Lo aveva annunciato ed ecco la nuova puntata di Report dedicato al mondo dorato del food.

Dopo le 10 cose che abbiamo imparato vedendo Bernardo Iovene indagare su ristoranti, chef e sponsor e aver ascoltato il silenzio assordante degli Ambasciatori del Gusto che non hanno risposto alla domanda (o alla provocazione?) se sia possibile utilizzare ingredienti provenienti dall’estero per promuovere il tanto bistrattato Made in Italy, ecco l’anticipazione della puntata che andrà in onda lunedì 24 aprile.

Il promo è stato diffuso come al solito dal sito di RaiPlay.

La puntata è dedicata alla figura del Food Influencer e alla sua capacità di promuovere prodotti e marchi e alla capacità di generare consenso.

Bernardo Iovene ritorna a Napoli a 2 anni e mezzo dalla puntata sulla pizza bruciata che proprio a Napoli fece divampare polemiche non ancora sopite creando, però, lo spartiacque tra chi fa una buona pizza e chi non ha nemmeno i fondamentali per iscriversi al campionato più gustoso.

La partenza del promo è tutto al nord con Sonia Peronaci, l’inventrice della macchina trita accessi di Giallo Zafferano che ora ha abbandonato la sua creatura per aprire un nuovo sito.

E qui capiamo che la pubblicità indiretta, occulta si sarebbe detto una volta, è la più efficace.

Per essere Food Influencer bisogna avere un largo seguito. E non è detto che un food influencer sia un personaggio che scriva, un blogger o un giornalista.

Può essere anche un pizzaiolo, anzi, un super pizzaiolo come Gino Sorbillo che con le sue pizze detta legge su Instagram.

O avere un largo seguito popolare tanto da arrivare a Sanremo e far girare una foto con Carlo Conti in tutto il globo terracqueo 2.0. Come Teresa Iorio, pizzaiola campionessa del mondo che ha la sua pizzeria, piccola, Le Figlie di Iorio a via Conte Olivares.

Ma anche il sostegno e il palcoscenico del Rossopomodoro LAB di via Partenope con la pizza Femmena e Fritta e l’appoggio di Franco Manna, Presidente di Rossopomodoro. Una delle possibili strade per arrivare in televisione.

Certo la puntata non finisce qui. E non saranno le note su TripAdvisor, con l’intervista al Vice Presidente, e la scoperta per il grande pubblico che, toh, le recensioni positive si comprano anche (ma Trip è impegnato in una continua azione di denuncia, assicurano dalla sede di Boston).

Mancano ancora diversi Food Influencer, come Chiara Maci, ed altri protagonisti del mondo enogastronomico al tempo del web 2.0.

Che questa sia la puntata che verrà ricordata come “Polvere di food influencer”?

Lunedì 24 aprile, su Rai Tre, lo scopriremo con Bernardo Iovene e Sigfrido Ranucci.