Tempo di lettura: 2 minuti

Il gruppo su Facebook si chiama Risorgi Italia. Circa 2.000 tra ristoratori e addetti ai lavori che vogliono protestare il 25 aprile: “alle ore 12.30, orario di apertura abituale delle nostre cucine dove prevediamo di alzare le nostre serrande, oggi chiuse nostro malgrado, in segno di protesta. Invece di abbassarle come avviene di solito nelle proteste dei commercianti, noi le alzeremo invitando il Governo a prendere subito in considerazione misure a sostegno di uno dei comparti della nostra economia tra i più strategici, onde evitare che tanti di noi non avranno più la possibilità di alzarle di nuovo perché falliti”.

Tra i post che animano la bacheca, c’è quello del proprietario di una macelleria in provincia di Viterbo che si chiede quale valore si può dare alle vite di chi l’ha dedicata alla ristorazione.

600, 1.000, 25.000 € secondo i decreti che hanno previsto aiuti economici in diversa forma?

Ecco il testo.

Buongiorno a tutti, vi vorrei dare un messaggio di forza e speranza, ho una macelleria dal 1994 e a gennaio 2020, mia moglie ha aperto una trattoria pizzeria braceria.

Chiaramente il punto di forza del locale è la nostra carne. Dopo appena due mesi ci hanno fermato come tutti perciò immaginate oltre i problemi, la delusione.

Con il mio lavoro di macelleria ho passato periodi come questi, se non di peggiori, tra mucche pazze, pollo alla diossina, maiali influenzati, da incassare zero per poi piano piano ritornare alla normalità se non più forte di prima.

Prendete questa pausa per programmare e riprogrammare il futuro, adeguiamoci a quello che ci imporranno per poi piano piano ritornare tutto alla normalità.

Abbiamo investito tutto nei nostri locali, e non parlo di soldi, solo noi possiamo sapere che il locale è come un figlio, abbiamo trascurato famiglia, passioni, vita privata, non lo capiranno mai.

Che valore si può dare alle nostre vite? 600€?1000€?25000€? Non capiranno mai quando si entra nel locale chiuso per controllare e annaffiare le piante si piange, ma non per soldi, si piange per quel figlio chiuso e abbandonato. Riapriamo e saremo più forti di prima.

( Scusate il pippotto ma non ho mai scritto nulla in merito in nessun gruppo, questo mi sembra che sia un qualcosa più vicino alle nostre paure. Scusate gli errori ma sono sempre un macellaio con terza media 😁)

Buona fortuna a tutti e un giorno sarà solo un brutto sogno. ☘️

P. S. Vedo che ci sono tantissimi amici miei in questo gruppo, vi abbraccio e forza che ce la faremo pure sto giro.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui