Hamburger. Un cubetto di ghiaccio in cottura per farlo perfetto

Per ottenere un hamburger perfetto, morbido, succoso e umido al punto giusto, basterà inserire in cottura un cubetto di ghiaccio

Grigliate, scampagnate, gite con gli amici?  E chi se le ricorda più? 

Siamo in isolamento coatto causa coronavirus da “soli” due mesi, eppure ci sembra una vita che non possiamo più uscire all’aperto senza patemi d’animo, ritrovarci con gli amici, fare una grigliata e … gustarci un bell’hamburger cotto a puntino sul nostro barbecue.

Già, perché una delle cose che la primavera porta con sé – e vi assicuro che la primavera è iniziata regolarmente anche quest’anno il 21 marzo, incurante di virus malefici e quarantene – è senza dubbio la voglia di scampagnate con relativa immancabile grigliata. Salsicce,  bistecche, costine, würstel e hamburger.

Già, gli hamburger.

Spesso quello che ci piace di più di un hamburger in realtà è l’idea dell’hamburger, della gita all’aperto, dell’odore di arrosto che si spande nell’aria, perché poi, se andiamo a ben vedere il momento “clou”, quello dell’assaggio, una volta addentata la nostra cara polpetta di carne schiacciata si rivela poco meno di una delusione: dura, coriacea, asciutta, insomma, l’effetto suola da scarpe è sempre lì, dietro l’angolo, a levarci gran parte del piacere da tanto pregustato.

Ma attenzione, a tutto c’è un rimedio, e anche in questo caso esiste un trucco semplice e impensato che farà dei vostri tristi hamburger senza lode ma con molta infamia delle delizie da vero gourmet.  E il trucco è tanto semplice quanto impensato, e si chiama “ghiaccio”.

Il trucco del ghiaccio

Già: per ottenere un hamburger perfetto, morbido, succoso e umido al punto giusto, basterà inserire al centro, facendolo sprofondare al suo interno, un cubetto di ghiaccio: solo quando il cubetto si sarà sciolto, e comunque non prima di essere arrivati a circa tre quarti della cottura totale, si potrà girare l’hamburger per farlo cuocere dall’altro lato (qui il video).

Semplice, no? Anzi, addirittura banale: se una cosa è secca e asciutta, aggiungi acqua, o ghiaccio. Eppure, finora nessuno ci aveva pensato. Nessuno, se non Graham Elliot, ex giudice di  MasterChef e MasterChef Junior negli Stati Uniti, che pare che sia l’ideatore della genialata.

Elliot infatti non è solo un personaggio televisivo notissimo al grande pubblico USA ma anche uno chef di tutto rispetto, titolare di diversi ristoranti nonché assegnatario di due stelle Michelin nel 2014. Insomma, non esattamente il primo venuto, nel campo della cucina, i cui consigli sono seguiti da seguiti da milioni di americani. Ebbene, è stato proprio lui che, durante un programma televisivo, ha svelato questo suo piccolo trucco per ottenere degli hamburger perfetti, morbidi e umidi al punto giusto all’interno ma nello stesso tempo croccanti e ben grigliati all’esterno. Un altro suo consiglio per ottenere hamburger perfetti è quello di non aggiungere nient’altro all’impasto, ma utilizzare solo carne di prima qualità, per non ottenere “l’effetto polpetta”: l’hamburger non è una polpetta appiattita, ma una specialità che deve dare il massimo risalto alla carne; per aggiungere una nota di gusto, ci si potrà sbizzarrire invece con salse e condimenti, prendendo spunto per esempio dal suo “Graham burger”, a cui fa da accompagnamento della rucola fresca, peperoncino rosso grigliato, formaggio brie fuso e salsa all’aglio.

Tutte aggiunte che però non devono distogliere dall’ingrediente principale, ossia lui, il nostro bell’hamburger di carne succulenta, che deve essere perfetto e cotto a puntino.

E con un cubetto di ghiaccio la mission da impossibile diventa possibile.

[Link: apost.com, 105.net]

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui