Monti vs Grillo. Il vino di Daniele Cernilli o la pizza di Luigi Di Maio

Tempo di lettura: 1 minuto

Si avvicinano le elezioni e anche il cibo scende (o sale) in politica in abbinamento con il vino. Nelle liste di Monti (Scelta Civica) fa capolino tra i candidati alla Camera della circoscrizione Lazio 2 Daniele Cernilli, guru italiano del vino al secolo Doctor Wine. In circoscrizione Lazio 1 c’è anche la moglie Marina Monica Carla Thompson, organizzatrice di road show vitivinicoli. In posizione migliore dei due c’è Alberto Ciarla, patron dello storico ristorante a Trastevere. E in Sicilia, sempre nelle liste montiane, c’è la moglie di Alessio Planeta, Gea Schirò Planeta. Quindi vino.

Meno conosciuto è Luigi Di Maio, studente di 26 anni di Pomigliano d’Arco, tra i giovani che contribuiranno, con tutta probabilità, a svecchiare l’età media dei parlamentari. Nell’attesa è un cameriere… a 5 stelle, nel senso che ha partecipato alle parlamentarie del movimento Cinque Stelle di Beppe Grillo dove è arrivato secondo nella circoscrizione Campania 1 e come cameriere si darà da fare per sostenere la sua candidatura.

Per finanziare la campagna elettorale, infatti, girerà tra i tavoli della pizzeria Via Verdi di Pomigliano dove per lui e per altri due candidati, Sergio Puglia di Portici (capolista al Senato) e Roberto Fico di Napoli (capolista alla Camera) è stata organizzata una cena di autofinanziamento. “E’ una pizza in compagnia, ognuno pagherà la propria, con la pizza si contribuisce a sostenere le nostre iniziative e se si vuole è possibile anche lasciare un ulteriore contributo nei “salvadanai” sul tavolo”. Quando si dice partire dalla gavetta 🙂

[Link: metropolisweb.it, repubblica.it]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui