Diretta. La Cena a 4 Mani di Niko Romito all’Aquila

Il cartellone delle Cene a 4 Mani al ristorante Percorsi di Gusto di Marzia Buzzanca all’Aquila chiude questo 2011 con Niko Romito. Seguiteci in diretta e fate refresh per aggiornare la pagina.

20:15 Iniziamo la diretta con la presentazione del nuovo libro di Bruno Gambacorta, Eat Parade, che contiene un capitolo dedicato alle persone e alle storie del capoluogo abruzzese.

20:25 Curiosi del menu? Eccolo

Zuppa di cipolle, vino bianco, uvetta e baccalà

Minestra di cazzarielli, cime di rapa, pomodori

Muscolo di vitello

Bombe e panettone

20:32 Inutile dire che c’è una certa attesa 🙂

21:00 Niko Romito è in azione con la preparazione dell’antipasto.

“Spiluccato” dalla pentola: una bella nota di vino è pronta ad accogliere il baccalà. Occorre sottolineare il titolo della serata: Osteria per un giorno che spiega la ragione del menu.

21:27. Non è che stiamo con le mani in mano. E’ stato cambiato l’assetto della sala e dal mood conferenza si è passati a quello mangiatoia assiepata 🙂

21:40. Il baccalà da Osteria ha un profumo invitante. Il movimento rotatorio e poi: “Vai”.

21:50. Ed eccolo il piatto, sapido, diretto con la cipolla che amalgama e un’incredibile spinta acida del vino (un bianco di Valle Reale) e l’arancia. Il baccalà ti commuove (cotto circa 5 minuti) e chiude con l’uva passa che ti mette subito sul binario delle feste natalizie. Una grande osteria, una temporary tavern.

Cotture veloci, questa la chiave di volta per comporre un menu in trasferta da Casadonna e Castel di Sangro.

22:32. Restate lì che vi diciamo com’è la minestra di cazzarielli.

L’Osteria allo stato puro. L’acidità del limone, l’amaro delle cime di rapa, la conserva di pomodori e una pasta acqua e farina di consistenza millimetrica.

Facilissimo da fare, si può copiare a casa.

22:50. Forse più difficile da eseguire il muscolo di vitello su crema di sedano rapa e salsa di Montepulciano. Cottura controllata e da osteria, ma stellata.

Provate a immaginare la carne brasata per 3 ore che si taglia con il… coltello.

23:30. Sul taglio del panettone (sold out, ma c’è una produzione quotidiana di 40 pezzi da prendere al volo fino a Natale) inutile aggiungere altro se non ricordare che è un panettone come ti aspetteresti da Niko Romito. Un concentrato in cui non prevale il dolce e con la carica dell’arancia candita in evidenza.

Lasciamo tastiera e spazio a Maurizio Valeriani per un commento sui vini della serata.

Grande apprezzamento per i vini in degustazione offerti da 3 aziende piemontesi:
Riesling Petracine di Vajra 2010, grande prova di mineralità ed acidità. Finale agrumato e finale di frutta secca
Barolo Vigna Lazzairasco 2007 di Guido Porro, tutta la classe del Barolo di Serralunga. Frutti di bosco, mineralità, tannino presente ma elegantissimo, finale di mora e arancia sanguinella. Grandissimo successo in sala.
Barolo Baudana 2007 , ancora Serralunga, rotondo ma di carattere; Vajra ha acquisito da poco la proprietà di Baudana ma non
ne ha modificato stile e concezione.
Gran finale con Moscato d’Asti di Cascina Galletto di Mauro Perrone, con salvia, muschio in evidenza, e grande suadenza con ottima freschezza.
Ringraziamo i produttori che chi hanno regalato queste chicche enologiche.

E ora… le bombette di Niko (famose quanto il panettone)

E con questa nota dolce, si chiude il calendario 2011 delle Cene a 4 Mani. Grazie a tutti per aver partecipato!



lunedì, 12 dicembre 2011 | ore 20:15

2 commenti su “Diretta. La Cena a 4 Mani di Niko Romito all’Aquila

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.