Volete diventare agritate? Al via i corsi per baby sitter di campagna

Partono i corsi per diventare agritata, la baby sitter che accoglierà i bambini negli agrinido di campagna. A partire è la regione Piemonte.

Notizie

Crescere tra i filari di vite, orti e campi di grano. E’ in arrivo l’agritata. E’ la baby sitter che opererà all’interno delle aziende agricole per offrire servizi di accoglienza ai bambini. L’idea è di Coldiretti e va ad affiancare altre esperienze di agri-nido avviate soprattutto nel Nord Italia e dove la formula del baby-sitting in famiglia è diffusa da tempo.

Come quella delle tagesmutter, le ‘mamme di giorno’ che in Trentino Alto Adige, con tanto di iscrizione all’albo professionale, accolgono i bambini nel loro domicilio durante il tempo di lavoro dei genitori. Una realtà diffusa in tutto il territorio nazionale e favorito da una legislazione ad hoc. Solo che in questo caso la struttura pronta ad accogliere i bambini della primissima infanzia (0-3 anni) è un’azienda agricola, luogo ideale per accompagnare i primi passi e le prime esperienze di vita del bambino, con i suoi ritmi in armonia con la natura e a contatto con gli animali.

Il progetto AgriTATA, approvato dalla Giunta Regionale a luglio dell’anno scorso, è partito in Piemonte, in collaborazione con l’associazione Domus, leader nazionale nei servizi all’infanzia. L’obiettivo è di formare una nuova figura professionale, capace di accogliere in ambiente agreste e con la necessaria professionalità, i bambini del territorio. Un modo anche per valorizzare l’azienda agricola e per sopperire alle carenze di servizi sociali dedicati all’infanzia anche nel Nord dell’Italia.

La formazione prevede un corso teorico-pratico di 400 ore alla fine del quale saranno pronte ad entrare in azione una trentina di agritate.

[Fonte: coldiretti.it Foto: viniesapori.it]

Tags:
Piemonte