L’importanza di chiamarsi Ernesto, ops, Black Mamba alla Pergola di Heinz Beck

Tempo di lettura: 1 minuto

Quando si dice un nido di serpi. Eccone due in libera uscita e Il Crotalo che esce un po’ allo scoperto causa malumore da invidia o come si direbbe a Roma da “rosicamento” (V.P.)

Ebbene sì, esco allo scoperto per raccontare l’ultima serata brava di Black Mamba/Cristiana Lauro. E scusatemi se sono inviperito ma quando è troppo è troppo. Appena 12 ore fa, eravamo seduti alla nostra tavola di riferimento, quella della Pergola del Cavalieri Hilton Rome diretta da Heinz Beck. Black Mamba va pazza per questo ristorante e io volentieri l’accompagno. Ebbene, da crotalo divento biscetta d’acqua al cospetto delle portate entusiasmanti e dei nobili vini. Ma questa non me la dovevano fare!

Non avevamo nemmeno iniziato a cenare, che dico, ad ordinare una qualche portata che la pupilla di Black Mamba è diventata una fessura e la fanciulla si è messa a ridere in maniera perfida. Incredibile, le hanno fatto trovare il tovagliolo dedicato con le sue iniziali ricamate C. L! Una (s)cena quasi impossibile, ho pensato subito. E poi, cattivo, anche alla Pergola hanno paura della lingua avvelenata e della katana di Black Mamba?

Ero quasi riuscito ad abituarmi all’idea che Black Mamba potesse avere il tovagliolo dedicato e la cena si è allungata nel solito meraviglioso modo, quando è arrivato il colpo di grazia. Al momento del dessert, nuovo tovagliolo con le iniziali ricamate in tono con la mise en place! Black Mamba ha sibilato di piacere e io sono ritornato più crotalo che mai. I sonagli hanno vibrato e il morso velenoso è arrivato sul collo di Black Mamba. La prossima volta alla Pergola dovranno mettere le iniziali anche sulle bende e i cerotti!

39 Commenti

  1. Come viziare un cliente e suscitare l’invidia di un altro che tornerà per avere lo stesso trattamento. Gran bella lezione di marketing o marketting? ;-)) d’altronde una donna merita questo e altro…

  2. Vincenzo Pagano sei il solito…Ma sei pazzo?????? Comunque mi giunge voce attendibile che all’enoteca il Goccetto e da Roscioli, abbiano messo le mie cifre sulla carta igienica…devo pensare male?

  3. ha risposto a Cinzia Canzian: Peccato siano sempre le donne ad attaccare per prime le donne…e’ per questo che fra di noi non saremo mai unite, i maschi sono molto meglio di noi. Si spalleggiano e sono molto più spiritosi. Io non faccio marchette, vivo del mio lavoro che non fatto è di marchette. Anzi è proprio per non fare le marchette che lavoro e pure parecchio. La Pergola è il mio ristorante preferito e lì mi sento fra amici, a casa. Trascorro il Natale a cena da loro, da sola e non mi accorgo di esserlo. Comunque non sono nè cretina e tantomeno incompetente. E’ un grande ristorante, la Pergola, ma lo dicono tutte le guide di settore ed è l’unico a Roma ad avere 3 stelle Michelin e non perchè lo dice quella marchettara della Lauro. Mi spiace Cinzia, avrei preferito una battuta, questo post di Pagano è un gioco, come mi pare abbiano capito tutti. A parte te. P.S comunque l’altra sera mi hanno offerto un prosecco a casa di amici che non era male. Niente, niente era il tuo? 😉

  4. ha risposto a Cinzia Canzian: Ah Cinzia, scusa una domanda se non sono indiscreta. Per caso sei la figlia di Red Canzian dei Pooh? Se sì salutami tuo babbo e mandami una foto con l’autografo. Ah! ah!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  5. ha risposto a Cristiana Lauro: Cara Cristiana il marketting non era riferito a lei e al suo lavoro bensì al ristorante che ovviamente fa il suo mestiere e con il quale mi sono complimentata. Era una battuta innocente senza nessuna acidità insita tanto da aver concluso che “una donna si merita questo ed altro”. Forse ha letto di fretta il mio commento o può darsi pure che io non sia stata abbastanza chiara. Mi pareva rientrasse nello stile scatti di gusto, evidentemente mi sono sbagliata.

  6. Devo dire che non avete un gran senso dell’umorismo. E’ uno scherzo è chiaro! Forse Black Mamba si è sposata e hanno messo agli sposi le iniziali sul tovagliolo, come si fa coi corredi di nozze.

  7. Mah, il gioco birichino di Vincenzo non è stato capito, quando l’ho visto ho pensato che qualcuno l’avrebbe frainteso, ma poi mi sono dello Alessandro sei il solito malfidato…
    @ cinzia di questi tempi ci penserei su prima di parlare di marchette… Già lo spettacolo in giro non è dei più edificanti 😉
    @ Vincenzo, non lo sai che di qua non si pubblicano le mail private? 😀

  8. Pagano ma lei vorrebbe essere il crotalo secondo me. Per carità, anch’io, però lei di più. Comunque la Pergola è un posto fantastico, poche storie!

  9. Urca, il Crotalo ha colpito senza remore e ha avvelenato Black Mamba! Scusa, Cristiana, ma spero che Cinzia abbia voluto commentare in maniera favorevole l’iniziativa di Heinz Beck che si dimostra ancora una volta un perfetto padrone di casa!

    (ma non ci sarebbero dovute essere le iniziali BM?)

  10. Cmq colgo l’Occasione per alzare i calici a La Pergola, dove sanno giocare con il servizio e col prendersi sul serio, ma sempre con classe… Spaziali!!!

  11. Pagano, come crotalo non vali una cicca!!!!!!!!!!! ah!Ah!!!! Però sei stato simpatico, mi hai fatto ridere….Mannaggiattè….

  12. ha risposto a Cristiana Lauro: Sono d’accordo, io i serpenti li mangio solo in brodo. Da vivi ci sto lontano!! Piuttosto devo deluderti, non sono l’estensore della nota. Tu mi hai mandato le foto, ma c’è chi ha mandato il testo…. Pensavo fosse chiaro dall’introduzione. E’ il classico riceviamo e volentieri pubblichiamo. Certo se tu avessi la foto del crotalo potremmo rendergli il servizio…. 😀

  13. ha risposto a Vincenzo Pagano: Ma che dici? Il crotalo non può averti scritto quella cosa perchè scrive da Dio!!!!!! Quello è un impostore….Fammi pensare….forse un’idea ce l’ho. Comunque il crotalo avrebbe scritto in endecasillabe. Poi chi ti dice che ero accompagnata?

  14. ha risposto a Giacomo: Gentile Giacomo, grazie ma io non mi sento mai sola e nel caso come ho scritto sulla Barbera di Conterno, bevo davanti allo specchio, che è l’unico che non mi contraddice. Comunque la scolatura delle mie bottiglie non esiste. Quando avanza, vuol dire che i vini non erano un granchè.

  15. Voglia di tornare a cena alla Pergola. Sono proprio grandi, loro sì che fanno la differenza, in una città ormai tritata dal suo provincialismo.

  16. ha risposto a Cinzia Canzian: Educazione? Rispetto degli altri? Allora forse dovresti rileggere i commenti di qualche tuo amico o parente acquisito sul mio post del prosecco. Qualcuno era così educato e rispettoso della sottoscritta che è stato sospeso. Ma di che parliamo? Prego, vai a rileggere!!! E non scherziamo davvero!

  17. La mia solidarietà a Cinzia! (ma non era al corrente del putiferio che scatena black mamba?)

    E comunque vorremmo sapere almeno cosa ha bevuto giacchè del crotalo e di altri serpenti a noi lettori interessa poco.

  18. Premetto che mi sto divertendo con questo articolo e che non ho voglia di offendere nessuna delle signore che giocano di spada!

  19. ha risposto a Gennaro Maglione: Aenoteque 1995 e Aenoteque 1996. Ovviamente il 96 è da applauso! Grazie Gennaro, in fondo le ciance a poco servono, la sostanza è che il vino era molto buono e la Pergola è un posto magico.

  20. ha risposto a umberto: Questo sì che è un richiamo all’ordine impartito con un buon grado di autorevolezza. Sottoscrivo! In verità Pagano voleva parlare proprio di questo. Accennare alla cura particolare che hanno in questo ristorante per i loro clienti. Tutto qua!

  21. ha risposto a Cristiana Lauro: Aenoteque ’96? Questo mi interessa! non l’ho ancora bevuto, credo sia in commercio da poco. Il 95 è fantastico ma non ho dubbi che 96 sia meglio. a parte che secondo me aenoteque è uno dei migliori champagne del mondo, sicuramente fra i miei preferiti.

  22. ha risposto a Vincenzo Pagano: Serpenti in brodo? devono essere gustosissimi! Passami la ricetta Pagano che li voglio provare. Per ora mi vengono bene solo fritti in padella. Non ho capito come sarebbe finita questa simpatica storiellina. Col crotalo che mi azzanna la giugulare? No, fa acqua da tutte le parti. Piuttosto devo segnalare un vino che non avevo mai bevuto e mi ha fatto provare Marco Reitano, il Barolo Anselma ’90. Non lo conoscevo, non è proprio il mio genere, ma niente male.

  23. Scusate la somma ignoranza, ma io sono fermo al Dom Pérignon Œnothèque 1996. E per quello direi che c’è anche l’applauso in piedi.

    Ho avuto il piacere di assaggiare a casa di amici al ponte dell’Immacolata a Parigi una vecchia annata del ’69. Pensavo di essere capitato in un film di 007 (sì lo so perdonatemi il salto in avanti rispetto al Dom del 1955 di Missione Goldfinger, ma d’altronde non avevo parcheggiato mica una Aston Martin DB4 Vantage – DB5). E invece, sorpresa, anche se quasi mi sono buttato per terra con tutta quella prima impressione di fieno messo a seccare, non ho potuto che ringraziare i padroni di casa per tanto coraggio nel tirare dalla cantina questo esemplare da museo che alla lunga è riuscito a tirare fuori un bel po’ di frutta che stava lì a dormire nell’attesa che qualcuno stappasse!!!

  24. ha risposto a Gennaro Maglione: Grande! il Dom Aenoteque 69 l’abbiamo aperto per il mio compleanno da Roscioli, è il mio anno di nascita e ne ha ancora qualche bottiglia il ragazzo. L’unico modo per fregarsene volentieri di non essere più una ragazzina. Grazie Gennaro!

  25. ha risposto a Gennaro Maglione: Poi tu sai scrivere Oenotèque, io scrivo sempre aenoteque. Non mi entra in testa…Uno a zero per te!… Anzi, se passi da Roscioli (non so nemmeno se sei di Roma) apri la boccia e segna sul mio conto che tanto non gliela pago! ah!ah! Se Alessandro legge questo commento sono rovinata…Speriamo gli sfugga! Ciao Gennaro!!!!!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui