clooney sosia

Cosa succede quando la copia copiella di sua maestà George Clooney fa lo spot della copia copiella della Nespresso?  Beh, si finisce in tribunale.

La Israeli Espresso Club che produce macchinette per il caffè in cialde non dissimili da quelle commercializzate da Nespresso, ha ingaggiato il sosia sfigato (sì, diciamolo, che quell’attorucolo sembra veramente il cugino povero di Clooney, tre dita di cerone sulla faccia e per giunta anche gli occhi storti) per interpretare degli spot praticamente copia carbone di quelli dell’azienda svizzera, che dal canto suo  chiede non solo la sospensione delle pubblicità (in giro ce n’è più d’una), ma anche 50.000 dollari come risarcimento danni.

clooney

L’azienda Israeliana, dal canto suo, replica che no, l’attore non è Clooney, c’è anche scritto nel video (come se ci fosse bisogno di precisarlo, poi)  ma niente, il plagio signori, è plagio.

https://www.youtube.com/watch?v=aF88IHyacc0

La Nespresso rivendica l’utilizzo esclusivo del volto hollywoodiano: il ragazzone brizzolato che dal 2006 infiamma le bevitrici di caffè di tutto il mondo -sembrano dire-  ce l’abbiamo solo noi, e caro ce lo teniamo. E il termine ‘caro’ non è scelto a caso, dal momento che sembra che Clooney prenda 40 milioni di dollari per ogni spot.

clooney copia

La battaglia legale tra Nespresso e Israeli  va avanti da un po’ di tempo, a dirla tutta. Due anni fa l’azienda svizzera si trovava già a perdere la causa contro  Israeli Espresso Club, visto che il tribunale di Tel Aviv non riteneva che lo spot/copia ne danneggiasse l’immagine rischiando dunque di confondere i consumatori. Adesso, dopo due anni, si ritorna alla sbarra:  ce la farà Nespresso ad aggiudicarsi l’utilizzo esclusivo di George occhietto spermatico Clooney?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui