Ferragni nespresso capsule

Il caffè Nespresso – Chiara Ferragni costa parecchio più degli altri

Chi pagherà davvero l’assegno staccato da Nespresso a Chiara Ferragni per la griffe su caffè e macchina “Milano Intenso”? Noi, va da sé

Notizie

Ci sarà sui conti di Chiara Ferragni, o forse c’è già stato, un altro bonifico che si presume cospicuo da parte di Nespresso. 

Nespresso e Ferragni avevano già unito le rispettive firme a giugno 2021 per un pop-up, una caffetteria aperta un mese in zona Brera, a Milano.

Oggetto una nuova collaborazione tra il marchio del caffè high-end e “la nota icona della moda” (cosa devono inventarsi gli uffici stampa per portare a casa la mesata), cioè Chiara Ferragni stessa, per la linea “Milano Intenso”. 

Composta da caffè, macchinetta e accessori.

Di per sé saperlo non è indispensabile. Anzi, pure noi che rilanciamo la notizia della nuova collezione “limited edition” di Nespresso e Chiara Ferragni, in vendita da ieri, aiutiamo l’imprenditrice milanese a incrementare i già lauti guadagni. 

Più interessante, dal punto di vista comunicativo e del marketing, è notare come anche Nespresso abbia ormai abdicato agli influencer. Ma ci torniamo. 

Quanto costa il caffè Milano Intenso di Nespresso e Chiara Ferragni 

Chiara Ferragni con il caffè e la macchina “Milano Intenso” di Nespresso

Siamo stati sul sito di Nespresso per scoprire che una capsula di caffè “Milano Intenso” Nespresso e Chiara Ferragni costa 0,55 €. 

È in assoluto il caffè in capsula più costoso della gamma Nespresso. 

Caffè noti e apprezzati come Roma, Ristretto o Arpeggio costano 0,42 € a capsula. Nonostante qualche inciampo nei test sulle migliori capsule di caffè di Altroconsumo.

I pregiati caffè monorigine come Perù Organic, Ethiopia o Colombia sono in vendita a 0,47 € l’uno. 

Stesso prezzo della linea “Barista Creations”, composta da caffè bestseller come il Caramel crème brulee, considerato la risposta Nespresso al “frappuccino” di Starbucks. 

Sappiamo, dunque, chi pagherà davvero il già citato bonifico di Nespresso sul conto di Chiara Ferragni: noi. Che scuciremo per il caffè “Milano Intenso” da 8 a 13 centesimi in più rispetto alle altre capsule. 

Per fare un esempio, ordinare sull’e-shop Nespresso 100 capsule di caffè “Milano Intenso”, cioè il quantitativo minimo per non pagare le spese di spedizione, ci costerà 55 €. Contro i 42 € del caffè Roma. 

Quanto costa la macchina da caffè Nespresso by Chiara Ferragni

La macchina da caffè CitiZ di Nespresso personalizzata da Chiara Ferragni

Ma la linea “Milano Intenso”, e dunque la collaborazione tra Nespresso e Chiara Ferragni, riguarda oltre al caffè anche macchinetta e accessori.

Nella versione “limited edition” di Chiara Ferragni, CitiZ, questo il nome della macchina, costa 199 €. 20 € in più rispetto alla versione senza la personalizzazione (cioè senza il motivo verde con i dettagli color oro). 

Ci sono pure gli accessori

La collaborazione Nespresso – Ferragni si estende, per quanto riguarda gli accessori, a un set di tazzine da espresso (in edizione limitata, ovviamente). E a un “Golden travel mug”, cioè a un thermos per mantenere le bevande calde o fredde. 

Le tazzine personalizzate Chiara Ferragni hanno l’esterno nero opaco e l’interno color oro. Stesso colore della parete in acciaio inox del Golden travel mug.

Il prezzo del set di tazzine è di 26 € mentre per il thermos servono 28 €. 

Basterà agli acquirenti compulsivi di qualunque oggetto inanimato abbia che fare Chiara Ferragni, chiamati a pagare tanti euro, sapere cosa rappresenta la nuova collezione in edizione limitata griffata dalla loro eroina?

“Rappresenta la visione di Chiara Ferragni della città di Milano”, come si legge nel sito di Nespresso, “una celebrazione del patrimonio artistico, dello stile di vita lussuoso e dell’eleganza senza tempo della città”.

Beh, una bella consolazione, non trovate?

Nespresso non si riconosce più  

Il caffè Milano Intenso di Nespresso

Nel 1986 Nestlé lancia Nespresso con l’obiettivo di consentire a chiunque di preparare la tazza di caffè espresso perfetta. Modellata sui caffè serviti da un piccolo bar italiano, il Sant’Eustachio di Roma.

Con un tasso di crescita annuale pari al 30 per cento dal 2000, Nespresso è diventata uno dei business guida del successo di Nestlé, oggi presente in 50 paesi. 

Ispirata dall’idea di distribuire caffè espresso di qualità nelle case e negli uffici, Nespresso ha trainato lo sviluppo del sistema del caffè in capsule. 

Sono tre le ragioni principali di questo successo: miscele selezionate con cura. Macchine funzionali e dal design elegante. Un accurato servizio clienti che promuove ogni singolo acquirente al livello di membro effettivo del club Nespresso. 

In pratica il marchio Nestlè non si è limitato a vendere un prodotto ma ha costruito una relazione con i clienti concentrandosi sul loro valore. 

Oggi è triste vedere Nespresso, che ha fatto la storia recente del marketing d’impresa, uniformato alla scelta più scontata: rivolgersi a Chiara Ferragni. Come un festival di Sanremo qualunque.