Lo chef e scrittore culinario italoamericano Mario Batali è stato accusato di molestie sessuali da 4 donne.

Le donne, in un articolo pubblicato sul sito Eater (testata online dedicata al cibo), accusano il noto chef di “comportamento inappropriato protrattosi negli ultimi 20 anni”, parlano di palpeggiamenti avvenuti durante alcune serate ed eventi di settore.

Tre di queste donne sono state sue dipendenti, mentre la quarta lavorava nel settore ristorativo, ma non per lui. Un altro scandalo che si va ad aggiungere alla scia di quelli dell’ultimo periodo.

Mario Batali, oltre che chef e gastronomo, è un ristoratore di successo ed esperto della cultura della cucina italiana. Nel 1993 apre il ristorante “Po”, successivamente “Babbo Ristorante e Enoteca”. Con Joe Bastianich è proprietario del B&B Hospitality Group che gestisce oltre 20 ristoranti in tutto il mondo. È pure noto volto televisivo, dopo le accuse è stato allontanato dalla co-conduzione di The Crew sull’emittente televisiva statunitense ABC. Ma non solo, con una nota emessa e di comune accordo, si estromette dalla gestione della compagnia con Joe Bastianich, compresi tutti i suoi ristoranti.

Lo scorso ottobre era stato protagonista, con la sua cucina, della cena di Stato presso la Casa Bianca con l’ex premier italiano Matteo Renzi; ha collaborato anche nella campagna di sensibilizzazione – con l’ex first lady americana Michelle Obama – sulla cattiva alimentazione e obesità in America.

Ecco le parole di Batali in una dichiarazione inviata sul New York Times: “Mi scuso con le persone che ho maltrattato e ferito. Anche se l’identità delle persone menzionate in queste storie non mi è stata rivelata, gran parte del comportamento descritto corrisponde ai modi in cui ho agito. Mi assumo la piena responsabilità e sono profondamente dispiaciuto per il dolore, l’umiliazione causata a colleghi, dipendenti, clienti, amici e famigliari. Devo lavorare per cercare di riguadagnare la fiducia di coloro che ho ferito e deluso. Per questo motivo, ho intenzione di allontanarmi dalle operazioni quotidiane delle mie attività”.

Per ora non sono ancora noti i tempi del ritiro da tutte le sue attività da parte della star della cucina italiana in America.

[Link: New York Times, Eater]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui