Gianfranco Vissani è tornato fornelli de La7 moltiplicando le sue presenze con “Ti ci porto io… in cucina da Vissani”, in onda dal lunedì al sabato alle 12,20. Dai fornelli di Casa Vissani, a Baschi (Terni), parte  così l’offensiva alla Prova del Cuoco con le ricette preparate con gli ingredienti regionali dal pioniere della cucina in tv. Una pillola di circa 7 minuti che potrebbe raccogliere gli amanti dello zapping culinario. Sul sito dedicato, troverete anche la scheda della ricetta per rifarla comodamente a casa, come la minestra di farro lucchese*.

L’appuntamento del weekend con la seconda stagione di Ti Ci Porto Io si rinnova invece a partire da domenica 7 ottobre. Ogni domenica alle ore 10.00, Gianfranco Vissani e Michela Rocco riprendono il loro percorso alla scoperta dell’Italia migliore, tra sapori e curiosità, posti segreti, cultura locale e ingredienti tipici di tutte le regioni italiane. Nella prima puntata si muoveranno alla volta di Lucca e faranno sosta a Barga, “la città più scozzese d’Italia”, cioè il comune italiano con più residenti emigrati in Scozia, partiti nel secondo dopoguerra a lavorare nei cantieri navali di Glasgow. Sicuramente l’unica città italiana con una sagra del fish&chips, per giunta gestita da barghigiani.

Da Barga Gianfranco Vissani e Michela Rocco di Torrepadula andranno a Lucca e qui assaggeranno il buccellato, tipico dolce della città toscana, e  il tè al profumo di camelie in una villa della Lucchesia.

* La ricetta della minestra di farro alla lucchese

Difficoltà ••

Ingredienti (per 6 persone)
600 g di fagioli borlotti freschi o 200 g secchi
200 g di farro della Garfagnana
200 g di pomodori pelati
1 cipolla media
1 gambo di sedano
1 spicchio d’aglio
1 rametto di salvia
1 rametto di maggiorana
cotenne di prosciutto
3 cucchiai d’olio extra vergine d’oliva
1 pizzico di spezie in polvere (chiodi di garofano, cannella, noce moscata)
sale e pepe q.b.

Preparazione

Lessare i fagioli (se secchi, lasciarli ammollare prima per una notte intera) insieme alle cotenne di prosciutto, avendo cura di salarli oltre metà cottura affinché non induriscano, e tenerli da parte. In una casseruola far soffriggere nell’olio gli odori tritati e le cotenne di prosciutto tagliate a dadini, quindi aggiungere i pomodori e le spezie. Quando il tutto è ben rosolato, passarlo al passaverdure insieme ai fagioli e a un po’ della loro acqua di cottura. Mescolare, aggiustare di sale e aggiungere il farro. Lasciar cuocere per circa 35-40 minuti, unendo ogni tanto un po’ di brodo di fagioli. Servire in scodelle con un filo d’olio crudo e una generosa macinata di pepe nero.

IL TOCCO DI VISSANI Tè nero per lessare i fagioli, zuppa frullata con farro soffiato, pecorino e acini di uva.

[Link: La7.it]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui