Mc Donald’s. Hamburger gratis a vita all’eroe di Cleveland, ma non è il suo Big Mac

Tempo di lettura: 1 minuto

Charles-Ramsey

E bravi i ristoratori di Cleveland che hanno saputo trasformare il gesto di un eroe per caso in una grande occasione di autopromozione.

Per Charles Ramsey, lavapiatti di colore che vive e lavora nella città  dell’Ohio, tutto inizia con un Big Mac in quella che ha tutta l’aria di essere una giornata qualsiasi in un qualsiasi momento di pausa dal lavoro. Non è così. Mentre addenta il suo hamburger extra-large Charles passa davanti alla casa degli orrori e sente le urla di una donna. Lascia il panino e corre alla porta. E’ Amanda Berry che approfittando di un momento di distrazione del suo aguzzino, urla al mondo, con tutto il fiato che ha in corpo, la sua disperata richiesta di aiuto.

Segue arrivo della Polizia, arresto del carceriere e liberazione delle tre prigioniere. E anche un duplice, inaspettato regalo all’eroe per caso: il suo ristorante gli dedica un panino, il Ramsey Burger e inoltre alcuni locali di Cleveland gli regalano un buono senza scadenza: potrà ritirare un hamburger tutte le volte che lo vorrà, per tutta la vita, in diversi ristoranti della città. “Ha lasciato il suo pasto a metà per aiutare le tre ragazze, e ora stiamo facendo in modo che abbia molte altre occasioni per godersi appieno il suo hamburger”, ha detto Scott Kuhn di Driftwood Restaurant Group, che gestisce quattro dei ristoranti convenzionati con l’offerta. “Vogliamo onorare il nostro eroe”, ha aggiunto.

big mac

Nell’elenco dei ristoranti non c’è però McDonald’s. Nonostante il suo Big Mac sia stato tante volte citato nel racconto reso da Ramsey ai microfoni di radio e tv, la multinazionale non figura tra i donatori.

[Link: tmnews.it, lettera43.it Immagine: i.huffingtonpost.com]

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui