passatelli

A Bologna si mangia male, dice lo stereotipo comune. A Bologna si mangia bene, se si sa dove cercare, dico io. Anni di malaristorazione hanno tolto alla città quell’epiteto di “grassa” che tanto bene si abbinava con “la rossa e la dotta”, ma non è mai troppo tardi per recuperarlo.

Partendo dalla tradizione gastronomica emiliana, una delle più opulente e goderecce della penisola italica. Dai pentoloni dove ribolle il ragù e dalle braccia delle sfogline che tirano una sfoglia così sottile che “ci vedi San Luca”.

Ecco dieci piatti tipici di Bologna, e i migliori posti dove mangiarli: sotto i portici del centro, ma anche a qualche chilometro di distanza, sui primi, dolci pendii appenninici.

1. Tortellini, Osteria Bottega

tortellini

Tortellini, in brodo, quanto di meglio ci sia in questi giorni di freddo intenso. Io non ho dubbi e voto Daniele Minarelli, patron dell’Osteria Bottega nel cuore di Bologna per sfatare subito lo stereotipo. I tortellini in brodo di cappone non è l’unico piatto da mettere nelle esperienze di almeno una volta nella vita. E l’Osteria Bottega per molti piatti diventa il punto di riferimento della tradizione. Come dire, è difficile trovare valide alternative.

Osteria Bottega. Via S. Caterina, 51. 40122 Bologna. Tel. +39 051.585111

2. Lasagne alla bolognese, Vicolo Colombina

lasagne vicolo colombina

Trovare una lasagna alla bolognese capace di piacere a ogni commensale è un’impresa che ha dell’impossibile. C’è sempre chi ha da ridire sulla cottura della pasta sfoglia o protestare per la quantità di besciamella. Le lasagnette con ragù di faraona e verdure della giovanissima chef Leonora Rinaldi, però, mettono a tacere tutti.

Vicolo Colombina. Vicolo Colombina 5/B. Bologna. Tel. +39 051 233919

3. Passatelli, Osteria N° 7

passatelli Osteria n 7

Passatelli, chi sono costoro? Uno dei piatti meno conosciuti di Bologna e provincia. Un impasto di uova, parmigiano, uova e pangrattato, sale, pepe e noce moscata viene fatto passare attraverso il “ferro per passatelli” (ogni rezdora bolognese che si rispetti ne ha uno) per creare vermicelli irregolari che vengono poi cotti nel brodo di cappone. Qui all’Osteria N°7 si mangiano asciutti,con crema di parmigiano, uvetta e pinoli. Non sarà filologicamente corretto, ma ci passiamo sopra.

Osteria N°7. Via A. Costa 7, Rastignano di Pianoro (Bologna)

4. Tagliatelle al ragù, Antica Trattoria della Gigina

tagliatelle ragù gigina

Sul menù sono segnate come le “mitiche” tagliatelle al ragù – e davvero c’è un che di mitico, nel senso di mitologico, nell’opulento ragù della Gigina. Il ragù migliore è sempre quello che si fa a casa propria, ma qui non potete rimanere delusi.

Antica Trattoria della Gigina. Via Stendhal 1, Bologna. Tel. +39 051.322300

5. Tortelloni, Trattoria di Via Serra

tortelloni

Dopo tanti – fortunatissimi – anni a Zocca, nell’appennino modenese, Flavio e Tommaso hanno trasferito la loro trattoria in centro a Bologna. Portando in dote piatti della tradizione montanara, e un’attenzione estrema alle materie prime, come dimostrano questi tortelloni con ricotta di Vacca Bianca Modenese.

Trattoria di Via Serra. Via Luigi Serra 9/b, Bologna. Te. +39 051.6312330

6. Bolliti, Da Bertino e Figli

bolliti

L’arredamento è fané come i dolci esposti nella vetrina, ma il carrello dei bolliti è di tutto rispetto: lingua di vitello, “gommosa” di manzo, cotechino, zampone, testina di vitello accompagnati da salsa verde, purè di patate, friggione, cipolle in agrodolce e fagioli in umido.

Da Bertino e Figli. Via delle Lame 55, Bologna. Tel. +39 051 522230

7. Cotoletta Petroniana, Osteria Bottega

cotoletta petroniana

Ci ricasco, ma non pranzare all’Osteria Bottega, quando si è a Bologna, è reato punibile con il carcere. La cotoletta alla petroniana qui è una religione: la carne di vitello viene da Carrù, viene impanata con l’osso, fritta nel burro e fatta finire di cuocere nel brodo di cappone.

Osteria Bottega. Via S. Caterina, 51. 40122 Bologna. Tel. +39 051.585111

8. Friggione Bolognese, Amerigo 1934

Friggione Bolognese

Da Amerigo, una stella Michelin a diversi (e tortuosi) chilometri fuori Bologna, non si va solo per cenare. La bottega adiacente al ristorante offre autentiche perle, come questo friggione in barattolo fatto secondo tradizione. Salsa a base di pomodoro, cipolla e olio extravergine di oliva: riscaldate, pucciate abbondante pane, e commuovetevi.

Amerigo 1934. Via Marconi 16, Savigno (Bologna). Tel. +39 051 6708326

9. Mortadella, Pasquini&Brusiani

mortadella

Un panino con la mortadella a Bologna non lo volete assaggiare? Per uno spuntino veloce o per la schiscetta da sbocconcellare mentre ritornate in treno a casa vostra l’indirizzo perfetto della vera mortadella cotta nella “stufa” è Pasquini&Brusiani. Il salumificio è aperto in alcuni giorni anche ai privati: mandateli a memoria (lunedì, martedì, mercoledì e venerdì: dalle 8.00 alle 12.45 e dalle 14.30 alle 17.00) e organizzatevi di conseguenza.

Salumificio Pasquini & Brusiani. via delle Tofane, 38. Bologna. Tel. +39 051.614.36.97

10. Torta di riso, Osteria Bottega – Vicolo Colombina

Torta di riso

Repetita Iuvant. Latte, riso, zucchero, mandorle, cedro candito: la torta di riso è un dolce per temerari della glicemia. Quella di Vicolo Colombina è dolce qb e morbida qb. Difficile non chiedere il bis. Così come quella dell’Osteria Bottega che, indovinate un po’, resta l’indirizzo con il maggiore numero di citazioni.

Vicolo Colombina. Vicolo Colombina 5/B. Bologna. Tel. +39 051 233919
Osteria Bottega. Via S. Caterina, 51. 40122 Bologna. Tel. +39 051.585111

Resto in attesa di aggiornamenti, approfondimenti e nuove segnalazioni. Non deludetemi, a Bologna, lo sapete, si mangia anche bene.

[Giorgia Cannarella. Immagini: Il Cavicchio, tasteforbolognablogspot.com, cucchiaio.it, thewanderlust.org, Andrea Sponzilli/SdG, Il Fatto Quotidiano,