Uomini e donne, diversi anche davanti a una tazzina di caffè. I primi con un forte penchant per la moka, l’altra metà del cielo per l’espresso preparato a casa.

Nielsen li ha monitorati sulla rete e sui social media per un anno (da giugno 2011 a giugno 2012) e questo è ciò che è emerso, semplificando con l’ausilio di due personaggi immaginari: Francesco (lui) e Giulia (lei) e commentando qua e là non senza attingere alla lista inesauribile dei luoghi comuni.

Tanto per cominciare, Francesco preferisce la moka tant’è che il 57% dei commenti sulla caffettiera sono stati digitati da uomini, Giulia predilige l’espresso in casa e infatti il 59% dei messaggi postati sul tema sono in rosa.

Nel dettaglio: per Francesco bere il caffè è un momento di consumo prevalentemente individuale come si legge nel 60% dei messaggi maschili, dove giocano un ruolo importante i preparativi (affermazione impegnativa e soprattutto inedita!). Per Giulia (eterno angelo del focolare) la macchinetta dell’espresso è una componente essenziale dell’arredamento della cucina.

Francesco si entusiasma nel trovare il giusto dosaggio di acqua e miscela di caffè (insomma, è attento alla performance). Giulia apprezza i bei testimonial delle pubblicità dedicate ai dispositivi per preparare l’espresso in casa (chi altro se non George Clooney?)

Francesco non sembra troppo attento al prezzo (sulle cose pratiche la testa del maschio sa essere tra le nuvole, si sa) e se si preoccupa di usare troppe cialde, è perché questo vorrebbe dire bere troppi caffè (ci tiene alla salute, lui!). Giulia (inguaribile spirito pratico) è più attenta ai costi e pur discettando volentieri di qualità delle miscele, appare molto incline alla comparazione dei prezzi tra produttori.

Per Francesco preparare il caffè con la moka è un’attività rilassante (altro da fare, lui, non ha, in casa!). Giulia parla volentieri di design del marchingegno e lo consiglia come regalo natalizio o di matrimonio (qualcuno dovrà pur comprarli i regali quando arriva il momento!).

Francesco apprezza i virtuosismi del dosaggio (performance e ancora performance!). Giulia si preoccupa che la macchinetta faccia anche il cappuccino (furbizia delle donne!).

Francesco parla di moka in modo costante (l‘uomo è solido). Giulia blatera sull’espresso a casa quando sale l’onda pubblicitaria sui media (la donna è mobile?).

[Link: Nielsen. Immagine: pensieridiunapenna.wordpress.com, modalizer.com]

4 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui