Vissani corre in Puglia. Per gestire un ristorante confiscato ai clan

Tempo di lettura: 1 minuto

E’ il padre dei celebrity chef in salsa italiana. Picco della ristorazione nostrana da quando i blog di cucina erano una rarità, scrittore e star televisiva, divulgatore, inviato delle tv pubblica. Dalemiano di ferro recentemente transmigrato ai fornelli dell’Assemblea Costituente di Futuro e Libertà, Gianfranco Vissani ora è pronto a scendere in campo per raccogliere una sfida dal sapore etico: rilanciare un ristorante confiscato alla criminalità organizzata.

Si tratta del Parco dei Templari, ad Altamura (Ba), struttura alberghiera di lusso specializzata in ristorazione e banchetti di nozze e definitivamente sottratta ai clan il 4 febbraio dopo una lunga vicenda giudiziaria. Oggi, con l’inaugurazione e la presentazione alla stampa, alla presenza del Sottosegretario all’Interno Alfredo Mantovano, Vissani avvia il nuovo corso di una struttura che è punto di riferimento, anche occupazionale, del territorio curandone la nuova gestione per conto dell’Agenzia Nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata. In bocca al lupo!

Fonte: puglialive.net, futuroeliberta.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui