Gli eventi di scattidigusto Appuntamenti di vino al bistrot marziano Le Coq

Tempo di lettura: 2 minuti

M10-coq-tovaglia

C’è poco da fare e da discutere, abbiamo un debole per questo ristorantino monteverdino, garbato e fresco. Sarà l’indirizzo, sarà la proprietà garbata, sarà Hajit ai fornelli che ricordiamo nella cucina più gastrofica della capitale, sarà qualchediaminevolete! Ma ci piace questa trattoria moderna, la sua cucina tradizionale insieme gastronomica, la ricerca della materie prime. La sola cosa che ci dispiaceva era la carta dei vini. Chiariamoci, non cattiva, ma convenzionale e un poco stanca. Non in sintonia con il resto del locale.

Quando mesi fa arrivammo con il nostro marzianino a questi tavoli, ci apparve subito chiaro. Quanto chiara ci apparve la passione e la curiosità da somellier di vecchio corso, di Silvia, anima e fatica di Le Coq. Dalle chiacchere e dalle bottiglie aperte insieme è nata una nuova idea di carta dei vini. Una proposta fresca e becerina, di bottiglie dal giusto rapporto qualità/prezzo/piacevolezza. Se cercate le bottiglie muscolari e per impressionare un’amica/o, quelle sulla bocca di tutti, non cercatele qui. Qui si officia il rito del bere e del mangiare piacevolmente, le due cose viaggiano a braccetto, con nomi interessanti e non banali.

Domani alle 20,30 presentiamo la nuova carta, fatta di bottiglie da bere e non da degustare con circospezione. Le referenze sono state scelte per finire e possibilmente per essere riaperte. Un occhio sempre attento alla qualità e al prezzo. Non troverete i grandi barolo, ma piuttosto i Rossese o i Fiano di Ciro Picariello e il pecorino Giulia di Cataldi Madonna… Lontano dalle mode e convenzioni di vini naturali, ma la consapevolezza che solo il vino artigianale è giusto in questa sede e per questa cucina glocale ed insieme golosissima.

Domani sarà il primo appuntamento di una serie di incontri sul vino nello stile di Scatti di Vino che prenderanno forma compiutamente dal prossimo autunno. Niente corsi barbosi e paludati (abbiamo già dato) ma piuttosto dei convivi a tema, che partendo da un territorio e un tema, cerca di sondarlo attraverso i suoi vini e i suoi sapori. Come dire delle cene di conoscenza.

La presentazione della nuova carta sarà una scusa per incrociare ancora una volta bicchieri e forchette. Questo il menù per 38 € complessivi.

Antipasto
Uova in trippa
Franciacorta docg Gatti Nature

Primo piatto
Gnocchi di patate gialle di Avezzano con ragù di agnello,
carciofi croccanti e pecorino Falisco della Tuscia
Pecorino “Giulia” Cataldi Madonna 2010

Secondo piatto
Polpettine di Chianina al profumo di salvia su purè di patate viola
Rossese di Dolceacqua “Luvaira” Anfosso 2007

Dolce
Piccola pasticceria

Noi ci saremo… e voi?

Osteria Le Coq. Viale di Villa Pamphili 35c. Roma. Tel. +39 06.58335146

10 Commenti

  1. Ciao Claudio,

    ho letto della degustazione ora. Complimentoni! Peccato che non ci potrò essere.
    In bocca al lupo ed un abbraccio a tutti,

    Maria Masullo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui