Coronavirus e buoni spesa: Conad riconosce il 10% di sconto in più

Notizie

Conad ha accolto l’invito di Giuseppe Conte di fare di più rispetto ai bonus per la spesa che saranno assegnati ai più bisognosi con lo stanziamento straordinario di 400 milioni di euro che andranno direttamente ai Comuni che a loro volta li distribuiranno.

Offrirà uno sconto del 10% a chi utilizzerà i voucher del Governo per acquistare generi alimentari e beni di prima necessità.

I soci e le cooperative di Conad, la prima e più grande organizzazione di imprenditori indipendenti del commercio, hanno deciso di applicare uno sconto del 10% alla cassa ai “buoni spesa” che il Governo ha destinato alle famiglie più bisognose e che saranno distribuiti dai Sindaci. Questa decisione accoglie l’invito fatto alle aziende della distribuzione dal Presidente del Consiglio nella sua conferenza stampa di sabato sera. Con questo sconto i soci e le cooperative Conad intendono aderire con un contributo concreto allo sforzo che tutte le realtà economiche del Paese stanno producendo per consentire a molte famiglie di affrontare con una maggiore protezione questo difficile periodo. Conad ha anche intensificato il dialogo e la relazione con tutte le componenti delle filiere produttive italiane, anche quelle più locali, e tutti gli attori della logistica per garantire le condizioni necessarie ad assicurare a tutte le famiglie in ogni comune del Paese i prodotti alimentari e i beni essenziali con I soci e le cooperative Conad hanno deciso di applicare uno sconto del 10% ai buoni spesa del governo per le famiglie con difficoltà economiche e ai prezzi più convenienti.

Le modalità di emissione e rimborso dei buoni spesa verranno definite al tavolo tecnico che sarà convocato dalle Autorità competenti.

Tags:
Coronavirus