Wine Enthusiast. La Puglia migliore acchiappa turisti enoici d’Italia

Tempo di lettura: 1 minuto

Nè il Piemonte né la Toscana, né la terra del Barolo né la patria del Chianti. C’è la Puglia, quest’anno, tra le 10 destinazioni dell’enoturismo mondiale di Wine Enthusiast. Unica, in Italia, accanto a territori del vino già affermati come la Rioja in Spagna, la regione del Danubio in Austria, North e South Forks Long Island a New York, Stellenbosch in Sudafrica, Monterey County in California, Vale dos Vinhedos in Brasile e Willamette Valeey in Oregon, Hunter Valley in Australia e Valle del Douro in Portogallo.

Un mix unico tra cibo, vino e cultura, questo l’ingrediente richiesto per entrare nella lista delle “10 Best Wine Travel Destinations 2013” dell’altrettanto prestigiosa rivista Usa e sarà Monica Lerner, responsabile di Wine Enthusiast per l’Italia a spiegarne le motivazioni in una conferenza stampa il 18 gennaio nella sede della Regione Puglia a Roma, alla presenza del Presidente della Regione Nichi Vendola, dell’assessore alle Risorse Agroalimentari Dario Stefàno e di Sebastiano De Corato, presidente del Consorzio Movimento Turismo del Vino Puglia.

“Fiancheggiata da due mari, la magica Puglia è una penisola ricchissima delle caratteristiche che ci hanno attirato in Italia decenni fa: una terra da scoprire con un’invidiabile qualità della vita”, si legge nell’articolo dedicato alle ragioni di questo riconoscimento, tra Barocco, trulli, masserie, vitigni in grande spolvero come il Negroamaro e il Primitivo e “il cibo migliore d’Italia, senza esagerare”. Naturalmente la Puglia ringrazia.

[Immagine: farpuglia]

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui