Reggio Emilia

A Reggio Emilia tutto è pronto per la 9° edizione di Fotografia Europea, l’evento internazionale che porterà nelle piazze mostre di artisti noti e di persone comuni.

“Vedere. Uno sguardo infinito” è il tema dell’edizione 2014 che inaugura il 2 maggio e chiude il 6 giugno.

Se anche l’occhio vuole la sua parte, io non dimentico la pancia. Sarete in giro ad ammirare foto ed io vi propongo 10 locali per uno spuntino di qualità a prezzi competitivi. Mica vi sazierete solo con il food porn?

1. Caffé Arti e Mestieri

Caffé Arti Mestieri

Dal 2013 alla guida di questo locale storico della città è arrivato Gianni D’Amato, già patron de Il Rigoletto a Reggiolo, chiuso a causa dei danni provocati dal sisma del 2012. La cucina affonda le radici nella tradizione e lascia spazio ad alcune rivisitazioni: da provare l’erbazzone contemporaneo, i cappelletti in brodo, il “bollito di Chianina e non solo…a modo mio” e la zuppa inglese.

Menu mezzogiorno veloce (1 portata+acqua e caffé): 10 € (Menù del territorio 40 €, menu di mare 50 €, entrambi bevande escluse.)

Caffé Arti e Mestieri. Via Emilia San Pietro 16. Reggio Emilia. Tel. +39 0522 422224 

2. Piccola Piedigrotta

pizza Piccola Piedigrotta

La specialità è  la pizza. Giovanni Mandara ha messo a punto un impasto di tradizione napoletana a base di sola acqua e farina, senza grassi aggiunti, il pomodoro è rigorosamente San Marzano. Da provare la pizza Montalbano con melanzane e parmigiano, o La Giovanna con bufala, carciofo violetto romano, uovo Parisi, pancetta cotta La Giovannona Capitelli. Degna di nota anche la carta del ristorante con diverse specialità campane.
Con la bella stagione, il dehors esterno triplica i coperti. Voi, però, prenotate.

Pizza: dai 4,50 ai 10 €.

Piccola Piedigrotta. Piazza XXV Aprile 1. Reggio Emilia. Tel. +39 0522 434922 

3. Salumeria San Prospero

s prospero

In origine era una bottega specializzata in salumi e formaggi, oggi oltre ad acquistare si può mangiare sul posto, gustando un ricco tagliere di specialità emiliane  e bevendo una delle birre artigianali selezionate, affacciati su una delle piazze più belle della città.

Un tagliere per 2 persone: 12 €

Salumeria San Prospero. Piazza Fontanesi 1. Reggio Emilia. Tel. +39 0522 451564

4. Piatto Unico

piatto unico

Locale piccolissimo con cucina a vista dove gustare pietanze preparate con verdure rigorosamente di stagione, pesce o carne. La distesa estiva nel cortile è un tipico luogo di ritrovo del dopocena, o dei mercoledì in cui viene allestito il “Dj in Cucina” con formula aperitivo. Il menù cambia costantemente. L’unica specialità sempre in carta – e un motivo c’è – è l’hamburger con patate schiacchiate e scamorza affumicata.

Prezzo medio: 10 €, bevande escluse

Piatto Unico. Via Campo Marzio 17/b. Reggio Emilia. Tel. +39 0522 454210

5. Prospero

prospero

Ristorante moderno, con cucina della tradizione e non, ottima carta dei vini e selezione eccellente di cocktail. Il menu cambia di frequente, i cappelletti in brodo sono fra i piatti che meritano la visita. Si può mangiare all’interno delle sale o direttamente su piazza San Prospero, un’altra cornice incantevole della città.

Primo piatto: 12 €.

Prospero Restaurant and Wine Bar. Piazza San Prospero 4. Reggio Emilia. Tel. +39 0522 541543

6. Cremeria Capolinea

cremeria capolinea

Tra le 50 migliori gelaterie artigianali d’Italia 2013, Capolinea lavora con cura meticolosa le materie prime (esclusivamente naturali e/o biologiche) e propone sempre gusti insoliti e abbinamenti audaci, accanto alla gamma più classica. Consiglio di azzardare provando sia gli uni che gli altri. E non farvi mancare il cremino tricolore.

Prezzi: 2,50 € – 4,30 €

Cremeria Capolinea. Viale Ettore Simonazzi 14. Reggio Emilia. Tel. 0522452722

7. Bottega Burger Bar

hamburger

Aperto da gennaio, questo locale propone hamburger di ottima qualità serviti nella cornice unica del cortile di Palazzo Magnani. La proposta si allarga ad una serie di starters, alcune portate di carne e dolci di ispirazione americana tutti fatti in casa. Consiglio l’hamburger Taxi driver, il Green per i vegetariani, e il Birramisù come dessert. Il brunch della domenica è un must.

Hamburger: 10 €.

Bottega Burger Bar. Corso Garibaldi 31. Reggio Emilia. Tel. +39 0522 1729174

8. Trattoria La Morina

tortelli

La Morina è divenuta ormai una presenza storica del centro di Reggio Emilia. Il menu è incentrato sui piatti della tradizione reggiana, ma per gli appassionati di carne qui la fiorentina è notevole. Da consigliare l’antipasto misto con salumi ed erbazzone e Parmigiano Reggiano, tortelli e una delle torte fatte in casa del giorno.

Erabazzone: 6 €. Tortelli: 10 €. 

Trattoria La Morina. Corso Garibaldi 24. Reggio Emilia. Tel. +39 0522 431140 

9. Panificio Melli

panificio melli

Qualche mese fa il punto vendita di piazza San Prospero è stato completamente ristrutturato. Oggi è possibile sostare per pranzo o cena oltre che prendere da asporto uno dei tanti prodotti di panetteria. Il mio consiglio è di provare un trancio di pizza di questo storico panificio, e lasciar perdere il resto.

Trancio di pizza: 10 € al kg.

Panificio Melli. Piazza San Prospero 5. Reggio Emilia. Tel. +39 0522 431842 

10. Pasticceria Boni

pasticceria boni

Questa storica pasticceria di reggio emilia offre l’ambiente raffinato delle caffetterie di una volta. Nonostante sia stata ristrutturata nel 2012, ha mantenuto il mobilio originario per garantire l’identità della famiglia Boni e delle sue prelibatezze. Da provare la torta di riso tipica reggiana e tutta la pasticceria mignon.

Fetta di torta di riso: 2 €.

Pasticceria Boni. Via Roma 28/B. Reggio Emilia. Tel. +39 0522 437367 

Ora tocca a voi dirmi se ho dimenticato qualche indirizzo da consigliare per fare dell’ottimo food porn a Reggio Emilia. Con la fotografia e il cibo che non per forza devono stare insieme nello stesso momento.

[Elisa Torreggiani. Immagini: Lo Studio, desreggioemilia, Facebook, Fotografia Europea, Italia Squisita]

36 Commenti

    • Sì Paolo sono reggiana e abito a qualche km dalla città. I locali citati li conosco personalmente anche se a livelli differenti 🙂 se ha qualche ulteriore suggerimento è il benvenuto!

  1. Tutti buoni consigli, anche se alcuni inseriti un po’ avventatamente nel discorso “prezzi competitivi” (soprattutto Prospero e Morina).

    Comunque da inserire assolutamente sono:
    – Pizzeria la Piola: pizza da asporto al tegamino a 3 euro, solo margherita o con acciughe. Un istituzione di Reggio, una pizza così non si mangia da nessun’altra parte.
    – Il Panino italiano: dependance reggiana di una formula nata a Genova. Panini con prodotti di alta qualità (cinta senese, patanegra, hamburger di Chianina) con un occhio di riguardo ai presidi Slow Food.
    – Alhambra: il punto di riferimento per chi vuole mangiare kebab a Reggio Emilia.
    – Osteria Vineria Guerrina: locale un po’ hipster e per questo criticato da alcuni. Ma il cibo è buono, l’atmosfera piacevole e i prezzi modesti.

  2. @Graziano: concordo per “la Piola”. E aggiungo il caffè di “Kaffè” (Via Fornaciari, angolo via Toschi, nelle vicinanze di Piazza San Prospero).

  3. dimnticavo: piccolo piedigrotta caro, pizza troppo salata, forno elettrico, spazi strrettissimi, servizio lentissimo. Ma sono tuoi amici?

  4. Ciao toman, a me la pizza del piccolo piace, anzi è la mia preferita. Il forno elettrico non mi sembra prerogativa di poca qualità, e gli spazi con la bella stagione cambiano drasticamente! Non sono miei amici ma credo siano persone che lavorano con impegno e passione per offrire prodotti di qualità, al giusto valore. Invece Jamal dove si trova? Non mi pare di conoscerlo ma mi interessa 🙂

  5. Graziano. Non capsico che cosa quei puntini di sospensione possano significare, se non supponenza. Quella di chi non ha neppure capito di che cosa si sta parlando, nel pezzo della giovincella Reggiana:dei migliori posto qualitò prezzo, non della miglior pizza di Reggio Emilia. Settore in cui, purtroppo per voi, a RE non esistono particolarei eccellenze: come testimonia il primato che diverse persone attribuiscono al PPDG (per me Rosso pomodoro, tuttavia, è meglio). Insomma, siamo oggettivi e onesti: e non consigliamo coì, tanto epr fare. Se A reggio non c’è un pizza eccellente (e a me non risulta), allora evitiamo di segnalarla.

  6. Mi chiedo: ma Dissapore controlla le sue fonti, oppure lascia che ognuno inserisca i suggerimetni che vuole?
    Regia, se ci sei batti un colpo.

  7. Al sig. Toman.

    Se lei è di Reggio Emilia:
    Il Piccolo Piedigrotta è un’istituzione. Le file onnipresenti fuori dal locale non sono un caso (e non sono dovute al servizio, che lento non è affatto). Se non le piace la loro pizza ce ne faremo una ragione. Sappia però che è in netta minoranza, chieda pure ad amici e parenti (che non siano abituati a pizze surgelate del Conad, ovviamente).

    Se lei non è di Reggio Emilia:
    si spiega tutto, e vabbé.

    Saluti.
    Giulio Berti

    ps visti i toni che usa, le segnalo che non sono amico della gestione, solo affezionato cliente.

  8. Grazie Elisa per la risposta.Mi riferisco al fatto che come qualita´nulla da dire sui locali da lei citati.Il problema nasce “dall ´irrefrenabile rapporto tra qualita´e prezzo” : ha elencato almeno 4/5 locali tra i piu´costosi di Reggio. Comunque grazie;finalmente un articolo anche sulla nostra citta´.

    • Grazie a lei Paolo! Sono d’accordo su entrambi i punti, solo una precisazione sul discorso prezzi: i 10 euro si riferiscono in alcuni casi ad una portata, per il pasto completo la cifra sale sicuramente, certo che per chi non è reggiano vale la pena conoscere qualche locale “di punta” della nostra città gustando un pasto semplice per poi tornare magari con calma per un menu completo 🙂
      se possibile andremo avanti valorizzando la nostra bella e forte Emilia!

  9. Gentile sig. Toman,
    desidero farle i miei complimenti per aver compreso la mia supponenza semplicemente leggendo tre puntini: la sua perspicacia è invidiabile, le assicuro.

    Il Piccolo Piedigrotta è un’eccellenza unanimemente riconosciuta: se i numerosi articoli sui più importanti food blog non le bastassero (sicuramente sono un complotto ordito da scribacchini comprati per un tozzo di pizza), posso dirle che diversi amici provenienti dal sud considerano il Piccolo Piedigrotta l’unica pizzeria di Reggio degna di nota.

    Per quanto riguarda il rapporto qualità-prezzo, capisco che possa essere antintuitivo ma le assicuro che è composto di due elementi, la qualità e il prezzo. La pizza del Piccolo Piedigrotta costa un po’ più delle altre, ma questo è dovuto alla qualità dei prodotti utlizzati (le uova Parisi, ad esempio, costano ben di più di quelle normali): quindi sì, il Piccolo Piedigrotta ha anche un ottimo rapporto qualità-prezzo.

    Ma non si crucci, continui ad andare a mangiare al Rosso Pomodoro, ha la nostra benedizione: in fondo c’è anche chi preferisce il McDonald alla Morina, c’è posto per tutti…

  10. A quanto pare, almeno sulla supponenza, ci avevo preso in pieno.
    Lei infatti non sa nulla, di enogastreonomia: ecco perchè si appella alla maggioranza, e ai pareri altrui. Mi congendo facendole una confidenza: lei ha tutte le caratteristiche del classico analfabeta del gusto.

    • Buona domanda: in effetti sul loro sito non hanno aggiornato le informazioni con la sede reggiana. Comunque li trova in via Emilia S. Pietro, quasi di fronte alla Coin.

  11. Sabato pomeriggio, ho provato “Panino Italiano”, invia Emilia San Pietro: penoso sia il pane (una ciabatta troppo morbida) , sia il salume (una Finocchiona con troppo pepep e sale: immangiabile).

  12. Ciao Mauro, direi che a La Morina potrai trovare ciò che cerchi 🙂 segnalo oggi perché ha aperto proprio in questi giorni l’Osteria popolare Tabarin in via dell’Aquila dove fanno cucina tradizionale reggiana anche “da passeggio”.

  13. La pizza più buona di Reggio si trova da Na Pizza (in via Adua), prodotti di qualità e forno a LEGNA
    perchè la vera pizza si fa con il forno a legna..
    I veri intenditori lo capiranno, se peró non si conosce la vera pizza ovvio che ci si accontenta di andarla a mangiare in altri posti.. Dal tronde chi non ha mai mangiato la vera pizza napoletana non può capire

  14. D’altro canto o D’altronde sono sinonimi?!
    Non lidigate perché qualunque cosa buona abbiate mangiato vi viene il mal di pancia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui