pasta fresca

Avete dato una sbirciata a Eataly Smeraldo in piazza XXV aprile a Milano che vi abbiamo presentato in anteprima?

Domani, 18 marzo, l’Eataly del “rock” apre e voi avrete un dubbio: cosa si può assaggiare, delibare, mangiare, degustare, eventualmente comprare?

Insomma, cosa c’è di buono?

Il vostro cronista è andato su e giù per Eataly alla ricerca del piatto che riassuma i segreti del nuovo store. Ne ho messi insieme 10 e vi dico cosa assaggiare e lasciare da parte a mio insindacabile giudizio.

ciciriello

• Il riso alla milanese di Alice, ovvero di Viviana Varese: preparato sotto i nostri occhi nella cucina che Viviana si è disegnata (come del resto tutto il locale), è risultato saporito. Giusta la cottura, anche il secondo piatto era ok. E sì, anche il terzo. Promosso.

carne

• Sulla carne cruda della Granda, nulla da dire. Ed è veramente indovinata l’idea del Manzobab, l’alternativa piemontese al Kebab. Bravo Sergio Capaldo. Promosso.

Mirko Maioli piadina romagnola

• La piadina è delle migliori – la stessa di Eataly a Roma, ovvero quella dei Fratelli Maioli di Cervia. Un nuovo concorrente al titolo di migliore piadina di Milano: dovrò rifare il giro, e stilare una classifica aggiornata. Ah, quella ripiena di crema di cioccolato Venchi… Ma anche quella prosciutto e mozzarella… Promosso.

mozzarella miracolo

• La mozzarella è quella di Miracolo a Milano. Nome simpatico ed evocativo, per un prodotto a filiera corta – il latte lombardo della Fattoria Baronchelli diventa mozzarella nodini formaggi e quant’altro – non entusiasmanti. Magari da riprovare quando saranno rodati. Rimandato.

pane salumi Eataly Smeraldo

Panetteria, forno a legna, farine biologiche macinate a pietra, pizza, pane, focacce. Non mi hanno convinto. Rimandato.

salumi formaggi Eataly salumi

Salumi e formaggi curati da Massimo Pezzani: ottimi robiola di Roccaverano. Prosciutto, culatello e lo strologhino forse sottotono. Rimandato.

pasta Eataly Smeraldo

• La pasta fresca è di Michelis, da Mondovì: viene preparata sotto i nostri occhi da una serie di “sfoglini”, giovani e maschietti. Ed è buona. Promosso.

frittura

• Il ristorante di fritto, presentato da Pasquale Torrente, è dichiarato “magico” da Oscar Farinetti:  pizza fritta, “cuoppo” dei fritti e alice fritta con provola però sono da mettere a registro. Rimandato.

panino Eataly Smeraldo

• I panini sono quelli di ’Ino, ovvero Alessandro Frassica da Firenze. Fuori classifica, direi. Promosso.

gelateria lait

Gelati Làit, dall’Astigiano, fatti con latte d’alpeggio (che vuol dire 4.50 litri a mucca contro i 50 delle mucche da latte normali): una concentrazione di gusto che ti affascina subito. Promosso.

Lo so cosa direte: non ho avuto il coraggio di bocciare. Che volete fare, sono un buono d’animo e attendo sereno il vostro giudizio.

[Immagini: Caterina Zanzi]

18 Commenti

  1. Sarà fatto, quando anche finalmente a noi “comuni mortali” verrà data la possibilitè di varcare la soglia di queste merviglie!
    – 1 finalmente ( per ora ho solo sbirciato dalla porta il lavoro
    frenetico delle decine di persone all’opera per noi) però ho ben memorizzato i seguenti dati: “orario apertura tutti i giorni dalle 10.00
    alle 24.00 continuato” e l’ora di parcheggio gratuita nel parking della piazza!!! Ale’

  2. io mi sono portato avanti prenotando la mia presenza all’inaugurazione di Alice… poi sicuramente ci vorrà parecchio tempo per testare tutto con calma….
    Vedremo, sicuramente per Milano rappresenta una novità con molte potenzialità.Tutte potenzialmente valide e gustose. Solo fra qualche tempo potremo dire cosa é fumo e cosa è arrosto.

  3. Sono da anni cliente soddisfatto dei prodotti di Miracolo a Milano. Tra i cibi che preferisco ci sono sicuramente le mozzarelle, sia fiordilatte che bufala, e questo mi ha portato a testare prodotti di alcune rivendite di Milano; ebbene le mozzarelle prodotte da questo laboratorio ( a vista nel negozio)sono sempre al primo posto delle mie preferenze.

  4. Giovedì 20 marzo ore 19, ho mezz’ora di tempo per mangiare qualcosa prima di una riunione,perchè non porovare la nuovissima Eataly di Milano? Ordino Polipo arrosto con contorno del giorno.
    Il polipo è orribile, legnoso e mal pulito,ci trovo un residuo di becco e la patina scura e gelatinosa all’interno della testa.
    Il controrno consiste in due pezzetti di patate scialbe e un mucchietto di rucola tristemente appassita. Bocciato!

  5. Incredibilmente mediocre la burrata che viene servita al ristorante dei fritti. Altri piatti sono anonimi, ma la burrata e’ tra le peggiori di milano

  6. Milano è aperta a tutti ma….non mi ha sconvolto più di tanto….forse è l’abitudine di frequentare Peck che non lascia spazio a paragoni…..

    • Non ho ancora pranzato da Eataly ma mi sono servito un paio di volte da Pecke e devo dire che il rapporto qualità-prezzo fa schifo: felino insapore, pata negra di terza scelta, polipo con patate caro come aragosta ed a casa mia moglie lo cucina molto meglio, carne carissima e non particolarmente buona e tenera. Proverò Eataly.

  7. Buona la focaccia dolce ma il pane “biologico” di eataly credo che sia il peggiore che abbia mai mangiato in vita mia.

  8. Al ristorante del Fritto ho mangiato un buon fritto misto. Il tovagliolino sotto non ha lasciato tracce di grasso ,il fritto mi è sembrato tenero, saporito e a buon prezzo.

  9. Prima esperienza da Eataly Milano, pessima.
    Una stracciatella di latte vaccino che era un ignobile pastone asciutto ed insapore.
    Acquisto filetti di sgombro all’olio d’oliva. Sulla confezione mi sorprende la scritta “prodotto per…”, mi sarei aspettato “prodotto da…” Cerco meglio ed trovo “prodotto in Marocco”. Niente da dire, ma Eataly non dovrebbe forse essere il “tempio del made in Italy” gastronomico ?
    Esco depresso.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui