La notizia viene dall’America, dove Joshua D. Shelton, 21enne del Maryland ha fatte secche 70 mila galline in un batter d’occhio. Completamente ubriaco ha staccato la corrente di un grosso allevamento di polli.

Nella notte tra venerdì e sabato ha privato le povere bestie di acqua e cibo e soprattutto delle ventole di raffreddamento. Dopo appena 15 minuti le galline hanno iniziato a morire e solo un centinaio si sono salvate dall’agonia.

Il giovane ubriaco dovrà rispondere di un po’ di reati tra cui crudeltà sugli animali. Ma qualcuno ha ancora qualche dubbio che sia crudele mettere i polli o le galline in batteria per produrre uova o petti da impanare?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui