Capovilla. Susine mirabelle in una goccia di distillato a pieni voti

Tempo di lettura: 2 minuti

Ho avuto la fortuna di conoscere i distillati di Vittorio Gianni Capovilla diversi anni fa grazie al caro amico Pino Mondello (oggi apprezzatissimo bartender al Porto Fluviale) che mi propose all’assaggio un distillato di mela annurca davvero insolito e ancor oggi tra i miei preferiti. Tra l’altro ne scrissi, in altro contesto e in versi, una piccola ma appassionata apologia.

Da allora, ogni volta che ho potuto, non ho fatto altro che ampliare e approfondire la conoscenza di questi distillati che hanno pochi rivali al mondo. Eh sì, perché qui in Italia abbiamo un maestro distillatore relativamente poco conosciuto ma certamente grande, basti pensare agli innumerevoli riconoscimenti ricevuti a livello internazionale.

_Vittorio-Gianni-Capovilla

Vittorio Gianni Capovilla ha costruito con la sua distilleria in un periodo relativamente breve un vero “impero dei sensi”, in particolare con i distillati di frutta, andando a scovare nei suoi frutteti o dovunque ne valesse la pena in Italia e all’estero la migliore materia prima per trarne essenze leggere e profumate, pienamente rispettose del carattere varietale del frutto d’origine e letteralmente esplosive nel loro manifestarsi al naso e al palato. E anche con le grappe da vinacce pregiate, spesso in “triple A”, i risultati sono stati encomiabili. Come recentemente lo sono con il rhum caraibico dell’isola Marie Galante, di assoluta purezza.

Insomma per raccontare Capovilla ci vorrebbe una mini enciclopedia del distillato d’artista, perché è questa l’evoluzione raggiunta dall’artigiano che diede inizio a quest’avventura nemmeno tanti anni fa.

Qualche esempio di frutti noti e/o intriganti finiti nelle sue caratteristiche bottiglie da 50 cl.? Mele annurche, cotogne e gravensteiner, pere williams, ciliegie e prugne selvatiche, marasche, albicocche del Vesuvio, susine mirabelle, solo per citarne alcuni. E proprio delle susine mirabelle proviamo a raccontare qualcosa anche se un assaggio, soprattutto in questo caso, vale più di ogni parola.

Distillati-Capovilla-lavorazione

Le mirabelle sono uno dei quattro sottogruppi delle susine di Damasco. Sferiche, qualche volta ovali, di colore giallo oro sia nella buccia che nella polpa che è succosa e aromatica. Nell’etichetta della bottiglia pochi ma significativi numeri lasciano immaginare quello che ci aspetta.

Distillato a bagnomaria (la distillazione è doppia, intorno a 100°), Susine Mirabelle, Raccolto anno 2004, Prodotti l. idrati 714, Bottiglia n. 264…0.5l e, 41°… Capovilla az. Agricola – Rosà (VI)

Profumi leggeri ma toni decisi al naso regalano sfumature di fiori gialli, erba cedrina, elicriso e bergamotto per rivelare in bocca innanzitutto il cuore della susina accompagnato da sentori di melone, nespola e mandorla cruda con un finale di miele e confettura di agrumi. Grande equilibrio e persistenza: una meraviglia (una delle tante di Capovilla…). 4 scatti

Capovilla Distillati.  Via Giardini, 12, Rosà (Vicenza). Tel. +39 0424 581222

[Carlo Bertilaccio. L’immagine delle prugne è di lonelilly.com]

1 commento

  1. Abbiamo assaggiato il vostro distillato di mira belle semplicemente fantastico!complimenti!per eventuale acquisto dove rivolgersi?grazie
    I

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui