Expo 2015 Milano. Peck gestisce ‘Top’, il ristorante di Palazzo Italia

Tempo di lettura: 1 minuto

Peck

Alla fine la gestione del ristorante di Palazzo Italia durante Expo 2015 se l’è aggiudicata Peck, lo storico marchio gastronomico milanese con sede in via Spadari e di proprietà della famiglia Marzotto. La società a cui fa capo il brand ha vinto la gara per la gestione di ‘Top’, questo il nome del locale.

Certo non l’unico all’interno dell’Esposizione Universale meneghina: la previsione parla di decine di ristoranti, di cui già 20 sono stati dati in mano a Eataly (ognuno sarà dedicato alle proposte gastronomiche tipiche delle regioni italiane).

Ma il ‘Top’ promette, appunto, di essere la punta di diamante dell’intero sistema: sia perché il Padiglione Italia dovrebbe essere il più visitato di tutti, sia perché il target dei suoi visitatori è di norma ben specifico e di un certo rilievo. Al padiglione centrale, difatti,  solitamente fanno visita i capi di stato e gli ambasciatori, oltre ai rappresentanti delle delegazioni commerciali inviate dalle diverse nazioni. Solo per il comparto rappresentanza si stimano 15o serate e 50 pranzi ufficiali.

Peck, dunque, si occuperà della gestione delle due sale destinate alla ristorazione al quarto e al quinto piano di Palazzo Italia (per un totale di circa 300 metri quadrati), ma anche delle richieste di catering.

“Siamo orgogliosi di poter rappresentare l’eccellenza della cucina italiana in questa importante circostanza”, ha commentato il vicepresidente di Peck, Leone Marzotto.

[Fonte: Ansaexpo2015contact.it]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui