Allarme popolare OGM. Verdi e Lega insieme per la patata

Notizie

Amflora1_patata-basf

Non fai in tempo a scrivere dei tuoi ricordi, delle tue patate a mille lire al chilo, hai appena finito una ricerca per riportare alla luce la varietà la spunta a Pitigliano e che succede? Cade la moratoria e l’Europa dice sì alla patata transgenica Amflora. Ora il gruppo tedesco Basf, quello il cui head line dice The Chemical Company, potrà coltivare la nuova patata. Cade così il divieto dopo 13 anni di attesa. “Siamo felici che la Commissione Europea abbia approvato Amflora”, ha detto Stefan Marcinowski della Basf, “Speriamo che questa decisione sia una pietra miliare per nuovi prodotti innovativi che possano promuovere un’agricoltura competitiva e sostenibile in Europa”.
“La decisione presa oggi dalla Commissione europea di concedere l’autorizzazione alla coltivazione di una patata geneticamente modificata ci vede contrari. Il fatto di rompere una consuetudine prudenziale che veniva rispettata dal 1998 è un atto che rischia di modificare profondamente il settore primario europeo”. Così il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Luca Zaia (Asca)
”La decisione della Commissione europea di autorizzare la coltivazione della patata Amflora prodotta dalla multinazionale Bayer e’ gravissima e inaccettabile. Per questo i Verdi sono pronti a presentare un quesito referendario già dalla prossima settimana per evitare che gli Ogm vengano coltivati in Italia”. Lo comunica la Federazione dei Verdi.
Insomma si inizia a vedere rosso. E non sembra Pop.

Di Vincenzo Pagano

Fulminato sulla strada dei ristoranti, delle pizze, dei gelati, degli hamburger, apre Scatti di Gusto e da allora non ha mai smesso di curiosare tra cucine, forni e tavole.