Food Design. C’è differenza tra il tacco 12 di Parodi e il risotto del Ratanà

Tempo di lettura: 2 minuti

Cristina e Benedetta Parodi fuorisalone Milano

Bellezza e bontà viaggiano di pari passo. Vorrei credere a Benedetta Parodi mettendo insieme una carbonara e le misure perfette per la prova costume. Lo ha detto, per davvero al Fuorisalone di Milano indossando abito da sera e tacco 12 da Iceberg in via Montenapoleone. Sarebbe come mettere insieme cibo e moda, food e style. La moda del cibo si è impossessata del mobile, degli arredi, dei complementi, della tavola.

E le due sorelle Parodi, Benedetta a cucinare e Cristina a presentare Benedetta ci hanno detto che siamo tornati agli anni ’80. Cibo griffato. La cucina elegantissima è l’esempio da seguire per la conduttrice del cibo che prepara in 1 minuto le ricette per il popolo televisivo.

“In cucina come nella vita bisogna sempre giocare con l’estetica e il gusto. In Italia, come dimostra il Salone del mobile, possiamo vantare tante eccellenze dalla ceramica ai tessuti legati al mondo della tavola”. Parodi, Benedetta, dixit.

In questo dici uno, Parodi, prendi due, Benedetta e Cristina, la formula magica è mettere insieme tutte le eccellenze dei comparti produttivi italiani, dalla tovaglia al piatto. Il trionfo della mise en place sul contenuto del piatto, ad occhio e croce.

Benedetta ha preparato una zuppa di gamberi e un secondo piatto di tonno e le cronache riferiscono che tanto pubblico ha seguito le sue ricette spiegate dalla sorella Cristina sia dentro il negozio che fuori dalla vetrina. Proprio come in televisione.

Cesare Battisti Ratanà Valcucine

Forse è più appropriato l’abbinamento cucina (intendendo mobili e blocco cottura) e chef. Si è visto allo showroom Valcucine in corso Garibaldi. L’azienda del visionario Gabriele Centazzo, pioniere dell’ergonomia e del rispetto ecologico nella produzione di cucine (la sua azienda piantava alberi per equilibrare il consumo ambientale quando a Kyoto discutevano se esisteva l’effetto serra) ha ospitato Cesare Battisti del Ratanà per approfondire il legame tra Food e Design. Entrambi “cucinati” per dare uno sguardo al futuro prossimo venturo.

[Link: Repubblica Milano, Corriere della Sera Milano. Immagini: Corriere della Sera, twitter]

3 Commenti

  1. non sono una fan della Parodi ma c’è da dire che lei cita sempre le fonti, per cui occhio alle critiche… è una ricetta stellata!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui