Ditta artigianale Firenze

Ditta Artigianale Firenze: caffè troppo caro, multa da 1000 €. È giusto?

Ditta Artigianale di Firenze multata per il prezzo di un espresso, 2 €. È giusto? Quanto costa al barista una tazzina di caffè?

Notizie

Due euro per il caffè preso da Ditta Artigianale nel locale di Sant’Ambrogio a Firenze? 

Sono troppi. 

Stizzito, un cliente della torrefazione che ha portato gli specialty coffee all’Esselunga, ha chiamato la polizia municipale. 

Verificato che il prezzo non era esposto dietro il bancone, ma presente soltanto nel menù digitale con il Qrcode, i poliziotti hanno sanzionato Ditta Artigianale con 1000 euro di multa

Cos’è Ditta Artigianale di Firenze

Ditta Artigianale è una torrefazione artigianale fondata nel 2014 a Firenze da Francesco Sanapo e Patrick Hoffer.

Con tre caffetterie nel centro storico del capoluogo toscano e un’attenzione particolare per gli specialty coffee, rende orgogliosi gli appassionati italiani di caffè per i continui riconoscimenti. 

A marzo 2022 il Financial Times ha inserito Ditta Artigianale di Firenze nella classifica dei 30 posti dove si beve il migliore caffè del mondo. Unica torrefazione italiana insieme a Ideal Caffè Stagnitta di Palermo. 

Francesco Sanapo è considerato il miglior assaggiatore di caffè in Italia. Tre volte barista campione italiano, è noto per la conoscenza di piccoli produttori internazionali e per la ricerca ossessiva di aromi particolari che lavora nella sua torrefazione.  

È stato lo stesso Sanapo, con un primo video su Facebook, e poi un secondo, a spiegare l’accaduto.

Il cliente della caffetteria Ditta Artigianale di Sant’Ambrogio a Firenze ha pagato l’espresso 2 euro (era un decaffeinato), un prezzo secondo lui eccessivo. Infastidito ha chiamato la polizia. Ditta Artigianale ha ricevuto la multa per mancata esposizione del prezzo al banco.

“Mi hanno fatto una multa perché hanno pagato il mio espresso 2 euro” – si è sfogato Sanapo – “E la mia non è una polemica nei confronti della sanzione”. 

Il giusto prezzo della tazzina di caffè al bar

Francesco Sanapo
Francesco Sanapo, titolare di Ditta Artigianale a Firenze

Il punto di Francesco Sanapo è un altro. 

Il prezzo della tazzina di caffè nei bar italiani è politico, parlare di qualità è impossibile perché non viene percepita.

Di solito il decaffeinato costa 1,30 €, “non ci si può scandalizzare –sostiene Sanapo– se si pagano 2 € in virtù di una maggiore qualità che giustifica i 70 centesimi di differenza”.

Il caffè decaffeinato servito dalla caffetteria di Firenze proveniva da una piccola piantagione del Chiapas, in Messico, ed era stato lavorato seguendo i metodi di estrazione di Ditta Artigianale. 

Inoltre, il processo di decaffeinizzazione è stato svolto con l’acqua (chicchi di caffè immersi in acqua ad alta temperatura per estrarre dal caffè le sostanze idrosolubili).

“La multa è giusta perché il prezzo del decaffeinato non era esposto dietro il banco come prevede la legge”, ha aggiunto Sanapo.

“Ma visti tutti i prodotti che si somministrano oggi nei bar, quella legge bisognerebbe cambiarla, sai altrimenti quanti ristoranti e bar andrebbero multati”.

Quanto costa al bar una tazzina di caffè

Ditta Artigianale a Firenze, interno di una caffetteria

Lo sfogo del proprietario di Ditta Artigianale a Firenze si inserisce nel dibattito ravvivato di recente dal “caro colazione”. 

Spesso, a causa dei rincari delle materie prime scattati dal 1° gennaio, la tazzina di caffè consumata al bar ha toccato il prezzo record di 1,50 euro, con un aumento del +37,6% sul 2021. 

È un’eresia? Il prezzo di una tazzina di caffè al bar non dovrebbe mai superare il limite di 1 euro?

Facciamo due conti.

Per mettere una tazzina di caffè sul bancone, il proprietario di un bar o di una caffetteria Ditta Artigianale a Firenze, sostiene questi costi. 

  • 14 centesimi: costo al chilo del caffè diviso il numero di tazzine erogate con un chilo di caffè;
  • 12 centesimi: zucchero o dolcificante o latte;
  • 51 centesimi: costo del personale calcolato su 2 minuti, vale a dire il tempo di preparazione di un caffè;
  • 8 centesimi: costi di affitto, elettricità.

Il totale dei costi sostenuti per servire ai clienti di un bar la classica tazzina di caffè è di 85 centesimi. 

Con il prezzo del caffè a 1 euro, levati IVA e costo del caffè (che nel caso di Ditta Artigianale a Firenze sarà probabilmente maggiore), al barista resta un ricavo di 8 centesimi.

Non molti.

E dunque chiediamo a voi: la tazzina di caffè non deve mai costare più di 1 euro? Chiamereste la polizia se il decaffeinato che avete ordinato costasse 2 euro?