Gusto ristorante

Gusto, il ristorante di Piazza Augusto Imperatore a Roma, chiuso per blatte, sporcizia in cucina e ambienti trascurati.

Forse è la il colpo definitivo che ammazza un mito già in parte offuscato e che con la sua architettura e la proposta gastronomica alternativa aveva fatto da spartiacque nella ristorazione romana. Creando un effetto moda e una star della decorazione di interni come l’architetto Roberto Liorni che da quel momento ha messo la firma su molti dei locali aperti nella Capitale creando un vero e proprio movimento di stile.

Ma le atmosfere vintage sono state offuscate dal fané e dall’abbandono che è stato rivelato dal Corriere della Sera e da Puntarella Rossa.

Mancano i nomi di altri ristoranti chiusi in centro. Ci sono le motivazioni di privacy, ma mai come in questo caso le ragioni di salute pubblica dovrebbero essere più forti e permettere a tutti di conoscere chi rispetta la normativa sanitaria.

E chi pensa che la ristorazione sia un fatto separato dalla salubrità degli ambienti e della cucina

6 Commenti

  1. Ho sempre qualche perplessità quando viene invocata la “praivasih” riguardo le malefatte gienico-sanitarie.
    Ricordo bene quanto avvenne nella vicenda della carne di cavallo nei piatti pronti surgelati: venivano pubblicati e ossessivamente ripetuti i nomi delle (piccole) aziend/impianti presso cui si trovava contaminazione con carni non dichiarate. Omettendo di dire che si trattava di normalissimi terzisti, che ricevono materia prima e confezionano per Notissimi Marchi Multinazionali che quotidianamente acquistiamo.
    Quindi la praivasih è un concetto che funziona in proporzione al fatturato, dicamo 🙂
    Nel caso specifico sono meno sospettoso: se il locale è stato chiuso, ben difficilmente potrò caderci dentro, in caso di visita giubilare alla città Eterna. Rimane sempre il fatto che alcuni nomi sono più ugualidegli altri, e non si possono fare. Così va il mondo, oimè!

  2. Cmq la “cozza” è insita in luoghi del genere, basta passarci davanti quando fanno il brunch per capire che tutto è lasciato all’improvvisazione e sorpattutto all’educazione di chi ti precede

  3. Ma i Blog da che parte stanno?………………
    .
    OK.
    Sugli aspetti igienici di un locale dove si mangia.
    E’ uno degli aspetti fondamentali della ristorazione.
    .
    Ma aggiungo:
    1
    Ci sono atteggiamenti diversi, da parte dei blog, nei confronti di CHI(?) non rispecchia le regole.
    Se andiamo a rileggerci, ad esempio, i post dopo che René Redzepi e Blumenthal mandarono in ospedale centinaia di clienti,
    ce ne rendiamo conto.
    2
    La ristorazione non è soltanto igiene…ma è anche altri aspetti importanti:
    RAPPORTO QUALITA’/PREZZO, ad esempio.
    Beh, su questo aspetto la carenza dei blog è evidente e allarmante.
    .
    La CREDIBILITA’ si conquista con un lavoro serio:
    continuo
    competente
    onesto
    indipendente
    .
    Cioè dalla PARTE del CLIENTE/CONSUMATORE.
    .
    Ma i Blog da che parte stanno?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui