Pos Lucarelli copertina

Selvaggia Lucarelli e il POS: la cresta sul gelato non si fa. Finanza!

Selvaggia Lucarelli e la crociata sul POS obbligatorio: invoca la finanza per la gelateria ligure che applica il sovrapprezzo

Notizie

Il tema del POS obbligatorio è caldo e Selvaggia Lucarelli si trova in vacanza sulla riviera ligure.

Due eventi inevitabilmente destinati a incrociarsi. 

In un nuovo episodio della serie Selvaggia Lucarelli contro le malefatte degli esercenti diventa protagonista il sovrapprezzo applicato ai micropagamenti con il POS.

POS obbligatorio: Selvaggia Lucarelli denuncia

La storia di Selvaggia Lucarelli che segnala il cartello sul POS della gelateria ligure
La storia con cui Selvaggia Lucarelli sollecita l’intervento della finanza

Complice la voglia di gelato della nota influencer, oltre a “La compagnia del gelato”, la gelateria del centro di Sanremo che ha esposto il cartello con la scritta che ha irritano Selvaggia Lucarelli: “Il prezzo di vendita in pagamento tramite Pos verrà aumentato di 50 centesimi”.

Non è la prima volta.

I casi che vi abbiamo segnalato dopo che, dal 30 giugno 2022, l’uso del POS è diventato obbligatorio con tanto di multa per gli esercenti che rifiutano i pagamenti sopra i 5 euro con la moneta elettronica, sono stati almeno due.  

Il bar ristorante di fronte agli scavi di Pompei che ha appeso un cartello fuori dal locale: “Supplemento di cinquanta centesimi per i pagamenti con il POS al di sotto dei 5 euro”. 

La gelateria in provincia di Vicenza che pretendeva il pagamento di 20 euro in contanti ma ha dovuto fronteggiare l’arrivo della finanza chiamata da una cliente.

Selvaggia Lucarelli, invece, di fronte al cartello che annunciava il sovrapprezzo per il pagamento con il POS, ha pubblicato una storia sul suo profilo Instagram: “Gelateria a Sanremo. Qualcuno spieghi ai signori che non funziona così. Magari la finanza”. 

Selvaggia Lucarelli: la crociata del POS

Quella di Selvaggia Lucarelli sulle storture legate al POS sta diventando una crociata

Al momento non sappiamo se le fiamme gialle di Sanremo siano intervenute nella gelateria della centrale via Matteotti per accertare illegalità sull’uso del POS, ma vista la popolarità del profilo Instagram di Selvaggia Lucarelli l’ipotesi non è improbabile. 

Selvaggia Lucarelli crociata contro le storture del POS
I follower della nota influencer segnalano problemi con il POS

Nel frattempo, a giudicare dal tenore delle storie pubblicate su Instagram, il POS e le sue distorsioni sono la nuova crociata del noto personaggio televisivo. 

Tempi duri, le vacanze, per gli esercenti che si trovano nelle località di villeggiatura prescelte dalla giudice di Ballando con le stelle. Dopo Capodanno 2022 i ristoratori di Venezia si stanno ancora leccando le ferite. 

L’abominevole supplemento panna

Cono panna montata
La panna montata su un cono gelato

Ma la gelateria di Sanremo, oltre al sovrapprezzo per i micropagamenti con il POS, si sarebbe macchiata di un’altra grave colpa, sempre segnalata da Selvaggia Lucarelli: il supplemento-panna.

In pratica chiedere un ciuffo di panna montata espone i clienti del ”La compagnia del gelato” di Sanremo all’esborso di ulteriori 50 centesimi rispetto al costo del gelato. 

Una pratica vetusta e vessatoria contro la quale Scatti di Gusto tante volte si è schierata.

Nella speranza che il codice del consumo, prima o poi, dichiari illegale anche quella.