starbucks insegna

starbucks insegna

Ve l’avevamo anticipato, ma qualche dubbio che prima o poi qualcuno avrebbe mandato tutto all’aria sinceramente ce l’avevamo anche noi. Invece oggi arriva la conferma: Starbucks aprirà in Italia – a Milano – nei primi mesi del 2017, in partnership con il Gruppo Percassi, azienda leader del settore retail e della gestione di brand, che nel suo portfolio vanta di nomi come Kiko, Madina, Womo, Bullfrog, Billionaire, Atalanta, Lego, Victoria’s Secret, Gucci, Nike, Vergelio, Da30Polenta.

schultz starbucks

L’annuncio ufficiale arriva dal Ceo di Starbucks, Howard Schultz, che ha tratto ispirazione per la famosa catena di caffetterie proprio da un viaggio in Italia 33 anni fa: “La storia di Stabucks ha strettamente legata con il modo in cui gli italiani creano la perfetta tazzina di espresso. Tutto quello che abbiamo fatto si fonda sulle meravigliose esperienze che molti di noi hanno avuto proprio in Italia. Adesso proveremo a condividere ciò che abbiamo imparato con grande umiltà e rispetto”.

Anche perché la volontà dell’azienda pare sia quella di sposare la cultura italiana del caffè. Quindi ci sarà da aspettarsi una grande varietà anche sugli espressi e non solo sui “bibitoni”.

antonio percassi

“Si tratta di una sfida unica nel suo genere”, ha dichiarato Antonio Percassi, sicuro che però che “anche gli italiani siano pronti a vivere la Starbucks experience“. Che già in molti hanno vissuto nei viaggi in Europa: il primo Paese in cui la catena è entrata è la Gran Bretagna nel 1998, ma tra Europa, Medio Oriente e Africa conta oltre 2400 punti vendita (che però rappresentano appena il 10% del suo fatturato globale).

schultz starbucks

L’anno e la città ce li abbiamo. Il dubbio che rimane è…a Milano, sì, ma dove? Stando alle foto diffuse da Starbucks, sarebbe scontato credere che nel 2017 potremo bere un Frappuccino sotto al Duomo. Ma Schultz frena e spiega che la posizione dello store, “che dal punto di vista del design sarà in armonia con la città” sarà a discrezione di Percassi. Voi che ne pensate? Qualche sarebbe il luogo perfetto meneghino dove aprire il primo Starbucks italiano?

[Link: Wired, Repubblica]

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui