esempio, della Contrada della Civetta per lo scorso Palio di luglio), quanto l’atmosfera irripetibile.

5. Informarsi al più presto sui posti disponibili

Su preziosi siti amatoriali come ilpalio.org o sul sito del Magistrato delle Contrade trovate l’elenco di tutte le società di contrada. Contattate quella di cui siete tifosi o più comoda. Siccome non tutti i siti sono aggiornati, una telefonata è sicuramente più efficace di una mail per prenotare e ricevere istruzioni per il pagamento e la logistica della cena.

6. Conoscere un po’ di galateo paliesco

Siete ospiti di un contesto in cui le passioni sono fortemente sentite. Siate quindi discreti e prudenti. Ecco i consigli direttamente dal Palio.

  • Non cercate in alcun modo di avvicinarvi ai cavalli. In prossimità della stalla del cavallo di ogni Contrada partecipante alla Carriera troverete dei veri e propri posti di blocco e sbarramenti con transenne, presidiati da contradaioli. In alcun modo è possibile passare. Né tantomeno si può urlare o dare fastidio al cavallo con schiamazzi, sia diurni che notturni.
  • Non disturbate i contradaioli nei momenti di maggior tensione: durante l’accompagnamento del cavallo alle prove, nei minuti immediatamente precedenti la corsa, dopo la corsa se sono delusi o arrabbiati. Prima del Palio, mai dire a un contradaiolo che la sua Contrada è favorita o vince (ad es. se lo avete letto sul giornale locale). Le reazioni possono essere molto scomposte.
  • In Piazza, i bambini sotto ai 12 anni di età non sono ammessi il giorno del Palio. Si tratta di una nuova normativa di sicurezza varata nel 2017. Su come ci si regoli per stabilire l’età dei bambini, sono le Forze dell’Ordine a stabilirlo a loro insindacabile giudizio.
  • Per la stessa ragione di ostacolare la visione della Carriera a chi è in mezzo di Piazza è assolutamente vietato sventolare bandierine o fazzoletti ed anche tenere in posizione rialzata tablet di dimensioni che possano disturbare la visione dei contradaioli.
  • Non commentare sarcasticamente la tensione dei contradaioli nell’imminenza della corsa, non protestare con insofferenza nel caso si protraggano a lungo le operazioni della Mossa. Per la stessa ragione il turista non deve assolutamente fischiare in segno di disapprovazione.
  • Se dei contradaioli chiedono di spostarsi o allontanarsi da una certa zona, seguire la loro indicazione. Ciò vale nel corso dei quattro giorni delle prove, come pure prima e dopo la corsa.
  • In caso di rissa o fronteggiamento tra contradaioli di Contrade rivali, allontanarsi subito con discrezione e soprattutto non cercate di fare foto o di filmare la rissa, perché in quel caso è assai probabile che qualche contradaiolo vi danneggi l’apparecchio.

Ora che sapete come fare per la cena, avete bisogno anche di un letto per dormire ma hotel, booking e airbnb sono full? Segnalo, per soggiorni anche brevi e brevissimi, l’opportunità di dormire in un appartamento contattando www.n12designaccommodations.com

E adesso, sì, che veramente siete a cavallo. Buon divertimento!

[Immagini: iPhone Daniela Ferrando e amici; cena contrada dell’Aquila]




- venerdì, 4 agosto 2017 | ore 14:31

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.