Tripadvisor. 10 recensioni a 3.000 euro o il canone mensile puzzano di truffa

Notizie

L’offerta non è di Tripadvisor, il popolare sito di orientamento alla scelta del ristorante basato sulle recensioni degli avventori, ma di una società di consulenza “che si occupa di meglio posizione hotel e ristoranti nei siti di recensioni”.

La mail è arrivata a Beppe Schino, che l’ha pubblicata sul suo profilo di Facebook, ma anche ad altri chef che l’hanno inoltrata alla nostra casella di posta elettronica. Non è la prima volta che accade ed anzi a settembre abbiamo provato ad interagire con chi proponeva questi “affari”.

Ecco il testo della mail (depurata da alcuni elementi)

Salve, le scrivo a nome di xxxxx agenzia di consulenza che si occupa di meglio
posizione hotel e ristoranti nei siti di recensioni.

Abbiamo la possibilità di far crescere la sua attività in classifica con
recensioni genuine e scritte da potenziali veri utenti.

Con solo 5 posizioni positive si sale su siti come Tripadvisor in maniera
sostanziale con un immediato aumento dei clienti.

Le recensioni hanno un costo di 500 euro l’una con un pacchetto di 3
recensioni, il costo scende notevolemente con pacchetti superiori. Ad
esempio 10 recensioni costano 3000 euro. I costi sono una tantum, e le
recensioni rimarranno online per sempre. Risultati garantiti.

Aiutiamo i nostri clienti ad essere visibili, la spesa rientra in poche
settimane.

Abbiamo anche la possibilità di gestire recensioni mensili così da
avere sempre nuovi feedback, allo si parla di canone e non costo a
recensione.

Spero di sentirla presto,


S xxxxx
________________
Divisione Editoriale

A settembre scorso, invece, alla domanda su come funzionasse il sistema, da Trinidad e Tobago hanno risposto così:

Le recensioni vengono rilasciate una al giorno o una ogni due giorni, in italiano e anche da utenti all’estero. Verranno rilasciate tutte recensioni a 5 stelle.

I prezzi sono i seguenti:

10 recensioni € 30
20 recensioni € 55
40 recensioni € 95
60 recensioni € 130
100 recensioni € 190
Il pagamento deve essere effettuato tramite Paypal, e successivamente inizieranno a essere rilasciate le recensioni.

Per altre domande rimango a disposizione.

In pochi mesi il costo appare di molto lievitato e per 10 recensioni si passa da 30 a 3.000 €. Ed è stato abbandonato il sistema di baratto con le ciabatte. Verrebbe da credere che una maggiore attenzione da parte di Tripadvisor rispetto all’immissione di giudizi potenzialmente falsi abbia alzato il livello di difficoltà. Ma è sufficiente scorrere su Facebook le bacheche di alcuni ristoratori per osservare la successione di giudizi ripresi dal sito che confermerebbero questa ipotetica attenzione abbastanza priva di fondamento.

Resta quindi il dubbio che, oltre alla possibilità che i giudizi espressi dagli utenti di Tripadvisor possano essere totalmente falsi o manipolati ad arte non solo per gettare discredito su alcuni esercizi, le sedicenti società specializzate nel posizionamento a suon di recensioni inventate siano in realtà lo strumento per truffare creduloni disposti a correre il rischio di percorrere una scorciatoia sulla via della celebrità al tempo del web 2.0.

[Immagine: dissapore]