Masterchef 2. Vi diciamo chi e perché passa il turno di qualificazione

In attesa del prossimo appuntamento di giovedì con Masterchef Italia 2, in sigla ormai MC2, proviamo a fare un pò di previsioni su chi saranno le nuove vittime dei nostri 3 giudici, Bruno Barbieri-Joe Bastianich-Carlo Cracco cui spesso avrei voluto dedicare l’ode di Catullo Odi et amo.

Diamo inizio alle danze. La mia lista dei papabili, in ordine di uscita televisiva, parte sicuramente da una bravura culinaria, ovvio. Se questa è la premessa, per conquistare l’entrata bisogna valutare la capacità del singolo concorrente di sopportare le regole spietate del gioco e di offrire “materiale” al montaggio delle puntate con la propria personalità.

In molti si sono chiesti del perché i giudici facciano delle valutazioni che in taluni casi sembrano esulare dalle sole abilità in cucina. La mia personale convinzione, frutto dell’essere stata una dei 18 concorrenti ammessi alla edizione numero 1, è che per sostenere il gioco le carte da possedere sono altre oltre la cucina. Nelle cucine di MasterChef si cucina, ma per potersi esprimere bisogna riuscire a tenere sotto controllo e gestire a proprio vantaggio elementi che nella vita normale esulano dalla cucina. Gestire lo stress, gestire il cambiamento repentino, le umiliazioni e le lodi in tempi così ristretti non è da tutti. Anche le personalità più forti possono subirne effetti indesiderati. Sono ancora in 40 e sono troppi.

I migliori concorrenti di Masterchef 2

ANDREA. Programmatore non vuole seguire schemi impostati da altri, convinto com’è che la vita può cambiare con un soffio. Potrebbe essere candidato alla rosa dei 18 se riuscirà a dimostrare un po’ di sangue freddo in più. Bastianich non è molto preso né da lui né dalla ricetta, ma Cracco e Barbieri sembrano più convinti. Soprattutto hanno molto apprezzato il prodotto che ha scelto. Cracco ha lasciato trapelare un sorrisino molto sottile, quasi impercettibile che potrebbe far presagire una sua preferenza anche per una prossima performance. Bastianich è chiaro non ama il piatto e forse neppure la sua personalità, la sua alzata di sopracciglio la dice lunga su di un suo futuro NO. Ma i giudici sono 3 e la maggioranza la farà da padrona. Lo scoglio per il nostro Andrea sarà sicuramente la prima prova che andrà ad affrontare, che suppongo sarà sulla falsa riga della prova delle cipolle dello scorso anno. Una prova in cui conta l’abilità al 50%, il sangue freddo al 25% ed il fattore C… di cui parla spesso Cracco per il restante 25%. Cracco provoca per capire quale ragionamento c’è dietro quello sguardo da cerbiatto, durante la prossima prova lo terrà sicuramente d’occhio. E poi a MC2 serve un agnello sacrificale che lungo la strada può trasformarsi in predatore ed Andrea potrebbe incarnarlo sicuramente. Se dovessi dare una definizione per Andrea potrei parlare di una cucina per emozione.

AGNESE. Simpatia allo stato puro, potrebbe rappresentare il lato fiabesco del programma, forse l’alter ego del Federico della scorsa edizione. Ma su di lei i dubbi sono troppo forti per poterla inserire nella mia lista dei certi, la metterò tra i papabili.

NICOLA. E’ dentro per la musica, per la personalità, per il piatto. Bastianich è troppo preso dall’idea di poter avere nella rosa dei 18 questo ragazzo. La musica è un elemento così forte della sua vita che difficilmente se lo lascerà sfuggire. E poi il piatto che ha presentato lo ha veramente colpito. La conferma mi arriva anche dalla sigaretta. Visto che lui odia visceralmente il fumo, passargliene una, accesa per giunta, mi ha dato la certezza di poter rivedere Nicola ancora per qualche puntata.  Anche Cracco e Barbieri sono affascinati da lui, tanto è vero che gli conia il nick name e lo azzecca pure?! Nick Malo fortuna o affinità elettiva? Reminescenze del suo passato da chef da crocera? Nicola si è pur presentato come un pirata giusto? E poi vedo che Cracco sta ancora gustando il sapore del piatto, schiocca timidamente la lingua per sentire la lunghezza di sapore del piatto. Se non è una certezza che Nicola sia tra i 18?

IVAN. Eccolo lui è dentro perché poeta-chef. I giudici si sono mostrati subito critici ma con un tocco di umanità insolita quando un piatto o una persona non corrisponde ad un papabile MasterChef. Sono tutti molto seri e Barbieri cerca di alzare l’umore per rianimare il povero Ivan e non fargli perdere lo spirito giusto per spuntarla. Cracco sta ancora cercando i sapori nella sua bocca non è convinto che sia una cattiva idea. Bastianich è preso dall’idea anche lui….. nella sua ammonizione c’è un po’ di dolcezza. Non è il solito HAI SBAGLIATO gridato senza speranza. Lo sbuffo di Bastianich non è credibilissimo, ma solo per la suspance, vogliono dargli un’altra possibilità che infatti arriva. E poi la sua entrata viene dopo un po’ di prove….la sua spontaneità non c’è. Quando rientra, Ivan ha un sopracciglio che fa trapelare un sentimento di determinazione, ora è più sicuro della prima prova, sa che tutto dipende da lui e vuole essere dentro a tutti i costi. Il sì c’è già: hanno preso solo la salsa. Cracco ha fiducia in lui, il suo mezzo sorriso è quello del suo lato dolce. Perché Cracco ha anche un lato dolce che cerca di nascondere e sopprimere a tutti i costi, ma in alcuni momenti ha il sopravvento e tradisce le sue vere intenzioni.

REGINA. Cracco gesticola un po più del solito, Regina mi sa che ha attratto la sua attenzione. La definizione legata allo zafferano “delicato ma potente” ha colpito nel segno l’ego di Cracco che potrà sacrificare Regina solo se le aspettative saranno tristemente deluse. Ma questo non accade. Infatti dopo l’esame olfattivo Cracco ha già deciso, ha già compreso le potenzialità del piatto. Anche Bastianich sembra colpito da Regina, l’ha guardata con calore e con gli occhi luccicanti, Bruno Barbieri è “serio sul serio”: Regina è tra i 18 se non eccede con la sua cervelloticità.

LETIZIA. Un’altra candidata alla mia personale rosa dei 18. Cracco, dopo aver deciso se la giudica brava o solo presuntuosa, propende per la prima. Infatti si lascia sfuggire più di un sorrisino dimostrando un suo apprezzamento per la tecnica. In fondo in fondo la cucina francese è nelle storia del nostro chef. Per cui credo che voglia avere la possibilità di rispolverare la sua cultura della cucina francese, che conosce perfettamente. Ed attraverso Letizia questo potrebbe essere possibile. Allo stesso modo Bastianich sembra colpito da tanta spavalderia tanto è che si lascia sfuggire un sorrisino compiaciuto. E lei è nei 18. Bastianich adora il suo carattere, tutti i difetti della cucina francese ed italiana in una donna…. Letizia potrebbe essere la Chimera di MC2.

GUIDOÈ DENTRO e questa volta lo posso dire con certezza. Dal provino ho avuto questa sensazione. Infatti sono tutti presi dal personaggio ma non in senso scherzoso il piatto ed il suo modo di cucinare vanno oltre la sua personalità. Cracco lo vuole, anche solo per poche puntate ma vuole vederlo ancora. Ma poi il promo mi conferma la sua presenza tra i 18; infatti Guido appare in primo piano nelle cucine di MC2 mentre alza la “mia” mitica Mistery box. Per cui non è bravura analitica la mia, né fortuna ma solo un dato di fatto.

MARIKA. Ecco un’altra mia candidata ai 18. Per tutto il suo provino l’hanno stuzzicata sulla sua umiltà quasi come cercassero un altro personaggio forte. Cracco ha cercato di sfinirla per farla cadere per farle mostrare la sua fragilità. Bastianich la vuole vedere piangere a tutti i costi, ma lei lo ricambia con uno sguardo da fulmine e da questo sguardo le si aprono le porte per MasterChef2.

TIZIANA. Forza, e potenza, sicurezza e cognizione di causa. Si fa i complimenti da sola. Barbieri provoca, Cracco sorride, Bastianich stuzzica la sua superbia. Piatto belllissimo. Bruno assaggia con lo sguardo da sfida, Cracco la provoca sull’argomento e non sulla personalità il che vuol dire che la ricetta gli è piaciuta tantissimo. Bastianich ha mangiato e non spiluccato il piatto: gli piace tantissimo. Cerca di sminuire ma gli è piaciuto. Cercano di sminuire per non far capire che sono entusiasti del piatto e svelare l’entrata nei 18 di questa donna che lascia tutti nel dubbio del considerarla bravissima o troppo piena di sè.

DAIANA. La storia di Daiana potrebbe intrigare così come il suo carattere. È spigliata e simpatica, materna e giocherellona. Lei non si scompone di fronte alle domande. Porta una ricetta che cattura la parte tradizionale di tutti e tre. Infatti Cracco ha sentito dei sapori che gli piacciono e lo si coglie attraverso il suo sguardo. Bastianich, che non ama gli ingrediente della categoria del quinto quarto, è strafelice di averlo assaggiato perché gli è piaciuto. Barbieri, come sempre, ama la tradizione ma con stile e per ora Daiana è della schiera degli impiatti da camionisti. Bastianich è molto contento che il piatto sia buono, quasi traspare che gli sia piaciuto. Cracco è felice di trovare una donna che ha il coraggio di parlare di sé attraverso la sua cucina. Ecco ecco, il sorrisino del sì di Cracco. Una delle poche volte che ho visto Cracco con uno sguardo dolce dolce.

MAURIZIO. È dentro con la sua arte e la sua calma in cucina. Lo stanno aspettando al varco. Bastianich non vuole esprimersi ma il piatto gli è piaciuto. Barbieri ha fatto un grosso boccone. Cracco mette il pesce in bocca nella parte iniziale della lingua alla ricerca della sapidità del piatto, vuole analizzarlo al meglio. E dal suo viso traspare tutta la sua approvazione. Cracco gli ha detto che ha gran culo, per cui non può non andare avanti. Lui stesso sostiene che è arrivato dove è arrivato oltre che per le sue capacità anche per il suo grande fattore C.

FEDERICO. Potrebbe andare avanti per la sua personalità.

MARGHERITA. Personalità ma con determinazione in cucina. Ha ricevuto 3 sì convinti. Vedremo se c’è la convinzione dei 3 giudici che possa andare avanti con altri piatti.

SUIEN. Potrebbe essere la nota esotica di MC2. Cracco non disdegna il piatto, ora cerca la dolcezza. Bastianich cerca i profumi thailandesi e la lacrima di Suien. Bruno è ammaliato da lei e la sua besciamella lo ha colpito: gli piace lei e il suo piatto. Lei potrebbe dare qualcosa nelle cucine di MC2 e se non è dentro mi piacerebbe che lo fosse.

SIMONA. Piccola dolce, potrebbe essere associata alla nostra piccola Giada della prima edizione. Molta determinazione anche se il suo modo di cucinare potrebbe non produrre molto. Bastianch vuole vederla sotto stress e magari verificare cosa può fare da sola ed all’impronta. Non so se arriverà 18, ma sono certa che nei 24 lo sarà. Cracco fa troppo finta che non gli sia piaciuto e si vede che non è così. Non carica mai le sue espressioni se non cerca di celare troppa convinzione per un sì o per un no.

E ora provo a fornirvi la lista utile per i bookmaker:

GUIDO 100%
LETIZIA 99%
MAURIZIO 99%
NICOLA 99%
IVAN 99%
TIZIANA 90%
MARIKA 85%
REGINA 80%
ANDREA 80%
DAIANA 80%
SUIEN 80%
SIMONA 75%
FEDERICO 60%
MARGHERITA 55%
AGNESE 50%

Sul banco per la prima sfida ho visto coltelli ma anche pelapatate. Saranno le mele le protagoniste della puntata di domani in maniera simile al MC2 americano? Le patate come vorrebbe far credere lo strumento o si saranno inventati qualche diavoleria? Non credo che le cipolle saranno le protagoniste della prova come accadde in MC1. Fosse anche solo per la puzza che non riuscirono a togliere per più di 1 mese!

Vi ricordo l’appuntamento del giovedì alle 21.10 su Sky Uno HD e qui su Scatti di Gusto in diretta con noi 🙂

[Immagini: MasterChef su Facebook]




- mercoledì, 19 dicembre 2012 | ore 13:07

11 commenti su “Masterchef 2. Vi diciamo chi e perché passa il turno di qualificazione

  1. nel promo si vedono patate. saranno le patate della prossima puntata?

    Andrea = Alberico. Cambiare la vita , ma deve uscire prima da Masterchef 😆

    • Alberico ha realizzato il suo sogno, e devo dire anche alla grandissima per cui se Andrea è dentro sarà sicuramente baciato dalla fortuna a prescindere dalla sua vittoria o meno

    • Ora che mi ci fai riflettere MI VIEN DA RIDERE hai ragione…. ci ho preso almeno in questo…… vediamo se i concorrenti sono quelli giusti. Mi spiace solo che non ci sono tutti i provini del live cooking per poter individuare tutti e 18. Eh si perchè non mi sembra di aver colto altri lampi tra i concorrenti che abbiamo visto fino ad ora… ho un dubbio sul Guru/Stefano ma un po tropop labile per poterlo esprimere.
      Un abbraccio
      ci si legge domani se ti va

  2. Imma Bellissima, purtroppo ho avuto la sensazione che alcuni passino solo per la personalità… e credo fermamente che molti di questi si siano preparati in questi mesi proprio per colpire in questo senso… spero davvero di sbagliarmi perchè in un programma di cucina è la CUCINA che deve colpire e non il fatto che “somigli a Barbieri” per esempio…. o che “mi sono persa nei tuoi occhi”, se capisci cosa intendo…
    Per me quella ragazza è una “macchietta” e l’altra fa la ruffiana… bè anche questa è strategia, anche se mi rattrista e non è nelle mie corde…

    Mi hanno colpito moltissimo Regina (leggendo il post mi sono ricordata del nome ^^) e Niki Malo, anche se poverino, forse per l’emozione, si è sminuito un pò… 🙂

    spero non siano solo fumo….

    Comunque, vedremo stasera 🙂

    Un abbraccio!

    • Ciao Gata Da Plar quello che posso dirti che ho imparato dalla trasmissione è che in generale lo CHEF non è solo cucina……
      Uno chef deve prima di tutto ovvio saper cucinare, poi riuscire a creare delle emozioni, sia che si tratti di piatti tradizionali che piatti innovativi, poi ancora deve avere la capicità di sostenere lo stress ed il sangue freddo nei momenti cruciali, riuscire a superare i propri limiti e non fermarsi nell’imparare cose nuove. Essere umile ma anche caparbio, e sicuro.
      Ovvio che MasterChef è un programma Tv che ha bisogno di essere mosso da colpi di scena, personalità particolari e cosi via.. ovvio. Ma gli autori, il regista e gli chef giudici prima di ogni altro sanno che se non produrrai non potrai funzionare. Per cui credimi le varie personalità che saranno scelte hanno di base il saper cucinare o quanto meno le capacità di produrre un piatto in pochissimo tempo, con pochissimi ingredienti e nelle condizioni più svantaggiate possibili altrimenti si stanno gettando la zappa sui piedi.
      Spero di aver reso l’idea…. Intanto godiamoci stasera la seconda puntata e vediamo cosa ci hanno riservato i nostri mastini….. un saluto ci si sintonizza per le 21.10. Imma

  3. Sì Imma, capisco cosa vuoi dire e d’altronde, anche se la penso come ho scritto sopra, quel che dici è proprio quello che ci tiene attaccati alla tv 🙂
    Ho visto la puntata di questa sera e devo dire che tutti quelli che sono passati mi piacciono, meno sempre la “sosia” di Barbieri (mannaggia non riesco a memorizzarne il nome…) ma magari col tempo la “conoscerò” meglio e finirò per apprezzarla… però m’ha fatto ridere quando ha chiamato il suo piatto “campo minato”! E’ stata coraggiosa ^^
    Un abbraccio e avanti tutta!!!! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.