Milano Wine Week Duomo

Milano Wine Week 2022, la guida pratica tutta da bere

“Il vino con Milano intorno” riassume Milano Wine Week in programma dall’8 al 16 ottobre. Dove andare per vino e aperitivi anche in poche ore

Vino

Arriva la Milano Wine Week ed è la quinta edizione di un evento che ogni anno è cresciuto e mutato senza paura, trasformandosi ed evolvendo anche nei due anni di pandemia.

5 anni di Milano Wine week

Per dire: nel 2018 il primo brindisi inaugurale. Nel 2019 i wine district cioè l’evento diffuso, nel 2020 il mondo connesso in remoto e nel 2021 l’app dedicata. Con questo 2022, l’approccio esteso a un modo di comunicare a più dimensioni, livelli, luoghi e modi.

Deus ex machina, Federico Gordini e un eccezionale staff – che non ha mai smesso di ringraziare ed è la sua forza – supportato da solide alleanze e partnership.

slogan Milano Wine Week

Supportato anche, aggiungo io copywriter, da quello slogan fantastico e veritiero, che ai miei coetanei ricorderà la pubblicità di certe mentine.

Ma ecco i nostri consigli per la Milano Wine Week. Ad ognuno il suo (consiglio e vino), compulsando il sito ufficiale.

Che cosa fare in poche ore di Milano Wine Week

app W.

Siete a Milano per poche ore nei giorni della wine week. L’evento vi titilla ma non sapete da dove iniziare. Bene, scaricatevi l’app W – sì, si chiama proprio così come l’iniziale di Wine. Nome intero W | Milano Wine Experience.

Scoprirete che cosa c’è esattamente nella zona della città dove vi trovate. L’app vi geolocalizza e vi suggerisce eventi, wine district, degustazioni e appuntamenti prenotabili. Sull’app potete anche giocare (eh, la famosa gamification) e così guadagnare punti e premi.

La Week in centro, per tutti i gusti

Lombardia vino Milano Wine Week

Vi piace il centro con i suoi palazzi, che aprono corti e sale per l’occasione. Allora la destinazione è una, anzi due. Storico headquarter della Milano Wine week è Palazzo Bovara, polo di riferimento nell’ambito business, a cui si affianca il nuovo hub di Palazzo Serbelloni, che accoglierà le principali iniziative rivolte ai winelover lungo Corso Venezia, la Wine Street di MWW 2022.

Palazzo Serbelloni è una new entry. Accoglierà nella propria grande corte – trasformata nel Wine Court di Milano Wine Week – il MWW Dome che ospiterà workshop, eventi di intrattenimento, talk, aperitivi. Ci sarà anche l’Enoteca di Milano Wine Week con una grande area dedicata al tasting dove sarà possibile degustare un’ampia gamma di referenze con il supporto di sommelier ed esperti, e interagire in prima persona con i produttori presenti al Tavolo dei Vignaioli. Una curiosità? La Wine Escape Room.

Allestita inoltre, nella corte del Palazzo, Casa Mipaaf, nuova tensostruttura come “modo diverso per far conoscere e apprezzare ai consumatori il mondo del vino.”

La Milano Wine Week a livello pro

Palazzo Bovara 2022

Palazzo Bovara, in Corso Venezia, sarà “the place” con le sue sale dedicate al mondo business e alla stampa internazionale specializzata.

Oltre 50 gli appuntamenti di degustazione in programma, e 8 le città internazionali coinvolte in 6 mercati-chiave – New York, Houston, Chicago, Toronto, Londra, Shenzhen, Tokyo, Hong Kong – grazie al Programma Internazionale di Milano Wine Week, che trasmetterà in diretta in una serie di location nel mondo e a numerosi ospiti business dall’estero. Ricco palinsesto consultabile sul sito ufficiale.

Altra destinazione, il Wine Cube presso lo Spazio Antologico in via Mecenate, dove 60 cantine nazionali e internazionali si sono date appuntamento per il 10 e 11 ottobre. Oltre ai rispettivi banchi d’assaggio hanno messo in scaletta 6 masterclass su prenotazione.

La Milano dei wine district e dei Consorzi

wine district 2022 Milano Wine Week

Milano è una città che si presta a essere suddivisa in distretti tematici, permanenti o temporanei. Il Fuorisalone insegna, con le molteplici iniziative di design e gli eventi diffusi, da visitare camminando dall’uno all’altro. Similmente, in questo modo Milano è tutta intorno al vino durante la Wine Week.

Infatti, perché non fare lo stesso per il vino? Tornano i Wine District, sei per questa nuova edizione. Nati come presidi dei Consorzi, animeranno la città nei luoghi di maggior interesse.

Prendere nota, prego:

  • SEMPIONE-ARCO DELLA PACE: Consorzio dell’Asti Spumante e Moscato d’Asti DOCG District
  • BRERA: Consorzio di Tutela Lugana DOC District
  • PORTA VENEZIA: Medways District
  • NAVIGLI: Chianti Lovers District con la wine Boat, degustazione navigando il Naviglio
  • PORTA ROMANA: Colli di Parma Wine District
  • EUSTACHI-PLINIO: Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese

In pratica è un “dimmi il tuo vino e ti dirò dove andare” con installazioni, eventi immersivi e walk around tasting, oltre che una serie di Cene con il Produttore in programma in alcuni quartieri. Coinvolti anche i locali dei distretti, che proporranno durante la manifestazione esperienze variegate e interattive.

E se c’è tempo solo per un aperitivo?

prosecco Masottina aperitivo

Milano, città di aperitivi da tempi non sospetti. Milano, città del bere responsabile.

A partire dal brindisi Inaugurale di Milano Wine Week, realizzato in collaborazione con Prosecco DOC al CityLife Shopping District il giorno 8 alle h18. Ma l’aperitivo come rituale di consumo sarà un nuovo focus della manifestazione, con tre speciali appuntamenti realizzati in collaborazione con Masottina, Leone Alato e Cuvage.

Ci vediamo in giro, con un calice in mano.




Di Daniela Ferrando

Di Daniela Ferrando

Milanese, trent’anni di copywriting e comunicazione aziendale. Le piace che il cibo abbia le parole che merita: è cultura. Parlando molto e mangiando poco, non si applica nel suo caso il “parla come mangi”.