Matteo Renzi. La pizza con la bufala è un programma da primarie

Tempo di lettura: 1 minuto

Andrea Gori, di Dissapore, intervista Matteo Renzi, sindaco di Firenze e candidato alle primarie del PD con il marchio Matteo Renzi Adesso! in rossoblu come vuole il richiamo all’asinello democratico (qualcuno avverta il candidato che negli States si sono rinnovati con una bella D azzurra), sul tema cibo. La domanda è: votereste un tipo che scambia la cucina per pensatoio e forse è un gastrofanatico?

La discussione è aperta e gli indizi sono preferenza per la rucola (di sinistra) e per la pizza con la mozzarella di bufala (molto gastrofighetto, ma potrebbe far inorridire vaste platee in area napoletana tenacemente legate alla tradizione della Margherita, nel senso di pizza, e il video del dissenso lo abbiamo anche noi). Nessuna pronuncia, invece, sulle trasmissioni televisive dedicate alla cucina causa conflitto di interessi via Giorgio Gori, spin doctor delle sue primarie, che non è parente di Andrea Gori (meglio, lo ignoriamo), ma cognato di Miss milioni di copie alias Benedetta Parodi.

Per tutti quelli che sono indecisi sul da farsi, il video integrale è qui. Votate. [Dissapore]

1 commento

  1. sta roba di renzi e il cibo, fa veramente ride… fatevelo di da uno che le dinamiche del Pd le conosce bene… Se c’è una cosa che sta sulle scatole alla sinistra italiana è l’attenzione al cibo, non la capiscono e gli sembra una str………
    Basta vedere come non l’abbiano mai cavalcata, anzi hanno cercato in tutti i modi di far diventare i produttori di cibo, ortaggi, formaggi, artigiani ecc. quanto più simile ci sia all’industria. continuano a pensare a cipputi, quelli ggiovani al terziario avanzato… altro che salami e caciotte 😀
    Ciao A

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui