Telechef. Il chi è chi e che fine hanno fatto dei vincitori di 4 edizioni di MasterChef

Il tempo vola e con lui quattro stagioni di Masterchef.

È anche partito il gioco del che fine hanno fatto i concorrenti delle passate edizioni. Repubblica vi offre una galleria bella polposa.

Masterchef 1

Spyros Theodoridis

Nel 2012 Spyros Theodoridis vince la prima edizione di Masterchef Italia e intasca 100 mila euro, con cui ad oggi ancora non ha aperto il ristorante che tanto sognava. In compenso ha lavorato a Londra da Barbieri, al Melograno di Ischia con Libera Iovane, al Combal Zero da Davide Scabin. E poi, dopo aver condotto qualche programma culinario per i più giovani su DeaKids, lo abbiamo visto su Sky Uno fare la pubblicità della pasta Voiello.

Masterchef 2

Tiziana Stefanelli

L’anno successivo trionfa Tiziana Stefanelli, l’avvocatessa che continua a fare il suo mestiere. Oltre alle pubblicità del dado Star dove ha consigliato di mettere la salsiccia nel risotto alla milanese. In compenso ha un seguito di fan che nessuno avrebbe mai immaginato: quasi 63 mila likes sulla sua pagina Facebook, contro i 48 mila di Bruno Barbieri…che inspiegabilmente ha circa 500 mila ‘mi piace’ di differenza con i suoi colleghi. Ma è anche giudice del programma “Cuochi e Fiamme” su La7 dove ha sostituito Chiara Maci.

Masterchef 3

Federico-Ferrero-Massimo-Bottura

Lo scorso anno, contro l’elegante carabiniere Almo Bibolotti (sì, quello tutto champagne, foie gras e aragoste a gogo), vince Federico Ferrero, il medico nutrizionista infelice della sua vita. Viene proclamato vincitore nella finale che si disputò in diretta, con i tre giudici lasciati al macello televisivo. Una cosa così penosa che quest’anno la puntata è stata registrata per evitare epic fail, appannaggio per la rete di Striscia la Notizia. Dopo aver pubblicato il suo libro “Missione leggerezza” sembra essere sparito. Prosegue la sua attività di nutrizionista, certamente, a cui affianca quella di personal trainer in materia di supporto alimentare per sportivi. E per il resto? Sparito.

Masterchef 4

Masterchef-4-Stefano

Stefano Callegaro vince quest’anno e spera di aprire un ristorante insieme alla compagna. Impossibile sapere come andrà a finire da una finale spoilerata. A me sovviene solo la scena in cui il secondo classificato, Nicolò, abbraccia da dietro quasi per pugnalarlo.

Intanto riassumo chi è riuscito a passare da amatore (altrimenti non potrebbe partecipare a Masterchef) a professionista del cibo con annesso ristorante.

I nuovi chef da MasterChef

  1. Luisa Cuozzo (seconda classificata Masterchef 1)  ha tentato con Pallino a Napoli, ma l’esperienza è durata 1 anno.
  2. Alberico Nunziata (Masterchef 1) è chef executive all’Artisan House Casa del Mar a Santa Monica.
  3. Anna Lupi (Masterchef 1) ha aperto la Fata Zucchina, ristorante biovegetariano, a Verona.
  4. Imma Gargiulo (Masterchef 1), oltre ad essere diventata volto televisivo di Alice, guida il suo albergo a Sorrento.
  5. L’ex pugile Paolo Vidoz (Masterchef 1) ha aperto l’agriturismo Alla Madonna a Gorizia.
  6. Daiana Cecconi (Masterchef 2) ha aperto Divino Mangiare a Pierotta Scarlino in Maremma.
  7. Giorgio Ruggeri (Masterchef 2) è executive chef all’Eremo della Giubilana a Ragusa.
  8. Almo Bibolotti (secondo classificato Masterchef 3) cucina nel suo hotel di lusso per cani.
  9. Ludovica Baiocco (Masterchef 3) ha aperto l’osteria Il San Lorenzo a Montecosaro (Macerata)
  10. Giorgio Deriu (Masterchef 3) lavora nel ristorante italiano Jojo’s in Australia.

Cannavacciuolo

Non mi dite che continuate a credere che da MasterChef non escano chef come se stessimo a un master! E dall’anno prossimo il tribunale avrà quattro giudici con Antonino Cannavacciuolo. Un altro motivo in più per partecipare. Almeno davanti alla televisione.

[Link: Repubblica. Immagini: udinetoday, Facebook, Manuela Vanni]




- lunedì, 9 marzo 2015 | ore 12:37

12 commenti su “Telechef. Il chi è chi e che fine hanno fatto dei vincitori di 4 edizioni di MasterChef

    • Grazie per l’informazione visto che, essendo Stefano un imbroglione (cuoco professionista e non amatoriale), non voglio capitare nel ristorante dove lavora neanche per sbaglio… alla larga da certa gente!

  1. Bè non direi proprio che Federico è sparito.. ha una rubrica settimanale di gastronomia sul quotidiano La Stampa, ha scritto un monologo teatrale e tiene conferenze in tema di cibo..

    • Per quanto riguarda l’aspetto prettamente ristorativo, per ora è sparito. Nel senso che non lavora in alcun ristorante, né ne ha aperto uno suo.

  2. Gentile sig.ra Valentina
    Prima di scrivere sarebbe giusto informarsi meglio come una brava giornalista
    Ho aperto il mio ristorante il 19 dicembre 2014 , tre anni dopo masterchef , per scelta , volevo dedicare 3 anni di duro lavoro per imparare il mestiere dentro alle cucine proffessionali …che comunque è poco ….ma non solo ho anche una mia scuola di cucina per corsi di cucina amatoriali, eventi , presentazioni libri e tante altre attività . La invito nel mio ristorante e nella mia cucina così sa di certo quello che sto facendo attualmente oltre le cose che ha scritto .
    Mi scusi per la correzione
    Cordiali saluti
    Spyros

    • Confermo quello che dice lo chef spyros.sono andato circa un mese fa a festeggiare il mio anniversario al ristorante 1495.ed oltre ad essere stato trattato con garbo ed educazione ho anche mangiato molto bene.
      Quindi oltre a rettificare Valentina volevo fare i complimenti al locale ed allo chef.
      Grazie.
      Michele da Reggio Emilia

  3. “… chi è riuscito a passare da amatore (altrimenti non potrebbe partecipare a Masterchef) a professionista del cibo…”
    Mi scusi, leggo che lei Valentina è giornalista, ma allora mi chiedo come mai scrive tutte queste inesattezze, ormai tutti sanno della “fregatura” data da Stefano vincitore “immeritato” di Masterchef 4 in quanto non è mai stato chef amatoriale bensì chef professionale con tanto di colleghi che l’hanno sbugiardato in tv, ha addirittura un processo in corso intentato da alcuni ex concorrenti che si sono giustamente sentiti presi in giro.
    Io qualche parola in più su questa materia l’avrei spesa… sempre se volessi fare la giornalista…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.