Colombe artigianali. Poker d’assi da Nord a Sud dell’Italia

Pasqua e colomba binomio inscindibile.

E allora ecco 4 colombe da assaggiare e da mettere nell’archivio di questa Pasqua segnando in rubrica gli indirizzi perché i dolci di questi chef e artigiani sono buoni sempre, dalle feste comandate a tutti i giorni dell’anno.

Buona Pasqua!

1. Emanuele Scarello, Gnocchi Kitchenbar (Udine)

Il bistrot dello chef due stelle Michelin Emanuele Scarello sforna tante cose buone tra cui questa colomba con pesca e limone.

Segnate l’indirizzo anche per partecipare ai suoi corsi e controllare se mamma Ivonne vi insegna a fare gli strepitosi gnocchi che danno il nome al locale.

E segnatelo anche come “autogrill” per le vostre soste durante i viaggi nel profondo Nord-Est.

Gnocchi Kitchenbar. Via Liguria, 252. Udine. Tel. +39 0432 565555

2. Rosanna Marziale, Le Colonne (Caserta)

Si chiama Palomma, in dialetto napoletano, la colomba buonissima della chef stellata Rosanna Marziale che abbonda con gli ingredienti e il cioccolato mantenendo un perfetto equilibrio e una inaspettata leggerezza.

Seguite la pagina Facebook per sapere quando tira fuori il suo food truck da cui dispensa i dolci della pasticceria che ha dato il via al ristorante.

Un altro indirizzo perfetto per una sosta autostradale a due passi dalla Reggia di Caserta e proprio di fronte alla pizzeria che Francesco Martucci, tra i re del canotto, aprirà a settembre.

Un’orgia di sapori di alta cucina pop.

Ristorante Le Colonne. Viale G. Douhet, 7. Caserta. Tel. +39 0823.467494

3. Alberto Sorrentino, La Torre (Torre del Greco)

Tradizionale che più non si potrebbe, la colomba della famiglia Sorrentino è l’esempio di come una pasticceria non molto nota mediaticamente riesca a produrre ottimi dolci.

Se volete conoscere la differenza tra la filosofia napoletana e quella torrese della classica sfogliatella frolla, il vostro punto di riferimento è questo.

Segnate in rubrica l’indirizzo anche perché ne sentirete parlare ancora.

Bar Pasticceria La Torre. Via Nazionale 227.  Torre del Greco. Tel. +39 081 847 4485

4. Vincenzo Tiri, Tiri 1957 (Acerenza)

Qui parliamo di un campione dei grandi lievitati che piano piano dalla sua pasticceria di Acerenza in Basilicata ha scalato tutte le classiche, locali, nazionali e internazionali, andando a prendersi titoli con i suoi impasti stratosferici.

Non fa eccezione, ovviamente, la colomba che accumula l’esperienza dei panettoni per affinare ancora di più le note di gusto.

Spettacolare la colomba al cioccolato bianco e caffè (che nella versione invernale ha conquistato il primo posto nella nostra classifica speciale dedicata all’inzuppo selvaggio). Il vero benchmark della colomba tradizionale è la sua. Difficile scegliere (e quindi assaggiatele entrambe).

Tiri 1957. Via Antonio Gramsci, 2/4.  Acerenza (Potenza). Tel. +39 0971 749182



Un commento su “Colombe artigianali. Poker d’assi da Nord a Sud dell’Italia

  1. Ci sono stato ed è molto buona con ingredienti di qualità e la scelta delle birre che dire incredibile…
    Poi lievitazione perfetta tanto che non ho dovuto svegliarmi a bere
    La colomba che mancava a Milano ora c’è 😂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.