Tempo di lettura: 3 minuti

La notizia è golosa: Carlo Cracco ha aperto ufficialmente il suo sito di ecommerce. Lo avevamo praticamente annunciato scrivendo qui dei Baci di Cracco, dei baci di dama in versione craccata per San Valentino, preparati dallo chef con il suo pasticciere Marco Pedron e in vendita appunto online. E oggi il sito è stato presentato ufficialmente alla stampa.

Shop.CarloCracco.it è ovviamente un sito elegante, e contiene tutte le informazioni sui prodotti in vendita, incasellate in apposite pagine che partono dalla pagina del prodotto.

Le descrizioni sono decisamente scarne, ma riportano tutte le info necessarie: ad esempio, il Pomodoro Pelato in Salsa (450 g sgocciolati, 9 €) è fatto con pomodori, non altrimenti specificati, basilico e sale, 100 grammi di prodotto apportano 34 kcal, e viene da Capaccio-Paestum.

Molti i prodotti in vendita: nella sezione Bottega, una selezione di tè e tisane (10 €), pomodori pelati e salse, origano, capperi, olive, un olio d’oliva (750 ml, 18 €) prodotto da Terre Francescane a Spoleto.

C’è anche L’Amaro Bianco, una bottiglia da 70 ml a 39 €, 30%vol, che Cracco racconta così:

“Mi sono spesso chiesto come, a fine cena, armonizzare le diverse sensazioni organolettiche perché restino un’esperienza memorabile. Una tradizione tipicamente italiana mi è venuta incontro: l’Amaro. Erbe, radici e alambicchi di rame. Un anno di prove e di dosaggi alla ricerca di un’ eccellenza capace di trasformare un digestivo in un gran liquore. Così è nato il primo dei distillati gran Milano esattamente come lo immaginavo, senza colore né coloranti: l’Amaro Bianco.”

Prodotto dalla Distilleria Quaglia, è un distillato di: Ibisco fiori, achillea millefoglie, capolini fioriti, liquirizia radice, rosa damascena boccioli, assenzio romano piemonte, genziana radice, china rossa corteccia, coriandolo semi, camomilla fiori, vaniglia madagascar, arancio amaro scorze, angelica radice, timo serpillo.

La sezione più ampia è quella dedicata ai prodotti di pasticceria e cioccolateria: oltre a una serie di dolci, come i Baci, specificamente pensati per la Festa degli Innamorati, e proposti anche in confezione con un mazzo di rose rosse (consegna solo su Milano, ordinabili fino alle 13 del giorno di san Valentino), ci sono scatole di cioccolatini, confezioni regalo, e tre creme spalmabili alle nocciole: Nocciola ligure di bosco, 16 €, la risposta stellata alla Nutella, direi, Noccila con fiocchi di lampone e Nocciola con granella (entrambe 16 €).

Per finire, si possono acquistare anche i libri di Cracco, ma soprattutto dei buoni-regalo per un pranzo di 4 portate con abbinamento vini a 220 €, o per una cena di 8 portate, sempre con i vini in abbinamento, a 330 €. Si può anche acquistare la cena “social” di san Valentino, o più semplicemente una gift card da 50 / 100 / 200 / 300 € da spendere nello store online.

Inutile che andiate a cercarla: la Pizza di Cracco non c’è. La proporrò a Marco Pedron, co-autore con Cracco del famigerato lievitato: una bella confezione come quella della pizza Catarì, che qualche volta la mamma, da piccolo, mi preparava, alternandola alla Barilla: un pacchetto di farina, un barattolo di Pomodoro Rosso Passato, uno di Capperi di Pantelleria, uno di Origano di Pantelleria

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui