Davide Civitiello supera se stesso con la pizza nel forno elettrico in Olanda

Tempo di lettura: 2 minuti

pizza margherita

Assen, terra di motori. E di pizza. Qui c’è il circuito dove si corre il Gran Premio di Motociclismo di Olanda.

Un appuntamento mitologico per i centauri che corrono ininterrottamente dal 1949 e rigorosamente l’ultimo sabato di giugno.

Un’eccezione poiché le gare si disputano sempre la domenica.

E ora avremo anche un altro motivo – gastronomico – per ricordarci di Assen.

pizza cornicione

Guardate questa pizza.

La foto l’ha inviata Davide Civitiello che è allo stand del nostro sponsor Caputo alla fiera Horeca EvenTT con quel TT che richiama agonismi e competizioni.

Al solo colpo d’occhio sembra bellissima, non vi pare?

C’è da stupirsi perché è stata cotta in un forno elettrico che non è uno di quelli della Izzo che abbiamo imparato ad apprezzare quanto quelli a legna. E di cui Davide Civitiello è un frequente utilizzatore.

Qui siamo in presenza di un forno che molti indicherebbero adatto per la teglia e per la pala, non certo per la tonda napoletana.

Civitiello sforna pizza

E invece, ecco una margherita che ha lasciato di stucco più di un osservatore “mangiante”.

Con una temperatura a -2, uno spazio non proprio agevole e tempi ristretti, Civitiello ha scelto una Blu Pizzeria, una puntata di 2 ore e una lievitazione a temperatura ” ambiente” a 14 ore.

Sarà la vicinanza del circuito mondiale, l’acqua di Assen (?!), la farina (ok, marketta), le resistenze elettriche, ma certo è un ottimo biglietto per Las Vegas dove si tiene uno Challenge cui parteciperanno molti pizzaioli napoletani.

Davide Civitiello ph Jorge Arcagni

Davide Civitiello gareggerà per la New York Style.

Vincenzo Capuano invece ha scelto la Neapolitain Division, ovvero la STG.

Valentino LibroTeresa Iorio al bancoSimone Fortunato

Ci saranno anche Valentino Libro e Simone Fortunato della pizzeria Diaz.

Teresa Iorio, invece, sarà ospite in quanto ha vinto il Campionato Mondiale quest’anno.

E giovedì a Milano sarà la volta di Vincenzo Capuano a “mostrare i muscoli” in un evento speciale.

il ritorno di Vincenzo Capuano

La squadra napoletana si allena e sembra pronta a tutto.

Anche ad utilizzare il forno elettrico con successo.

6 Commenti

  1. Son perplesso. Vero che il forno non è quello usuale (e sicuramente conta molto per il pizzaiolo), ma si tratta pur sempre di un forno con fondo scala a 500°, non lo definirei proprio “più adatto alla teglia che alla pizza napoletana”.
    La temperatura c’è tutta, e la bravura del pizzaiolo ha sfruttato al meglio l’attrezzo, sebbene non fosse quello abituale.

  2. Complimenti,a parte il retrogusto del forno a legna che,ovviamente,non può esserci,mi sembra una perfetta e bella pizza napoletana.

    • Posso chiederti in base a che cosa giudichi quello di Civitiello un grande risultato? Perché dalle foto non si capisce un granché.

    • E il tuo occhio critico anzi OCCHIO CRITICO ti ha permesso di dare un giudizio su una pizza di cui si vede ben poco? La foto dove si vede la pizza per intero è piccola eppure se la ingrandisci vedrai che la pizza è mal stesa, il cornicione è ampio, in particolare la parte del cornicione vicino alla bocca del forno, che è anche bruciata; il cornicione poi è privo di qualsiasi coloratura che possa ricordare una napoletana!

  3. Questo link mostra un esperimento a casa di un giovane appassionato dilettante.
    http://laconfraternitadellapizza.forumfree.it/?t=67731968
    E’ la seconda volta che fa una pizza, come dice:
    “Direi che il lievito non ha deluso, di seguito un paio di foto (tenete presente che è solo la mia seconda pizza tonda, quindi non sono molto esperto).”
    .
    Come potete osservare il risultato è buono: non tanto per la puntinatura del cornicione, ma per la bella e giusta grandezza del cornicione, la cui alveolatura è simile a quella del post.
    .
    Potrei mostrare, invece, le pizze fatte da appassionati casalinghi più esperti(che, facilmente, trovate nello stesso blog-forum o simili) con fornellini Ferrari modificati o con un forno elettrico F1:
    i risultati sono ottimi.
    .
    Il problema non è se il forno elettrico può sfornare ottime pizze.
    Da anni si fanno pizze con forno elettrico.Gli ultimi aggiornamenti tecnologici hanno migliorato i forni elettrici avvicinandoli alle T dei forni a legna.
    Ma ci è stato “raccontato”…da sempre…che la verace pizza napoletana… va fatta in forno a legna.
    Ed il disciplinare questo dice.
    .
    Ma non è l’Italia anche il paese di Pulcinella?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui