Cosa succede in diretta a MasterChef Italia, il talent show culinario più famoso al mondo che è sbarcato in Italia su Cielo (Canale 26). [In aggiornamento – occorre fare refresh]

20:50. Carlo Cracco, Bruno Barbieri e Joe Bastianich sono i giudici che decideranno chi sa cucinare e chi no. Io mi faccio un po’ di tagliatelle fatte a mano con sugo di pomodoro. Quelle preferite da Barbieri sono gratinate con ragù di rigaglie, salsa di saba e uova barzotte. Troppo impegnative. E mi metto comodo.

Le tagliatelle sono venute bene. Per fortuna 🙂

20:53. Coca Cola. A me non piace la Red Bull come a Cracco.

20:57. Cani, ancora cani. Ho già ricevuto lo sguardo compassionevole di due bipedi. Ricordano il ronf davanti alla Notte degli Chef e la questione cetrioli (o erano zucchine?). Il tifo va alla cameriera fetish…

20:59. Mi chiedono chi è il capobranco. Rispondo istintivamente Carlo Cracco. Che cavolo è lui che ha il boccino in mano. O no?

21.01. Ecco che volano coltelli e piatti 🙂 Tra poco… Come carta igienica? Intanto, mangiare un po’ di piselli freschi farà bene allo spirito.

21.04. 140 paesi ed è spettacolare. Evvai. Passione soprattutto italiana e cavoli. Voglio diventare uno chef, vincere 100.000 euro e pure un libro!

21.07. Ma ho capito bene? Cracco ha tre forchette?

21.08. 100 persone che ci provano. 3 giudici, 1 ora di tempo. Tutti che cambiano vita.

Ciro è il primo concorrente che non ha segreti per le verdure. Iniziamo bene. Napoliiiiiiiiiii. Tagliatelle con peperoni. Quasi ci beccavo 🙂

Oddio la zattera bruciata non convince Bastianich. Cracco: peperone non pelato. Sembra quasi una barzelletta: c’è un napoletano, un tedesco e un americano… No definitivo di Bastianich, sì di Cracco e no di Barbieri. Fuori.

Gamberi reali con una foglia di limone. Se ti piace te la mangi. Operato alle tonsille. Tre no.

21.14. Aiuto l’orologio per stupire. Facce increduli.

21.15. Per fortuna rientra il cane. Si chiama Leo. Senza sale dovrebbe mangiare, ma l’aspirante mette giù pepe. Zucchine pepatissime.

21.16. Claudia fa fashion food. Ha la visione del pret à manger con gli spaghetti in scatoletta. Moda. Milano. La cucina non è fashion, la cucina è cultura, come ricorda Carlo Cracco (direi bonus). Fashion vuol dire fresco. L’arroganza frega la fanciulla. Bastianich butta tutto nel lavandino. Ma Claudia resta convinta del fashion food.

21:20. Luisa, da Napoli. Voglia di alberghiero e quaglie in doppia cottura. Grande piatto. 3 sì. Napoli si porta avanti 1-0 e palla al centro. Piatto notevole per Bruno Barbieri.

Stacco pubblicitario e preoccupazione per la signora che piange…

21.27. Assaggiare senza guardare con esperienza tattile. Ecco chi passa.

Gabriella, truccatrice, single 53 anni che cerca l’occasione. Polenta e bruscitt. Un piatto di cuore. Eccesso di cuore. Barbieri: sì. Bastianich: no. Carlo Cracco dice di sì dopo le lacrime.

Si vedono anche cose imbarazzanti. “Sono qui per imparare”. “Non l’avevamo capito”. Cracco tranchant davanti alla pasta con ricotta del supermercato. Micidiale.

Delizia sintetica. Cavoli, un pecorino convince Cracco!

21.39. Alessandro De Sio fa il filetto 10o% italiano di manzo toscano e razza sconosciuta. Qui si mette il pistacchio di bronte, il parmigiano, il tartufo. Il boccino è ancora nelle mani di Carlo Cracca. Che salva il giovane barman di Cava de’ Tirreni. Che sia nato l’antagonista di Rocco Iannone e di Pappacarbone?

21.43. Immacolata fa la ricetta di 3 generazioni. Ravioli di gamberi con fiori di zagara e profumi di Sorrento. Ripieno molto delicato. Barbieri dice sempre no. Sarà la sciarpettina che serve in questi programmi come il maglioncino? Suspence. Tutto il pubblico sarà con lei, nemmeno da ripetere la disgrazia e la voglia di vita della madre.

Carlo Cracco sta uscendo alla grande. Portamento, sicurezza, si muove sulla scena con calma, annusa, è a metà tra il paterfamilias e l’amico.

21.51. Barbieri dice no. Bastianich sì e anche Cracco. E’ quasi Gesù!!! Emozione alle stelle! Tutti da Cracco 🙂

21.53. Tassista romano con tonnarelli all’astice. Fatelo passare. Manco Carlo/Gesù potrebbe salvarlo. Sì di Barbieri, no di Bastianich e di Cracco.

21.58. E’ l’acme mai immaginabile. Giovane famiglia. Bastianich è per il sì. Barbieri, cacchio, no. Carlo Cracco parla di necessità e di opportunità. Venite a me bambini. La piccola Chiara prende la parannanza. Mi ricorda un serial anni 80…

Cacchio ripetono: tre forchette Gambero Rosso per Carlo Cracco. Possibile un simile errore? Un cambio di voto all’ultimo minuto?

22.07. La seconda puntata è iniziata con il baccalà del sergente Alberico. Barbieri, no, Bastianich sì, Cracco lo affonda. Dubbio di aver sbagliato per Joe. Cacchio lo ripescano. Grande Bastianich, questa è l’America!

22.13. E dall’America al Mediterraneo con Enea, 23 anni, giovanissimo restauratore architettonico da Bergamo. Spiedini di gamberi con lemongrass e gazpacho. Domanda Barbieri: la besciamella!!!! Bastianich, sì, Cracco no (fare di più). Barbieri lo fa passare per la besciamella. Domani una ricetta con la besciamella, please!

22.17. Un po di no ed ecco la sceneggiata napoletana: Maria Rosaria e la pasta fatta in casa. Lacreme napulitane e incavolatura per la pasta cruda.

22.20. “Salame greve”. Il piatto rappresenta quello che sei, grezzo. Sapori chiari. Il pugile prende 2 sì. Agricolo. Stanno quasi fuori. Dal balcone.

22.22. Aridanga con Napoli. L’improvvisatore iscritto dalla ragazza e piatto inventato sul momento. Filetto al gorgonzola. Cracco è guardingo. E aggiungo, e te credo… Musa ispiratrice, Marta. Che assaggia il piatto. Carne quasi come una scarpa. Che succederà? Stacco…

22.30. Vai Marco, la figura è assicurata. Piatto terrificante (Carlo Cracco). Marta si dispera. La carne le piaceva. Marta e i giudici non avevano gli stessi gusti. Ma và…

22.33. C’è una mattacchiona di Novara con le braccia muscolose che fa la dura e una capriola. Passa pure con la salvia a tocchi.

22.35. Cremolata di passatelli. O giù di lì. Piatto pessimo (Cracco). Sei logorroico. Cavoli, Barbieri, sì – Cracco, no – Bastianich, sì. Cracco consiglia l’apertura a Bastianich di aprire un ristorante con il cesenate.

22.38. Carbomatta. Ecco, mancava il matto. Forse.

22.39. Tonno porchettato su crema di burrata e aria di mirtilli. Sicuro che vorreste fare i giudici? Con spina. Stavamo per perdere Cracco… Spremuta di sale per Barbieri. Ci fa, ci è ci prova? Dà il sì Cracco. Via. Ripescaggio di Agnese: spesa spaghetti con il pomodoro? Organizzatrice di eventi con Giulietta ultimo modello. Milano, c’è poco da fare 🙂

22.44. Ok, c’è la campionessa di nuoto che fa lo zabaione. Ricetta copiata con tanta tecnica. Barbieri sì  ma la tiene d’occhio. Cracco sì.

22.46. Ricette secolari di Anna. Ballerina classica. Umido di pesce alla sabina. Il piatto è l’uccello di fuoco… Non danza. Ma passa, merci Craccò. Forte l’aceto cinquantenario come portafortuna. Io l’avrei già consumato. Da almeno 25 anni.

22.53. Caciucco olandese. Nel senso che l’olandese Fred cerca il riscatto con il piatto (e forse una fidanzata). Ok.

22.55. Arriva il momento del philadelphia. Piatto immangiabile. Affondata. Mentre Agnese fa la spesa.

22.57. Zucchina ripiena che va. Semplice.

1 su 40 vince. Passione, creatività, determinazione. Ecco i requisiti. Pare un campus.

Prossima puntata impegnativa e ci sarà anche il sangue. Per taglio di dita. Dopo soldi (100.000 euro) e sangue, manca solo la terza “esse”: SESSO. Bisognerà guardare bene le bio e i ritratti. C’è tempo fino a mercoledì prossimo.

Per ora, Carlo Cracco Superstar! Alfredo Signorini è uno sbiadito ricordo.

47 Commenti

  1. Fantastica questa Luisa! Però c’è qualcosa che non mi convince… Tutto sul falso, costruito. Bastianich che lancia gli oggetti… Praticamente gastro-dilettanti allo sbaraglio.

  2. Ridicolo, tutto semplicemente ridicolo! Il napoletano con la bandana, la strafottente di Milano e quella brava che arriva alla fine, ovviamente!

  3. Mi sembra una scimmiottatura dei talent anglosassoni. Ma per chi c’hanno preso a noi? So più convincenti i tormentoni della De Filippi! Mi sembra na cosa a costo quasi zero.
    A proposito quanto beccano questi chef?

  4. Provo a innalzare il livello della discussione. C’è un mare di banalizzazione in questi programmi! E mi chiedo: ci guadagnerà la cucina, la divulgazione, la voglia di conoscere meglio i prodotti e di fare la spesa in modo più consapevole, di riscoprire i sapori. La risposta è ovviamente NO! Ed è un peccato..

  5. Il livello dei partecipanti mi sembra molto altalenante. Qualcuno bravino c’è, anzi più d’uno. Ma si vede chiaramente che per movimentare ci infilano là qualche chef improbabile.

  6. Il più spontaneo è Bastianich è anche il meno antipatico. Barbieri è proprio indisponente e Cracco recita. Nel complesso una palla! Voglia di un panino al prosciutto, pizza bianca con la mortadella, lasagne della nonna e gnocchi della mamma. Regredire per non morire!!

  7. nessuno ha visto masterchef usa? praticamente identico.
    non scelgono chi sa cucinare bene, ma chi pensano possa attirare più spettatori possibile.
    volete che la coppia sponzilli-bocchetti non sia meglio di tutti quei 40 finalisti?

  8. ha risposto a davide: Perché la famigliola esibita in tv è l’ennesimo stratagemma per muovere le corde della “pancia” (i bambini poi!) E questo mi dà molto fastidio. 🙁

  9. Che polemica inutilmente snob. La televisione ha un tasto per accendere e lo stesso per spengere. A me non viene in mente di accendere la tv perchè non mi interessa (e sono fra i pochi rimasti a pagare il canone) però non capisco perchè tutto questo baccano e questo opinionismo da salotto pomeridiano. Mica ve l’ha ordinato il medico di guardare Cracco o chi per lui. E’ bello, non è bello, è finto, è vero. Ma stica..i!!!! Ops. Che cafona! ;-)))

  10. ha risposto a Grandenero:

    Dato che la famigliola è la mia 😀 tendo a precisare, che io quando sono andato a fare il primissimo provino, non le ho nemmeno portate con me, la redazione ha voluto che le portassi, so che le hanno strumentalizzate…ma cmq spero che i commenti negativi non siano per la persona (me) ma per il modo in cui il programma ha gestito il tutto

  11. ha risposto a davide: Non avevo dubbi che la cosa fosse stata architettata dalla produzione! Dopo anni di GF, Amici e talent vari è tutto abbastanza prevedibile… -:)

  12. ha risposto a davide: Ritengo che in pochi lo abbiano pensato. Il trucco è servito a far salire emozione e identificazione. Citavo per questo un serial degli anni 80, La casa nella prateria.

    In bocca al lupo 🙂

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui