Sogliole, l’estate del pesce al mercurio

sogliola-mercurio-vignetta

Qualcuno pensava che gli inganni del pesce fossero, appunto, inganni? Ti vendo un bel pesce di fiume thailandese, il Pangasio che è un pesce gatto (ma non lo chiamano così perché negli Stati Uniti si incavolano), dicendo che è una nobile cernia. Oppure ti rifilo un trancio di squalo vendendolo come pesce spada. Invece, la novità è che l’inganno lo porta in dote il pesce locale, quello che consideri più protetto, più sano, più bello, più sicuro.

santuario-marina-militare-italiana

Greenpeace ha pubblicato i risultati delle analisi effettuate su 31 esemplari di sogliola prelevate nel Santuario dei Cetacei e precisamente in 5 aree al largo di Genova, Lerici, Viareggio, Livorno e Civitavecchia. Le analisi, condotte dal Dipartimento di Scienze Ambientali dell’Università di Siena, hanno messo in luce notizie preoccupanti.

sogliole-greepeace

Tra le peggiori, il mercurio la cui concentrazione è oltre i limiti di legge nel 25% dei campioni con la situazione più grave a Civitavecchia (l’esemplare esaminato aveva una concentrazione 10 volte superiore il limite consentito). E se qualcuno pensa alla grande città, arriva il dato di Viareggio a sottolineare la gravità: concentrazione di mercurio al doppio del limite consentito per il consumo umano e due esemplari con il livello di piombo inaccettabile.

A Lerici protagonista è il benzo(a)pirene (doppio del limite), mentre a Genova è al limite. Nemmeno Livorno si salva: qui sono state pescate le sogliole con i valori più elevati del complesso dei sei idrocarburi policiclici aromatici cancerogeni (accertati o potenziali) testati in questa indagine.

sogliola-svezzamento

Non mangiate sogliole? Ma pensate quante ne mangiano i bambini durante lo svezzamento….

Il documento con i risultati delle analisi sulle sogliole al mercurio potete scaricarlo a questo indirizzo.

Vignetta: Alberto Rinaudo

[Greenpeace, blogmamma.it, Marina Militare Italiana]

2 Commenti

  1. mah, Vincenzo la questione del pesce mi perplime… Mi perplime questo mito del pesce selvaggio, mi perplime che le “truffe” (si perchè di questo si tratta) dei pescivendoli vengano cmq accettate. Ma te l’immagini se beccassero Cazzamali a vendere gatto ar posto der coniglio che succederebbe? E ti immagini Roberto Liberati che esce fucile in spalla per andare a beccare una manzetta brada 🙂 invece tutti a cercare la spigola d’amo, quella con lo sguardo truce e il dente spezzato dall’aspra vita in mare… Mah!
    Meditiamo…
    ciao A

  2. Che direbbe Michael Pollan?
    Molto interessante, davvero. No, perché per non prendere il cancro una delle cose migliori da fare sembrerebbe mangiare molto pesce, e il fosforo e gli omega3 e bla bla bla. Invece a Livorno si mangiano le sogliole con i valori più elevati del comateplesso dei sei idrocarburi policiclici aromatici cancerogeni..
    Bah, questa catena alimentare fa acqua (sporca) da tutte le parti. Sevirebbero delle leggi che ci tutelano? Ah, già… ma siamo in Italia, quindi nessuno le rispetterebbe! Beh, a questo punto è tutto così inquinato che abbiamo la certezza che gli stessi che si divertono a scaricare rifiuti tossici dappertutto trovino sulle loro tavole i mostri che hanno creato. Solo che questa è una magra consolazione… Ma quale potrebbe essere la soluzione? Delle monadi con terra acqua e aria depurate? mh.. la vedo difficile..

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui