Istria: i piatti e gli indirizzi migliori per le vacanze in estate

novigrad

Se state pensando di andare in Istria quest’estate, non pensateci troppo a lungo: partite e basta, perché la penisola a forma di cuore potrà regalarvi una bella vacanza a pochi passi dall’Italia.

Il mare cristallino, i piccoli porticcioli colorati, le viuzze lastricate dei borghi dei pescatori richiamano il fascino del Mediterraneo. Il verde dell’entroterra, le cittadine medievali e le colline ricordano i panorami della Toscana.

La gastronomia istriana varia esattamente come i paesaggi tra terra e mare, e si basa su frutti di mare, carni di vitello e maiale, erbe spontanee, verdure di stagione, olio d’oliva e tartufi tutto l’anno, dallo scorzone estivo al bianco pregiato.

maiale

pecora

Potete assaggiare molte cose nelle tipiche trattorie che si chiamano konoba, ma anche nei ristoranti sul mare o negli agriturismi nell’entroterra. Se lungo la strada vedrete un girarrosto con dentro una pecora intera o un maiale, fidatevi: fermatevi e gustate un piatto di carne buona fatta “come una volta”.

Intanto vi porto un po’ in giro tra terra e mare, sperando di farvi venire voglia di vacanze.

Ovviamente facendovi assaggiare un po’ di piatti e dicendovi dove andare

1. Risotto

risotto

Sembra strano, ma gli istriani sono bravi a fare i risotti, assaggiate quello ai frutti di mare, agli asparagi o ai funghi (Konoba Feral, ristorante Vela Nera).

2. Capesante

capasante

Se da noi le capesante si trovano raramente, in Istria sono molto diffuse assieme ai loro “cugini” canestrelli. In questo mese ci sono diverse sagre dedicate alle capesante, ma sono anche nel menù dei ristoranti e delle trattorie, servite per antipasto, usate nelle insalate di mare e nei risotti (ristorante Pergola o Marina).

3. Fritto misto di pesce

fritto-misto

Croccante e saporito, il fritto di pesce (alici, calamaretti, gamberi e coda di rospo) è sempre un piacere, soprattutto se accompagnato da un tipico contorno istriano: bietole e patate con aglio e burro (konoba Feral).

4. Insalata di polpo

polpo

Non è un classico “polpo e patate”, ma una vera insalata, fresca e leggera perché preparata con cetrioli, qualche pomodorino, aneto e pepe (ristorante Vela Nera).

5. Tartufo

tartufo

Il tartufo si trova tutto l’anno e viene abbinato alle pietanze, da un classico crostino fino ad un dolce. La mania della “diversamente carbonara” è arrivata fin qui: io l’ho apprezzata con l’uovo cotto a bassa temperatura e il tartufo, ma anche la pasta fatta in casa con la salsa ai formaggi e il tartufo (ristorante Zigante).

6. Prosciutto

prosciutto

Il prosciutto istriano è da assaggiare. Più consistente e saporito dei nostri grazie all’aggiunta delle erbe e spezie in alcuni casi, può essere leggermente affumicato e pepato in altri. È molto meno grasso di quello italiano, ma buono e godurioso (Agriturismo Tikel, Konoba Stari Podrum).

7. Funghi

funghi

A seconda della stagione si trovano diversi tipi di funghi, anche se è difficile capire a volte di quali funghi si tratta. Saltati semplicemente in padella con olio e aglio, o serviti con una ricca spolverata di formaggio, sono da provare (agriturismo Tikel, Konoba Stari Podrum).

8. Cevapcici

cevapcici

Chi non conosce questa specie di salsicciotti cotti ai ferri? Solitamente fatti con la carne di manzo e pecora, contengono molte spezie, tra cui paprica, pepe e aglio, e sono serviti con la salsa aivar (preparata con pomodori e peperoni) e una montagna di cipolle crude (neanche tanto acre). Se non avete problemi di digestione, mangiateli insieme, almeno una volta (bar Cactus).

9. Asparagi selvatici

asparagi

In Istria non esistono asparagi coltivati (almeno così dicono) e quando arriva la stagione, i banchi dei mercati si riempiono di mazzi ai asparagi. Sono diversi dagli asparagi italiani: meno saporiti e più amarognoli, ma preparati con sapienza, nei risotti, nelle zuppe o nelle frittate, piacciono a tutti (agriturismo Tikel, Konoba Stari Podrum, ristorante Pergola).

10. Zuppe

zuppa

Il capitolo “zuppe” per me è sempre speciale: nata e cresciuta nel paese dove il primo piatto è una minestra o una zuppa, sono sempre curiosa. In Istria ho assaggiato ottime zuppe o, meglio, vellutate di asparagi, a base di brodo di carne, con l’aggiunta di verdura (asparagi in questo caso), un poco di farina come addensante e della panna acida o dei crostini di pane. Saporite, equilibrate, da fare il bis ((agriturizmo Tikel, Konoba Stari Podrum).

Gli indirizzi in Istria

fazana

  1. Konoba Feral (Boraca 11, Fazana tel +385 (0)52 520 040) è una tipica trattoria sul mare, dove mangiare tanto pesce, cucinato in modo semplice, a prezzi onesti (circa 25 € a persona vino di casa compreso)
  2. Vela Nera (Franje Mošnja 3b, Ližnjan te. +385 (0) 52 300 621 ) se volete mangiare bene il pesce ma non siete al mare, andate da Vela nera: ottimi risotti e insalate di mare, ma anche pesce pescato cucinato al sale, cantina discreta.
  3. Bar Cactus (Isola Ceja, Medulin) se per caso vi doveste trovare a fare kayak o windsurf dalle parti di Medulina, fate una tappa su un isolotto chiamato Ceja: una grande pergola sul mare dove riprendere fiato e mangiare un abbondante piatto di sardine ai ferri o di cevapcici fatti a regola d’arte (un piatto e una bevanda a circa 11 euro)
  4. Agriturismo Tikel (Spinovci 88, Karojba, tel +385 (0)95 505 8104) Qui non c’è il menù. Il vostro pranzo dipende da quello che decide preparare il cuoco, ma niente paura: una buona frittatina con funghi e pancetta e un piatto di prosciutto con una brocca di vino della casa li troverete sempre.
  5. Pergola (Suncana 2, Zambratija tel. +385 (0)52 759 685) Anche se la guida Michelin non è ancora arrivata in Istria, potrete rimediare con una bella selezione di ristoranti Jeunes Restaurateurs d’Europe. La Pergola di Fabricio Veznaver è elegante e raffinato, con una cucina fantasiosa e sorprendente, soprattutto di pesce. Ottima cantina. Prezzi nemmeno tanto alti: 40-50 € a persona.
  6. Zigante (Livade 7, Livade + 385 091 477 7410) è uno dei più rinomati ristoranti dove mangiare il tartufo bene in tutte le stagioni. Ottima la terrina di polpo, sfiziosa la carbonara al tartufo, divertente lo sformatino di ricotta. Non proprio economico, ma ne vale la pena (circa 60 € a persona)
  7. Konoba Stari Podrum (Most 52, Momjan tel. +385 098 292 152) Una tradizionale trattoria nell’entroterra, con la brace accesa in bella vista e tante specialità di carne e di bosco: funghi, asparagi, bistecche e prosciutto, ma anche tartufi e formaggi. Ottima cantina, prezzi medi.
  8. Ristorante Marina (Sv. Anton 38, Novigrad + 385 098 96 90 492) è un ristorante di pesce a Novigrad (Jeunes Restaurateurs d’Europe) con un bel menù e abbinamenti interessanti. Da non perdere la tartare di tonno con nero di seppia e oro alimentare, ma anche i gelatini di fine pasto, al limone con olio e peperoncino.

Allora, che ne dite, vi ho convinti ad andare in Istria?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui