La settimana del decreto “anti nutella” è appena trascorsa ed io mi ritrovo a cercare di capire se in Francia sono convinti che siano i grassi saturi dell’olio di palma a fare male a noi e ai nostri bambini, oppure gli additivi, i conservanti e i coloranti che ogni giorno anche inconsapevolmente assumiamo. O ancora se l’olio di palma abbia assunto un ruolo tanto importante come causa della deforestazione. Va da sè, non è certo tutta colpa della Nutella (anche se il decreto è stato ribattezzato così) se si è arrivati a varare la sovrattassa sull’olio di palma da cui lo Stato francese conta di ricavare una cinquantina di milioni di euro utili alle casse e che vorrebbei limitare l’uso di questo ingrediente da parte dei suoi concittadini (che ne consumano circa 2 kg a testa ogni anno). Oggi, il provvedimento approvato dalla Commissione Affari Sociali del Senato approderà in aula per essere approvato definitivamente e consentire questa tassazione del 300% (che su un barattolo di Nutella dovrebbe avere un effetto di rincaro di circa 15 centesimi).

Ma da qualche parte si dovrà pur iniziare a dire no ai dubbi e allora oggi combatto la mia personale battaglia agli alimenti con liste interminabili di ingredienti più o meno conosciuti e soprattutto più o meno salutari e alla pigrizia in cucina. Lo sapete che si può preparare la crema spalmabile alle nocciole e, udite udite, gli ingredienti sono solo 5 e tutti conosciuti anche dai nostri avi?

Ingredienti (per un vasetto da 750 gr circa)

300 g di cioccolato fondente al 70%
100 g di nocciole
100 g di zucchero di canna
180 ml latte
1 bacca di vaniglia

Preparazione

Per prima cosa sciogli il cioccolato a bagnomaria poi in una padella fai tostare le nocciole (la tostatura esalta il sapore della frutta secca e consente di rimuovere la pellicina esterna con più facilità). Una volta spellate, metti le nocciole nel mixer insieme allo zucchero di canna, trita fino a che non diventi una pasta liscia, a questo punto incidi la bacca di vaniglia, estraine l’interno ed introducilo nel latte, fallo bollire, aspetta che si raffreddi ed aggiungilo a filo nel mixer insieme agli altri ingredienti, continua fino a che non si crei un composto omogeneo. In ultimo versa il cioccolato fuso e mixa fino a che non otterrai la consistenza di una crema da spalmare, riponi nel barattolo oppure utilizzala subito per le tue crostate o come crema da amalgamare al formaggio per le tue cheese cake.

[Chiara Valzania. Immagini (e ulteriori ricette): piciecastagne e rexandregina. Link: gogreen]

8 Commenti

  1. Non sara’ mica la vendetta sul foie gras? Comunque ho letto che contano di far entrare 40 milioni di euro nell’erario. Certo se dovesse aumentare il prezzo per i francesi diventerebbe competitivo (oltre che piu’ salutare) un prodotto di qualita’ piu’ elevata, senza olio di palma (con l’olio d’oliva) o prepararsela a casa. A proposito, in questa ricetta l’olio non c’e’?

  2. Alessandra D, non ci sono conservanti quindi la crema dura fino alla scadenza del latte…
    Però puoi fare come ho fatto io ieri: fai una frolla, ci spalmi sopra la crema di nocciole, poi compri la ricotta, la emulsioni con la scorza di un’arancia e ci fai uno strato sopra la crema, cuoci e se non hai ospiti… congelala e tirala fuori 5/6 ore prima di servirla.
    In questo modo non andrà sprecato nulla…

  3. Lungi da me, ottima la ricetta e di sicuro il sapore finale, ma occhio che alla Ferrero potrebbero farsi girare le scatole, Nutella è un nome registrato ed è entrato nel dizionario, non è un sinonimo di crema di cioccolato e nocciole, ma indica SOLO quella crema alle nocciole, come la Coca Cola è la Coca Cola e tutte le altre sono solo Cole, a cominciare dalla Pepsi.

  4. grazie della ricetta!!
    ho provato a realizzare questa crema (anche con il latte di riso) e la trovo molto buona ma secondo me andrebbe diminuita la quantità di cioccolato, il cui sapore trovo sia troppo sovrastante rispetto alle nocciole…

  5. Perché si vuol cercare per forza qualcosa che assomigli alla Nutella?
    Non deve avere il solito gusto della Nutella, deve semplicemente essere una buona crema spalmabile alla nocciola.
    Ho comprato gli ingredienti e in questi giorni la provo anche io. Diminuirò il cioccolato fondente e al posto del latte vorrei mettere il latte di soia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui