Ristoranti regionali Expo. Osteria in Scandiano vs Symposium 4 stagioni

Tempo di lettura: 2 minuti

Eataly Expo

Siete in pausa pranzo a Expo o più economicamente andrete stasera al calare delle ombre e del prezzo del biglietto di ingresso (dopo le 19 si pagano 5 €)?

Io vi consiglio una puntata alle tavole regionali di Eataly.

Dopo Campania vs Puglia, vi propongo di salire più a Nord per un classico: Emilia Romagna vs Marche cioè l’Osteria in Scandiano e Symposium (che per la verità rappresenta anche l’Umbria).

Cucina di sostanza e noi vi consigliamo due piatti.

Un confronto fra cucine sostanziose – ma abbiamo scelto piatti diversi fra loro da questo punto di vista.

Osteria in Scandiano

Osteria in Scandiano

L’Osteria della famiglia Medici è aperta ormai da trent’anni a Scandiano, in provincia di Reggio Emilia, da dove hanno portato a Expo i loro classici: Prosciutto di Parma, gnocco fritto, reggiano a 8 €, Lasagne a 10 €, coniglio al vino bianco di Scandiano (14 €), Zuppa inglese (6 €).

Bottura gnocco fritto gnocco

Molti dubbi – sono mezzo emiliano, per cui è tutto “di casa”, anzi, ancora peggio, “della nonna”. Alla fine mi sono lasciato convincere da Prosciutto e gnocco fritto e reggiano (e non sono stato l’unico). Lo gnocco fritto è un piatto della mia infanzia, lo mangiavamo a colazione dalla nonna, con lo zucchero o con il sale, fritto al momento. Questo è abbastanza simile, e comunque molto buono, come il formaggio e il prosciutto.

Voto: 7 (forse un punto troppo salato il prosciutto)

Symposium 4 Stagioni

Symposium ExpoSymposium Expo

Alla guida del Symposium di Cartoceto, in provincia di Pesaro e Urbino, Lucio Pompili propone un menù molto “tipico”: Olive ascolane (10 €), Pizza prosciutto e formaggio (dop, 12 €), Vincisgrassi (12 €), Maialino in porchetta (16 €). 

vincisgrassi uovo tartufo

E allora vai coi Vincisgrassi: sostanza, gusto, sapore, tutto quello che deve esserci, in questo piatto tipico marchigiano. In pratica una lasagna con ragù e besciamella. Fuori menù, Uovo affogato con tartufo – non ho saputo resistere, penso che l’uovo sia una delle cose più buone del mondo, come il tartufo: messi assieme… 

Voto: 8 (non dovrei, ma un mezzo punto in più per l’uovo al tartufo gliel’ho dato…)

Vostri risultati?

7 Commenti

  1. Applauso convinto per le tue scelte. Personalmente, per una porzione di vincisgrassi non mi sentirei di commuovermi; da quattro porzioni in su potrei anche dimenticare la figlia in autogrill… 😉
    curiosa l’annotazione sul prosciutto “forse un po’ troppo salato”. Capirei se si trattasse di un prosciutto toscano, o di altre origini; ma un Parma salato, davvero, è cosa singolare assai. Ne convieni, I suppose

  2. Mangiato ieri sera al Symposium … Lasagne scaldate voto 6-, maialino in porchetta freddo, duro e ingestibile con posatine di plastica voto 5

    Peccato! Avrei dovuto optare per l’uovo …. 🙂

  3. A Reggio e provincia non sentirai mai nessun reggiano dire “lo gnocco fritto”.Si dice “il gnocco fritto”… Oh,non e´che sia una cosa importante,chiaramente.

    • E invece ha una sua importanza – andrò a mangiare IL gnocco fritto in loco per la soddisfazione di avere imparato una cosa nuova…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui