Guardate Gino Sorbillo che spiega come si salva la pizza napoletana

Cibo

A salvare la Pizza napoletana Stg, minacciata dall’intenzione della Commissione Europea di modificare il regolamento sui marchi di qualità sembrava dovesse essere la Mozzarella di Bufala Dop. “E’ il valore aggiunto che consentirà alla pizza napoletana di non mettere a rischio il marchio europeo di Specialità Tradizionale Garantita”, aveva dichiarato il Presidente dell’Associazione Verace Pizza Napoletana Antonio Pace. Ma, ed il ma è grosso, la mozzarella di bufala non è un ingrediente della pizza tradizionale per eccellenza, cioè la Margherita (anche se è stata coniata una versione Extra che la prevede). Quindi la strada da imboccare è piuttosto quella della riserva del nome.

Il superpizzaiolo Gino Sorbillo, che si sta prodigando da tempo per arrivare a una soluzione ed evitare che un lungo percorso culminato con il riconoscimento nel dicembre del 2009 del marchio STG sia vanificato, spiega la strada da percorrere.

Video: Enrico Pietro Chelli

Di Vincenzo Pagano

Fulminato sulla strada dei ristoranti, delle pizze, dei gelati, degli hamburger, apre Scatti di Gusto e da allora non ha mai smesso di curiosare tra cucine, forni e tavole.