Il gelataio non scende in campo. Mister Grom, Guido Martinetti non si candida

Tempo di lettura: 1 minuto

Tanto tuonò che non piovve. Almeno dalle parti del gelato di Grom. Nonostante Angelino Alfano, che lo aveva ritirato in ballo per bruciarlo (“Io accetto la sfida delle primarie altrimenti qual è l’alternativa? Forse qualche gelataio o ex presidente di Confindustria, che nei sondaggi va peggio di noi? Finora un Berlusconi del ’94 non è venuto fuori allora scegliamolo tra di noi a meno che non c’è una scelta che riguarda personalmente Berlusconi e sulla quale c’è la clausola di sempre”), Guido Martinetti non si presenterà alle elezioni politiche o meglio alle primarie del centro-destra ammesso che si faranno.

Il co-fondatore di Grom, che era stato sondaggiato prima dell’estate direttamente dal Cavaliere in persona sempre in funzione anti-Alfano (malignano i più) lo ha annunciato in una video intervista al Corriere della Sera. Potete, quindi, tirare un sospiro di sollievo voi amanti del gusto stagionale e di parte avversa politicamente. Il gelato di Grom continuerà a fare proseliti senza bisogno di scendere in campo e resterà bellamente abbarbicato sul vostro cono.

Nessuno che possa dirci se a tirare i sondaggi sono le fattezze dei gelati o le fattezze di Martinetti che ha fatto outing e ha confessato che vorrebbe Monti anche dopo la scadenza del 2013?

[Link: Corriere.it]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui