jk-place-capri

Capri è splendente in una giornata calda di questo ottobre che ancora invita a guardare il mare. E la tavola del J.K Place, albergo con vista incantevole e non solo.

Nella cucina del J.Kitchen c’è Eduardo Estatico che, lasciatemelo anticipare, promette molto.

eduardo-estatico-chef-jk-capri

Ma giudicate voi da questi piatti che hanno illuminato il mio percorso a tavola.

Bevo un calice di Giulio Ferrari e il fegato grasso e cassis di scampi, la tarteletta di funghi porcini e perlage di tartufo nero, i gamberi crudi con carciofi, lime, uovo di quaglia poché sono ancora più buoni. Il fegato grasso batte tutti penso mentre attira la mia attenzione il vassoio dei pani con la focaccina di patate e pomodorino giallo, il pane al nero di seppia, con cipolle e con lo zafferano.

astice-jk-estatico

Piacevole il gioco di contrasti dell’Astice blu, cavolfiore, mandarino del Vesuvio e granola con noci di Sorrento.

triglia-di-genovese-jk-estatico

Ottima la Triglia alla scapece con zafferano di Pietravairano, zucca, nocciole e salvia che piacerà moltissimo a tutti coloro  soprattutto per quelli a cui piace sentire la spinta di aceto.

gatto-patate-jk-estatico

Il Gattò napoletano aperto con patate della Sila, patate viola, provola di bufala, salame Napoli, olio extra vergine di oliva del Vesuvio è realizzato con eccellente tecnica.

crocche-di-genovese-jk-estatico

Divertente l’ultimo antipasto, un interessantissimo Crocchè di genovese di manzo agerolese, cipolla di Alife (presidio Slow Food) e provolone del monaco 18 mesi profumato dalla cannella del Ceylon e dall’alloro.

pasta-polpo-luciana-di-jk-estatico

L’infilata dei primi parte con un formato di pasta che  Estatico riprende da uno dei suoi maestri, Nicola Portinari: Ruote veraci alla Luciana con polpo, pomodoro del Vesuvio, prezzemolo e aglio dolce, saporito e delicatamente presentato.

conchiglioni-ragu-di-jk-estatico

Ancora una pasta pescata della tradizione, come i conchiglioni, abilmente rivisitata in versione elegante per offrire un tono caprese: A’ Pasta cò Rraù con ricotta di fuscella, ragù napoletano cotto per 12 ore.

risotto-di-jk-estatico

Convincente il risotto carnaroli che valorizza una realtà del sud e che ci piace apprezzare, la Riseria Magisa di Sibari. Il piatto lo abbina a piccione, uva fragola e conciato romano presidio Slow Food.

Dall’Alaska a Capri solo andata propone il merluzzo nero con soffice di fagioli di Controne, scarola ripiena alla napoletana e impepata di cozze. Ed anche qui l’altalena dei sapori è ben gestita dallo chef.

coniglio-alla-royale-di-jk-estatico

Il Coniglio alla Royale è un gran bel piatto “rubato” alla tradizione francese, che vedrebbe protagonista la lepre, mentre Eduardo Estatico lo interpreta in versione isolana e cioè sostituendola con il coniglio con ottimi risultati accompagnato com’è da fegato grasso, tartufo nero irpino, aglianico pompeiano e carote di Polignano.

souffle-agrumi-jk-capri

Per la parte dolce arriva un ottimo Intensità di agrumi, cioè un soufflè al limone di Sorrento, arance del Vesuvio e bergamotto di Calabria oltre al Cucciolone di pastiera napoletana con ricotta di bufala, latte nobile degli Appenini Campani, grano Senatore Cappelli, cannella di Ceylon, arance del Vesuvio, vaniglia Bourbon e cacao 100% Valrhona.

capri-jk-place

Bella l’esperienza autunnale con il mare che ancora vede lontano i toni dell’inverno. Provate ad andare al J.K. prima della pausa invernale o mettetelo in agenda al risveglio primaverile di Capri.

Io posso solo dirvi che i menu autunno/inverno sono 3 e contano 4, 5 o 6 portate a un prezzo di 110, 130 e 150 €.

J.K Place. Via Provinciale Marina Grande, 225. Capri (Napoli). Tel.+39 0818384001

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui