Festa a Vico, la grande kermesse di beneficenza organizzata dal due stelle Michelin Gennaro Esposito della Torre del Saracino a Vico Equense, cambia pelle.

Le trasformazioni dell’appuntamento nato come festa degli chef in 16 anni sono state molteplici. Quelle che hanno maggiormente inciso nel palinsesto sono state il trasferimento dei giovani chef nelle strade e nei negozi di Vico Equense con la Repubblica del Cibo, l’ingresso della pizza in tutti e tre giorni della manifestazione, la super cena stellata del lunedì.

Accorgimenti adottati con un unico e semplice obiettivo: innalzare in maniera esponenziale la raccolta dei fondi da destinare in beneficenza. Risultato raggiunto come testimonia lo “sforamento” dei 200.000 € raccolti l’anno scorso che hanno quintuplicato le entrate delle associazioni Onlus beneficiarie che prima delle trasformazioni dovevano “accontentarsi” di circa 40.000 €.

Le rifiniture della macchina organizzativa che, è bene ricordarlo, si muove senza scopo di lucro e durante tutto l’anno è impegnata in altri lavori ha messo a punto il calendario 2018 con un occhio di riguardo alle tendenze apprezzate dal grande pubblico disposto ad allargare i cordoni della borsa per una buona – gastronomicamente e socialmente parlando – buona azione.

La novità di quest’anno è lo spazio ancora più grande dedicato agli Artigiani della Sostanza di cui avevamo avuto un primo approccio nelle passate edizioni con la presenza delle macellerie.

Festa a Vico 2018 li celebrerà con maggiore convinzione in due giorni, lunedì 4 e martedì 5 giugno (dalle 9.30 alle 13 e dalle 14.30 alle 18) sulle terrazze dell’hotel Moon Valley che allestirà i banchi di assaggio per più di 50 artigiani in arrivo da tutta Italia.

Come è tradizione di Festa a Vico, l’organizzazione fluida chiude gli ultimi tasselli nel giorno di apertura, cioè domenica 3 giugno con l’avvio degli accrediti di chef, pizzaioli e artigiani del gusto per cui prendete con la dovuta cautela la lista che vi proponiamo.

Non è certamente solo la quantità che farà di questo appuntamento un altro quadro da incorniciare nella lunga storia della Festa. Tanta qualità come tiene a precisare Gennaro Esposito richiamando l’attenzione sulle materie prime che comporranno appunto “soSTAnza” perché al centro dovevano esserci, e ci saranno, i prodotti, esattamente come immaginato: “Ci sarà un distillato della migliore qualità della tradizione culinaria italiana, una cernita – effettuata da tanti miei illustri colleghi – di quei prodotti che rappresentano l’autenticità e l’unicità del nostro territorio. Racconteremo la cucina attraverso appunto la terra e grazie a chi la lavora – ha spiegato Gennaro -. Ogni chef mi ha “raccomandato” un artigiano del quale non può fare a meno per rendere speciali i suoi piatti. Dunque, “soSTAnza” sarà l’occasione per mettere in contatto cuochi e artigiani facendo scoprire ai primi alcune incredibili opportunità per le loro creazioni che in realtà sono “nascoste” in giro per l’Italia”.

Per questo motivo lunedì e martedì al Moon Valley ci saranno tanti autorevoli ospiti, tra i quali gli Massimo Bottura, Antonino Cannavacciuolo, Chicco e Roberto Cerea, Carlo Cracco, sia per presentare gli artigiani che hanno segnalato sia per conoscere gli altri produttori presenti.

Ecco quindi chi potrete conoscere sulle terrazze che affacciano sul mare di Vico Equense.

Gli Artigiani della Sostanza

PIEMONTE

Azienda Michelis Egidio – Paste di meliga del Monregalese – Monregalese

LOMBARDIA

Agricultura Biologica srl – Bio paste da farine alternative – Bergamo
Bettella maiale tranquillo – carni e salumi – Gabbioneta Binanuova

VENETO

Azienda Agricola Lucia – Radicchio – Gorizia
Azienda Pollo Ruspante – animali da cortile bio – Verona

EMILIA ROMAGNA

Malandrone 1477 – Parmigiano Reggiano stagionato – Pavullo nel Frignano

TOSCANA

Azienda Agricola Laura Peri – Polli, faraone, anatre, piccioni- Montevarchi

LAZIO

Azienda Agricola Emilio D’Ascenzo – formaggi ovini – Rieti
Azienda agricola Serpepe – ceci della Tuscia, Fagiolo tondino della tuscia, salumi di maiali e pecorinidi pecore sarde- Serpepe
Azienda Procarni – abbacchio romano e maiale nero dei montiprenestini – Genazzano
Azienda Agricola Cose di Macchia – tartufi della Tuscia – Bassano Romano
Caseificio Agricolo Radichino – formaggi di capra – Farnese

ABRUZZO

Azienda Agricola Letizia Cucchiella – Zafferano – L’Aquila
Az. Agricola biologica di Rotolo Gregorio & C. – formaggi, carni e salumi –
Azienda Agricola Rossi Rita – Scanno

UMBRIA

Formaggi della Val Nerina – Cascia
Azienda Agricola Di Piero Luca – nocciole e derivati – Civita Castellana

PUGLIA

Masseria storica Pilapalucci – Mandorla di Toritto – Toritto
La Viola – Carote di Polignano – Polignano a mare
Peperonzini – Coltivazione di erbe, spezie, piante aromatiche – Toritto
Donna Francesca – Mandorle salate e naturali, cotto di fichi -Mariotto
Azienda Agricola de Carlo – Olive termite di Bitritto, rape in olio evo – Bitritto
Azienda Agricola Piano – Farine tutto corpo gran tenero e duro, olive da mensa – Apricena, Foggia
Società Agricola Racano Proscia – Cece nero e il cece rosso di Cassano Murge – Cassano Murge

CAMPANIA

Azienda Agricola di Vincenzo Egizio – Vecchie varietà di albicocche del Vesuvio/ Pisello cento giorni Brusciano
Azienda Agricola Verticelli – Lupino Gigante di Vairano -Vairano Patenora
Terra d’orti – Broccolo aprilatico di Paternopoli – Paternopoli
Azienda Agricola Bruno Sodano – Fagiolo dente di Morto di Acerra/ Pappacella Napoletana –Pomigliano d’Arco
Nettuno – Colatura d’alici – Cetara
Azienda Agricola Enzo Merolla – Cipollotto nocerino – Poggiomarino
Azienda Agricola Rosso Vesuvio – Pomodorini del Vesuvio – Ercolano
Eurofish Napoli – Anguille, cozze del Fusaro – Volla
Cooperativa Primavera – Produzione formaggi – Pimonte
Bifulco Selezioni Carni – Carni – San Giuseppe Vesuviano
Azienda Santa Rita – Produzione di conserve e semiconserve, produzione di sughi e condimenti – Napoli
Azienda Agricola Gerarda Giannetta – Ricotta Bovina e manteche gialle da allevamento welfare – Bisaccia
Presidio slow food – Pomodoro verneteca sannita – Valle Telesina
Azienda Agricola Santopaolo Giuseppe – suino di razza casertana – Rocca d’Evandro
Azienda Agricola De Rosa Raffaele – mele annurche Igp – Caianiello
Gerardo Balestrieri – funghi e tartufi – Gragnano

CALABRIA

Masseria Fornara azienda agricola – Riso di Sibari – Cassano allo Ionio
Mulinun Stefano Caccavari – Farine macinate a pietra – San Floro
Azienda Agricola Biosmurra – Succo di clementina – Rossano
Azienda agricola biologica De Tursi – Pomodoro – Strongoli
Caseificio Stella dicecca – Pirottino di capra, scamorza e provola gialla, burrata, delizia – Altamura

BASILICATA

Azienda Agricola Biologica Agrimar – Suini neri lucani, salsiccia di cancellara, guanciale monumentale – Genzano di Lucania

SARDEGNA

Azienda Agricola F.lli Pinna – Tonno di Sant’Antioco e verdure sott’olio – Sassari

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui