cold-brew-caffe-costadoro

Il cold brew è un particolare metodo per ottenere caffè tornato in auge di recente, ma di antica tradizione nipponica.

Si tratta di un procedimento di gocciolamento in acqua fredda da cui deriva un caffè dall’aroma intenso, concentrato, persistente. Il cold brew è forse il metodo più adatto per valorizzare tutta la potenza del caffè e per assaporare tutte le sfumature dei suoi sapori.

Noi lo abbiamo assaggiato all’Art Caffè, ma adesso vi spieghiamo come si prepara attraverso le parole (e le immagini) di Fabio Verona, responsabile formazione e qualità del Caffè Costadoro.

Cold Brew Costadoro

Ingredienti

1 caraffa per cold brew
Filtri di carta a disco
Acqua fredda e ghiaccio
10g di Caffè Costadoro macinato grosso ogni 100 ml di acqua
Tempo di preparazione:
5/6 minuti per la preparazione al brewing
3 – 6 ore di estrazione

Procedimento

fabio-verona-costadoro

1. Predisporre il filtraggio. Inserire il filtro metallico nell’apertura superiore della caraffa di raccoglimento e appoggiare il tutto su una bilancia. Dopo aver leggermente lavato un filtro di carta nella ciotola di acqua, posizionarlo all’interno del filtro metallico.

costadoro-fabio-verona-cold-brew

2. Aggiungere e pesare il caffè. Versare il caffè dentro il filtro metallico, sopra il filtro di carta: per 600 ml di bevanda, la quantità consigliata è di 60 g, che può variare a seconda dell’intensità che si vuole ottenere. Lo strato di caffè deve risultare uniformemente livellato all’interno del filtro.

cold-brew-costadoro

3. Completare l’assemblaggio e avviare il gocciolamento. Inumidire un nuovo filtro di carta e appoggiarlo sopra il caffè. Dopodiché posizionare la stessa caraffa sotto l’ampolla di gocciolamento preventivamente riempita con ghiaccio e acqua fredda (possibilmente filtrata o di bottiglia) e lasciare che la polvere si bagni in modo omogeneo.

cold-brew-caffe-ricetta

4. Regolare con la manopola il flusso di acqua per garantire un gocciolamento costante (una goccia al secondo in base all’intensità preferita). Lasciare il gocciolamento attivo fino a che non sarà terminata l’acqua. Il risultato sarà un liquido limpido e pulito che potrete conservare in frigorifero anche per più giorni.

Costadoro per il cold brew consiglia di utilizzare monorigini con profilo di tostatura medio chiaro.

A voi la parola. Avete già iniziato a regolare il gocciolamento?