Buoni spesa e Coronavirus. Da Lidl e Selex altro 10% di sconto

Tempo di lettura: 2 minuti

Oltre alla Conad anche altre catene di supermercati hanno accolto l’appello del presidente del Consiglio Giuseppe Conte che aveva invitato a sostenere le misure di ‘aiuto alimentare’ rivolgendosi alla “grande distribuzione organizzata, perché faccia un 5-10% di sconto a chi acquista con i buoni spesa” previsti dallo stanziamento straordinarioi di 400 milioni di € di aiuti.

Federdistribuzione si è detta d’accordo e ha previsto uno sconto direttamente alle casse con modalità da definire sull’intero territorio nazionale. “Condividiamo infatti l’obiettivo dell’esecutivo: stiamo attraversando un momento di grande emergenza per l’intero Paese. Noi ci siamo, e vogliamo che queste iniziative abbiano il massimo della concretezza, da subito“.

Il gruppo Selex, vuole appunto garantire lo sconto extra del 10% sull’acquisto di generi alimentari o prodotti di prima necessità in tutti i suoi supermercati perché “Le comunità nelle quali operiamo da sempre, nelle quali siamo nati e cresciuti, meritano tutto il nostro supporto”, ha dichiarato il presidente Alessandro Revello.

Anche Lidl garantirà uno sconto sui buoni: “In questo momento particolarmente difficile che sta attraversando il nostro Paese, ciascuno di noi è chiamato ad offrire il proprio contributo”, ha spiegato il presidente Massimiliano SilvestriSulla stessa linea i

Unicoop Firenze, insieme alla Fondazione ‘Il Cuore si scioglie’ ha scelto la strada di una donazione aggiuntiva e metterà a disposizione 300.000 € in forma di buoni spesa da 20 € ciascuno. 200mila euro verranno messi a disposizione delle associazioni attive nella battaglia contro la povertà alimentare dalla prossima settimana. Altri 100mila euro saranno donati alle associazioni che nel 2019 hanno partecipato alle raccolte alimentari nei punti vendita della cooperativa.

[Link: Il Fatto Quotidiano]

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui